È un mistero la sorte dell’equipaggio del Moskva

85 Visite

Ore dopo l’affondamento dell’incrociatore russo Moskva nel Mar Nero, in seguito a quello che Kiev e il Pentagono sostengono sia stato un attacco missilistico ucraino, da Mosca non arriva ancora nessuna notizia ufficiale su quanti siano morti a bordo dell’incrociatore Moskva. Non ci sono fotografie della nave né dei 510 membri dell’equipaggio, più di 24 ore dopo il loro presunto salvataggio.

Intanto, però, si è tenuta a Sebastopoli una “cerimonia di addio all’incrociatore”, in cui è stata fotografata dai media locali una corona di fiori con scritto “alla nave e ai marinai”, particolare che ha fatto pensare a diverse vittime. Per ora, l’unica vittima dichiarata da Kiev è il comandante della nave da guerra, Anton Kuprin, che sarebbe morto durante l’esplosione e l’incendio a bordo prima dell’affondamento.

I marinai tratti in salvo sarebbero circa 54 e secondo fonti Usa citate dal New York Times, tra l’equipaggio ci sarebbero vittime. Dal Cremlino nessun dettaglio sulle condizioni dei militari, mentre la Guardia costiere ucraina ha riferito che i russi non hanno evacuato le persone a bordo. 

Agi

Promo