Domani consiglio dei ministri degli esteri dell’Ue, sul tavolo nuove sanzioni a Russia

75 Visite

I ministri degli Esteri dell’Ue discuteranno un sesto round di sanzioni alla Russia per la guerra in Ucraina, ma restano le divisioni sul divieto delle importazioni russe di gas e petrolio. Sebbene le sanzioni che danneggerebbero maggiormente Mosca – un boicottaggio dell’Ue delle sue esportazioni di petrolio e gas – non siano formalmente sul tavolo, fonti diplomatiche hanno riferito che ci sono discussioni al riguardo.

Il quinto round di sanzioni, imposto venerdì scorso, include il divieto di importazione di carbone russo nell’Ue, un primo passo importante verso un più ampio divieto di maggiori forniture di energia. Tuttavia è necessaria l’unanimità tra i 27 per l’imposizione di sanzioni e i Paesi che dipendono dal gas russo – tra cui Germania, Italia, Austria e Ungheria – sono riluttanti ad aggiungerlo alla lista. 

agi

Promo