Ucraina, Biden: “Se Russia userà armi chimiche la pagherà”

97 Visite

Guerra in Ucraina, la “Russia pagherà un prezzo severo se userà armi chimiche”. Lo ha detto Joe Biden rispondendo a una domanda, al termine del suo discorso, sulle informazioni in possesso dell’intelligence americana riguardo a questo rischio. Il presidente ha detto che non intende parlare “delle informazioni di intelligence”.

Non combatteremo una guerra contro la Russia in Ucraina. Un conflitto diretto tra la Nato e la Russia sarebbe la Terza Guerra Mondiale, qualcosa che dobbiamo impedire” ha ribadito Joe Biden nel suo discorso alla Casa Bianca, pur assicurando all’Ucraina il sostegno “alla sua difesa” ed ai Paesi del fianco est della Nato che “noi difenderemo ogni singolo centimetro di territorio Nato con la piena forza di un’Alleanza unita e galvanizzata”.<

“L’idea che mandiamo mezzi di offensivi, tank, aerei con piloti americani, bisogna capire, non prendiamoci in giro, che significherebbe Terza Guerra Mondiale” ha ribadito Biden parlando alla conferenza dei democratici, alcuni dei quali a sostegno di una no fly zone.

COLLOQUI – Biden oggi ha parlato con Zelensky durante il quale “ho detto, come faccio ogni volta che parliamo, che gli Stati Uniti sono al fianco del popolo ucraino, mentre combatte coraggiosamente per difendere il proprio Paese”.

SANZIONI – Nell’annunciare nuove sanzioni contro la Russia, Joe Biden ha annunciato che gli Stati Uniti vieteranno le importazione di caviale, vodka e diamanti. La decisione, che era stata anticipata da fonti della Casa Bianca alla Cnn, corrisponde al divieto imposto alle esportazioni di prodotti di lusso americani in Russia, a cui anche ha fatto riferimento Biden nel suo discorso, che comprendono abbigliamento, gioielli, auto e tabacco.

“Il G7 sta aumentando la pressione sui miliardari corrotti russi, stiamo aggiungendo nuovi nomi alla lista degli oligarchi e le loro famiglie che prendiamo di mira” aggiunge. “Stiamo aumentando il coordinamento tra i Paesi del G7 per prendere di mira e sequestrare i loro beni ottenuti in modo illecito”. “Sostengono Putin, rubano al popolo russo e cercano di nascondere i loro soldi nei nostri Paesi – ha aggiunto – fanno parte di quella cleptocrazia che esiste a Mosca e anche loro devono soffrire per le sanzioni”. “Prenderemo di mira i loro super-yacht e le residenze estiva da centinaia di milioni di dollari e stiamo rendendo loro anche più difficile comprare prodotti dei nostri Paesi, vietando l’esportazione di beni di lusso in Russi”.


Promo