Ministero della Difesa russo: distrutti 65 siti militari ucraini

74 Visite

Le forze armate russe avrebbero distrutto 65 installazioni militari ucraine. Lo ha affermato il portavoce del Ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov in un briefing stampa. Tra i siti colpiti, quattro comandi e tre depositi oltre a 41 presidi fortificati di equipaggiamenti militari. Sarebbero stati inoltre abbattuti tre droni ucraini, due a Mariupol e Kalininske e uno a Bayraktar TB-2, vicino a Sakhnovshchyna nella regione di Kharkiv.
Konashenkov ha aggiunto che in totale, dall’inizio della “operazione speciale militare”, i russi hanno distrutto 127 aerei, 98 elicotteri, 428 droni, 2.037 tra carri e blindati, 229 lanciamissili, 886 tra obici e cannoni, 1.941 autoveicoli. 

agi

Promo