Giovani e alcol: mercoledì una giornata di studio ad Aosta

89 Visite

Una giornata di studio sul problema dell’alcol tra i giovani. La organizzano la presidenza del Consiglio regionale della Valle d’Aosta, l’assessorato alla Sanità, Salute e Politiche sociali in collaborazione con il Servizio per le dipendenze patologiche dell’Usl della Valle d’Aosta e il Centro europeo di bioetica e qualità della vita. L’appuntamento è mercoledì dalle 9 alle 17.30 nel salone Maria Ida Viglino del Palazzo regionale, ad Aosta.

«L’obiettivo della giornata è di contribuire alla consapevolezza del consumo di alcol tra i ragazzi ed evidenziarne i rischi a breve e lungo termine, su una fascia di popolazione fragile e poco consapevole dei danni talvolta irreversibili» si legge in una nota.

«Sarà dato ampio spazio anche all’armonizzazione del punto di vista scientifico con il contesto educativo-culturale, in sintonia con la valorizzazione enogastronomica e turistica del territorio» aggiunge l’Usl. Sarà presentato il progetto di prevenzione “Bien manger, bien boire, bien être“, dedicato agli studenti delle medie e delle superiori delle istituzioni scolastiche valdostane, per il prossimo anno scolastico. Come riportato dal rapporto 2022 Epidemiologia e monitoraggio alcol-correlato in Italia e nelle regioni, «il consumo di alcol è un importante problema di salute pubblica, classificato in Europa come terzo fattore di rischio di malattia e morte prematura dopo il fumo e l’ipertensione arteriosa».

In Italia nel 2020, il 49,4% dei ragazzi e il 44,4% delle ragazze di età compresa tra 11 e 25 anni ha consumato almeno una bevanda alcolica nel corso dell’anno. In Valle d’Aosta la prevalenza di consumatori di almeno una bevanda alcolica nel 2020 è stata dell’81,1% tra gli uomini e del 59,9% tra le donne e per entrambi i generi i valori si mantengono, come lo scorso anno, superiori alla media nazionale”.

«Un’adeguata attenzione dovrebbe essere prestata alla prevenzione- spiegano i promotori dell’iniziativa- che richiede sforzi speciali, culturalmente appropriati ai contesti e alle condizioni che richiedono innovazione per affrontare i livelli e i modelli di consumo di alcol post-pandemici, i danni correlati all’alcol e i fattori sociali ed economici che influenzano l’impatto del consumo di alcol sulla loro salute e benessere anche, come propone la World Health Organisation». La giornata di studio sarà trasmessa anche in streaming sul sito del Consiglio regionale, sul canale YouTube http://www.youtube.it/user/consvda e sulla pagina YouTube dell’Usl della Valle d’Aosta https://www.youtube.com/user/AUSLVDA. 

Promo