Un’altra visione del mondo: notizie in pillole

58 Visite

LA COCA COLA NUOCE GRAVEMENTE AL PIANETA
La Coca-Cola HBC AG, azienda che include produttori e distributori della bevanda in Russia, ha fatto sapere che le ultime scorte si stanno esaurendo. Quando questo processo sarà terminato, la Coca-Cola HBC AG non produrrà e venderà più la bevanda Coca Cola e altri marchi della The Coca Cola Company in Russia.

Lo sapete che la Coca Cola in alcune regioni del mondo si è comprata le falde acquifere e le popolazioni sono senza acqua. E la Coca Cola difende le falde acquifere con gli squadroni della morte (composti da criminali)?
Meglio bere cole di altre marche nazionali.
E sapete che Mario Draghi fottendosene di un referendum del popolo italiani vuole svendere le falde acquifere italiane a multinazionali dei suoi comparuzzi di Goldman Sachs?
È tutto documentato in questo articolo: https://bit.ly/3OxR3uF

 

IL SONDAGGIO TRA GLI EUROPEI

I popoli europei vogliono subito la fine della guerra. I loro governanti no, perché questi ultimi (il governo dei peggiori) in primis sono passacarte del potere finanziario e dell’Imperialismo USA.

La maggior parte degli europei vuole che la guerra finisca il prima possibile. Anche se ciò dovesse comportare perdite territoriali per l’Ucraina. È quanto emerge da un’indagine svolta dallo European Council on Foreign Relations (ECFR) in diversi paesi europei, tra cui Italia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Polonia, Romania, Svezia, Finlandia, Portogallo e Spagna.
Secondo la rilevazione di Ecfr, solo il 14% degli italiani vuole l”aumento delle spese militari

 

STATI UNITI circa 655.0000 persone uccise in Iraq: innocenti imprigionati e torturati.

Ecco un video con le MOSTUOSE ATROCITA’ commesse dagli USA in Iraq. In meno di 2 settimane sganciarono dagli aerei più di 300.000 bombe, oltre che 20.000 missili Cruise. Gli USA si vantarono di aver eguagliato l’effetto della bomba atomica di Hiroshima. Depredarono 20 miliardi di dollari della compagnia petrolifera irachena. Sequestrarono (bottino di guerra) tutti i beni dello stato e li svendettero ad aziende americane. Uccisero civili, migliaia di bambini, il 70% degli imprigionati risultò innocente ma furono egualmente torturati (avevano un menù delle torture). Più di 655.000 morti. Impedirono le elezioni e misero chi vollero loro. Crearono fame, disoccupazione e disperazione.
Questi sono gli USA, un governo guerrafondaio fondato da massoni e dalla City di Londra.
GLI USA DOVREBBERO ESSERE PROCESSATI PER CRIMINI DI GUERRA (a partire dai 100 milioni di nativi americani che trucidarono per la loro terra).
Guardate il video (roba da vomitare dal disgusto): 
https://bit.ly/3N3qEnk

 

 

 

 

PER CHI NON AVESSE CHIARE LE SCELTE DEL GOVERNO E A COSA CI PORTERANNO…


Una nave gasiera di ultima generazione può trasportare fino a 200.000 metri cubi di gas liquefatto. Nel processo di liquefazione il volume del gas viene ridotto di circa 600 volte. Una volta arrivato a destinazione il GNL dovrà essere rigassificato riportandolo gradualmente alla temperatura ambiente.
Il processo di liquefazione e rigassificazione richiede un”energia pari a circa il 30% della resa in combustione del gas.
Gli USA hanno promesso alla UE 15 miliardi di metri cubi di gas l”anno che rappresentano meno del 20% del solo fabbisogno italiano. 15 miliardi di metri cubi di gas, una volta liquefatti, si trasportano mediamente con 125 navi. Una nave impiega circa 20 giorni per attraversare l”atlantico e raggiungere l”Italia dagli USA. Altri 20 giorni servono per il percorso inverso (più almeno 2 giorni per le operazioni di carico e scarico).
Per il tragitto attraverso l”Atlantico la nave brucia circa 4.000 chili di gasolio marittimo ogni ora, 96.000 chili al giorno, che per 40 giorni del viaggio di andata e ritorno dagli USA fanno quasi 4.000 tonnellate. Moltiplicate per 125 viaggi, sono mezzo milione di tonnellate di gasolio bruciato in un anno, per trasportare il gas in Europa, con tutte le emissioni nocive del caso.
Ma non é tutto.
Il gas americano é quasi tutto shale gas. Si tratta di gas intrappolato in rocce sedimentarie argillose. L”estrazione di questo gas avviene con un processo denominato Fracking. Sottoterra si trivellano pozzi orizzontali, lunghi anche diversi chilometri, nei quali vengono fatte brillare cariche esplosive. Poi vi si inietta acqua ad alta pressione, mescolata a sabbia e additivi chimici. Questo permette di frantumare le rocce argillose, da cui possono così liberarsi il petrolio o il gas, che salgono in superficie attraverso il pozzo.
Il territorio e l”ambiente ne escono devastati.
Gli USA ci guadagnano, l’Italia ci perde e tutto per colpa del guerrafondaio Mario Draghi.
Detto fuori dai denti: il governo Ucraino per anni ha provocato la Russia e ora grida al lupo, al lupo. Ma che ci frega a noi della guerra in Ucraina? Non fraintendiamo: ok per promuovere la pace ma con la diplomazia, come recita la nostra costituzione calpestata da Mario Draghi. Avremmo dovuto mantenere un buon rapporto con Mosca e uscire dalla Nato (organo di depredamento degli USA).
Insieme a Draghi bisogna mandare a casa tutti quei partiti che lo sostengono (Meloni inclusa)
Cuori Ribelli è troppo piccolo. Se non ci aiuti a crescere rimarremo un sito di risveglio. Ma se divenissimo un partito potremmo incidere attivamente sul governo.

