Di Maio: orrori indicibili, Putin non vuole la pace

94 Visite

“Il popolo ucraino difendendosi sta difendendo anche l’Unione Europea. Ogni giorno, man mano che l’esercito ucraino respinge quello russo dalle aree occupate, stiamo venendo a conoscenza di orrori indicibili. Siamo a oltre 170 bambini ammazzati, sotto le bombe russe ci sono civili che hanno l’unica colpa di essere cittadini ucraini agli occhi dei russi”. Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a Maddaloni rispondendo alle domande dei giornalisti sulla strage di Makariv.

“Per questa ragione – continua – questa guerra deve finire il prima possibile, e per farla finire esiste solo una diplomazia. È solo la soluzione diplomatica che può portare alla pace e per fare questo io credo che serva un grande coinvolgimento dell’Unione Europea che ha il dovere di promuovere tutte le azioni che servono con una grande conferenza di pace per arrivare prima al cessate il fuoco e poi dopo ad un accordo legato alle questioni che sono sul tavolo. L’Italia – prosegue – sarà uno dei Paesi garante sull’accordo della neutralità tra Ucraina e Russia. Per volere la pace, però, bisogna essere in due e Putin non sta dimostrando di volere la pace ed è per questo che abbiamo dato tutto il supporto che serve al popolo ucraino per difendersi”.

agi

Promo