Biden con Draghi per parlare di sanzioni

72 Visite

Nelle celebrazioni del Giorno della Vittoria, a Mosca, il presidente russo, Vladimir Putin, ha rivendicato la natura “preventiva” dell’attacco all’Ucraina. Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, lo paragona a Hitler e assicura che “perderà tutto”.

Sul terreno, continua l’avanzata russa nel Donbass, mentre un attacco missilistico su Odessa costringe il presidente del Consiglio Europeo, Charles Michel, a cercare riparo in un rifugio durante la sua visita a sorpresa.

Putin ha assicura che “come nel 1945, la vittoria sara’ nostra”. In occasione degli auguri per la Giornata della Vittoria in Europa, Putin ha assicurato che “come nel 1945, la vittoria sarà nostra” paragonando la guerra in Ucraina alla la seconda guerra mondiale. Lo si legge nel sito del Cremlino come riporta la Tass. “Oggi i nostri soldati, come i loro antenati, stanno combattendo fianco a fianco per la liberazione della loro terra natale dalla feccia nazista, con la certezza che, come nel 1945, la vittoria sarà nostra”. 

Quest’anno, in occasione del 77esimo anniversario, l’evento assume un significato speciale visto che il Paese è impegnato in una sanguinosa guerra in Ucraina.

La parata miliatre avrà inizio alle 10 ora di Mosca (le 9 in Italia) e sarà trasmessa in diretta televisiva in tutto il Paese. Sono coinvolti 11mila tra ufficiali, sergenti, soldati, cadetti, membri del movimento giovanile Yunarmiya, unità del ministero delle situazioni di emergenza, della Guardia nazionale russa e degli agenti di frontiera dell’Fsb.

Sfileranno in 33 colonne in marcia. Coinvolte anche 131 unità di armamenti ed equipaggiamenti, 77 aerei ed elicotteri.

agi

Promo