LA PRAMIDE DEL SOLE IN BOSNIA

88 Visite

Pensiamo che le piramidi esistono. Sappiamo anche che esistono in Messico, in Egitto ed in Asia. Non immaginiamo, invece, che una grande piramidi esiste nel cuore d’Europa. Questo perché ignoriamo che popoli antichi siano vissuti non solo in Egitto e sud-america ma anche nelle nostre parti.

Analisi fatte eseguire al Politecnico di Torino confermano l’origine non naturale della misteriosa Piramide del Sole di Visoko in Bosnia. Nuove analisi di laboratorio hanno confermato che la Piramide del Sole fu costruita con cemento artificiale.
Recenti risultati emersi dalle analisi indipendenti di laboratorio eseguite in Italia presso il Politecnico di Torino ha confermato che i campioni di arenaria e blocchi di conglomerato raccolti la scorsa estate in Bosnia presso la Piramide del Sole furono prodotti artificialmente dall’uomo mescolando e lavorando diversi materiali. Nella nuova analisi effettuate dal Dipartimento di chimica del Politecnico di Torino, sia l’analisi chimica che diffrattometrica confemano che il materiale raccolto simile al cemento consiste di materiale inerte e poroso che pare simile all’antico calcestruzzo romano.
Dall’analisi del laboratorio è inoltre emerso che i campioni di arenaria raccolti dalla copertura degli strati di cemento (l’involucro esterno) dalla Piramide del Sole in Bosnia, hanno la stessa composizione del calcestruzzo stesso. L’unica differenza consiste nel materiale inerte utilizzato per la fabbricazione, che risulta molto più piccolo (a grana fine). Il rapporto specifica che anche gli aggregati che tengono assieme il calcestruzzo (inclusa l’arenaria – l’involucro) sembrano essere frutto del riscaldamento ad alta temperatura di argilla (caolinite e muscovite) e materiali calcarei (dolomite calcite), elementi tipici dei processi dell’industria chimica, che trasforma i minerali in cemento per costruzione.
Dopo le conferme del Kemal Kepetanovic Institute presso l’Università di Zenica e l’Istituto francese Geopolymer guidata dal Prof. Dr. Joseph Davidovits, un altro riconoscimento indipendente proveniente da un istituto riconosciuto ha confermato l’uso di materiali artificiali per la costruzione delle Piramidi Bosniache. Chiaramente è partita la “gara” sulle varie interpretazioni che hanno indotto alla realizzazione di questa che sembra essere una montagna artificiale a forma di piramide. E’ difficile per alcuni “volenterosi pensatori” analizzare in primis il livello sociale, culturale delle popolazioni del passato con i loro naturali limiti che le portarono a realizzare idoli e qual’altro, interpretando noi altri di una civiltà superiore a mantenere inalterato le credenze del passato. Mah !

Promo