Blinken e Austin oggi a Kiev. Guterres domani ad Ankara sarà ricevuto da Erdogan

55 Visite

Oggi il segretario di Stato Usa, Antony Blinken, e il capo del Pentagono, Lloyd Austin, accompagnati da una delegazione dell’amministrazione Biden, arriveranno a Kiev. “Non dovrebbero venire qui a mani vuote. Ci aspettiamo cose specifiche e armi specifiche”, ha detto il presidente ucraino Zelensky, “è lo stesso che ho detto ai leader di altri paesi, ricordiamo a tutti i leader che qua c’è una guerra vera”. “Venite da noi, saremo felici di vedervi, ma per favore, portateci l’assistenza di cui abbiamo discusso, che avete l’opportunità di fornire”, ha concluso. 

L’esercito russo ha affermato di aver colpito con “missili ad alta precisione” un grande deposito di armi occidentali nei pressi di Odessa, nell’Ucraina meridionale.

“Le forze armate russe oggi hanno messo fuori servizio, con missili ad alta precisione e a lungo raggio, un terminal logistico presso l’aeroporto militare vicino a Odessa dove era immagazzinata una grande partita di armi straniere consegnate da Stati Uniti e Paesi europei”, si legge in una nota. 

Sono almeno 8 le persone, tra le quali un bimbo di tre mesi, morte a Odessa, nell’attacco con missili russi lanciati dal Mar Caspio. Lo ha reso noto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky. Zelensky ha riferito che i russi hanno sparato sette missili, due dei quali sono stati intercettati.

“È morto un bimbo di tre mesi, hanno ucciso un bimbo di tre mesi”, ha poi aggiunto. “La guerra è iniziata quando questo bambino aveva un mese. Potete anche solo immaginare che sta accadendo? Sono solo bastardi. Solo bastardi. Non ho altre parole da usare in questo contesto. Sono solo bastardi”, ha aggiunto.

I russi hanno ripreso anche i bombardamenti sulla città di Kharkiv, ferendo quattro civili. Lo riferisce Viktor Zabashta, direttore del Centro per le Emergenze Mediche, secondo quanto riporta l’Ukrainska Pravda. Altri due civili sono rimasti feriti in un attacco a un villaggio vicino Chuhuiv.

agi

Promo