Borsa: Europa soffre crisi ucraina, Parigi -2%

125 Visite

Seduta pesante per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib ha concluso in ribasso dell’1,72% a 26.050 punti, dopo aver toccato in corso di giornata un minimo a quota 25.848

I venti di conflitto armato in Ucraina pesano sulle Borse europee, che hanno concluso in chiaro ribasso: Parigi, Francoforte e Amsterdam hanno perso due punti percentuali, Madrid l’1,1%, con Londra che ha provato a contenere le perdite in calo finale dello 0,4%.

In corso di seduta i ribassi sono stati anche maggiori, mentre in chiusura non accenna a riprendersi il mercato azionario di Mosca, dove l’indice Moex cede il 10% e l’Rtsi il 13%

La crisi ucraina ha toccato anche lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni, che ha concluso la seduta a 170,4 punti base, dopo aver brevemente toccato nel finale di giornata anche quota 171, correggendo i massimi dal luglio 2020.

Il rendimento del prodotto del Tesoro è all’1,90%, sotto il record recente in chiusura dell’1,96% del 14 febbraio.

Promo