Zelensky, inizia una settimana difficile per il Donbass

71 Visite

La settimana che comincia oggi sarà particolarmente tesa nella parte orientale del Paese perché le truppe russe continueranno a spostarsi e riorganizzarsi a Est. Lo ha detto nel suo ultimo messaggio video il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, secondo il quale anche l’esercito ucraino “si sta preparando” per rispondere alla prossima offensiva russa, preannunciando di voler aumentare la sua attività internazionale.

“La prossima settimana non sarà meno importante delle precedenti. Sarà altrettanto tesa e dovremo essere ancora più responsabili”, ha detto Zelensky. Il presidente ucraino ha sottolineato l’importanza dello schieramento diplomatico: “Sviluppiamo le nostre relazioni con i partner. Riceviamo assistenza. Ci assicuriamo la massima attenzione del mondo alle nostre esigenze”.

L’obiettivo, ha spiegato, è quello di “influenzare il dibattito globale e di proporre e promuovere nuove sanzioni contro la Russia”. Secondo il presidente ucraino, “si sta facendo tutto il possibile per portare in giudizio” i responsabili russi che “hanno torturato il nostro popolo, distrutto le nostre città e ci hanno depredato”. La Russia, ha aggiunto, sta “giustificando e negando” e cerca di deviare la responsabilità delle sue azioni “accusandoci di commettere ciò che ovviamente è stato fatto dalle truppe russe”.

In particolare, Zelensky ha fatto riferimento alle “uccisioni a Bucha” e all’attacco missilistico a Kramatorsk, dove venerdì 50 persone sono state uccise e altre 87 ferite nel bombardamento di una stazione in cui quasi 4.000 civili stavano cercando di partire. 

agi

Promo