Il ministro Speranza contestato a Palermo al grido di «assassino»

50 Visite

Momenti di tensione tra polizia e manifestanti a Palermo. Fuori da Villa Filippina, dove era in programma l’incontro per la candidatura di Franco Miceli, il ministro della Salute e segretario di Articolo Uno, Roberto Speranza, è stato contestato al grido di “assassino” da alcuni manifestanti vicini al partito Italexit. Presente alla contestazione, sempre del partito fondato da Gianluigi Paragone, anche il senatore Mario Michele Giarrusso

Promo