 

 

 

 

 

 

 

 

CARA RUSSIA

“Cara Russia,
sto armando i tuoi nemici,
sto infangando la tua immagine,
sto cacciando i tuoi artisti,
sto vietando la tua voce,
sto colpendo i tuoi interessi.
Ora per favore non è che sboccheresti i porti per far passare il grano?
Saluti
L’Unione Europea”

E invece il grano ucraino Putin non lo manderà in Europa. Lo invia in Russia e lo vende all’Africa a buon prezzo. Gli africani non sentiranno la mancanza di grano. L’Europa sì.
Colpa di quell’essere immondo di Draghi e quelli favorevoli a finanziare la guerra (tipo la Meloni).
Avremmo dovuto rimanere neutrali e mantenere buone relazioni con Mosca.
Da tutto questo che ci guadagna sono gli USA che hanno separato Mosca dall’Europa e le hanno rubato i business.

 

LA BCE AMMETTE LA TRUFFA DELL’EURO

La BCE, Banca Centrale Europea (che appartiene a privati) stampa soldi dal nulla (non garantiti da oro o materie prime). Sono carta straccia ma hanno valore perché le autorità glielo riconoscono e li presta agli Stati “indebitandoli”.
La BCE in un suo dossier dal titolo “Interazioni monetarie e fiscali e vulnerabilità dell’area dell’euro” conclude molto chiaramente che: “in un’economia con la propria valuta fiat (creata dal nulla), l’autorità monetaria e l’autorità fiscale possono assicurare che il debito pubblico denominato nella moneta fiat nazionale non possa fare default […]”!


LA BCE AMMETTE LA CIRCOSTANZA CHE SE IL DEBITO PUBBLICO È DENOMINATO IN PROPRIA VALUTA NAZIONALE LO STATO NON PUÒ MAI FALLIRE.


Ecco perché impediscono che ogni nazione stampi da sé i propri soldi. Ci vogliono indebitati = schiavi.

Leggi: 
https://bit.ly/3HiByUV

FONTE: CUORI RIBELLI TELEGRAM

 

 

 

 

 

Il Baltico in fermento 
di Margherita Furlan CASA DEL SOLE TV


L’Occidente ha voluto imporre i ritmi di decrescita necessari al suo fallimento e ha ottenuto la guerra, che serve a bruciare i libri contabili e a creare una transizione non felice per miliardi di individui che hanno vissuto nel finto benessere per decenni. Come scriveva l’ecofisico Luigi Sertorio già 15 anni fa “ce la faranno solo quegli uomini che saranno riusciti a evadere per tempo dalla violenza terminale dell’era delle risorse fossili.” Era tutto previsto (o prevedibile) dunque. A noi ora spetta la scelta di uscire dal sistema e di organizzarci in una nuove forme sociali che mettano al primo posto etica e solidarietà.

 

Umberto Pascali: c’era una volta il dollaro

Non c’è più il dollaro dì una volta. In altri termini è ciò che ha detto il presidente della Fed, mentre Joe Biden cadeva di bicicletta e il costo degli affitti, come della benzina, diventano proibitivi. È in questo quadro che di nuovo iniziano i tumulti organizzati da BLM. La strategia è comprovata, ma per…

https://casadelsole.tv/umberto-pascali-cera-una-volta-il-dollaro/

 

AIFA DENUNCIATA

L’Onorevole Davide Barillari del Consiglio Regionale del Lazio, assistito dall”Avv. Cristiano Fuduli e unitamente dall’Onorevole Sara Cunial, Deputata del Gruppo Misto, ha presentato una denuncia/querela contro l”AIFA per la disastrosa campagna vaccinale attuata indiscriminatamente su tutta la popolazione italiana.

Quei dati che promettevano efficacia e sicurezza sono stati clamorosamente smentiti dalle evidenze scientifiche che oggi confermano, in maniera inequivocabile, le perplessità e i dubbi di chi, sin dall’inizio di questa emergenza democratica, ha chiesto a gran voce “sicurezza e buon senso“.

La denuncia è l”epilogo di una richiesta di accesso agli atti rivolta ad Aifa nel marzo scorso dall”’Onorevole Barillari, con cui si chiedevano chiarimenti sulle numerose contraddizioni rispetto all’immissione in commercio dei sieri vaccinali, sugli studi, sugli effetti avversi, sulla farmacovigilanza e altro.

Proprio in seguito all”inconsistenza ed elusività delle risposte ricevute, è stato necessaria la presentazione della denuncia, anche in considerazione che l’AIFA ha il potere di sospendere, revocare o modificare l’autorizzazione all’immissione in commercio di un farmaco per ragioni di sicurezza e, comunque, al venir meno delle condizioni presupposte che hanno legittimato (se lo sono mai state legittime) il rilascio di una autorizzazione provvisoria e straordinaria.

Le ragioni dell”Onorevole Barillari sono talmente forti ed evidenti che, sotto un diverso profilo, costituiscono l”oggetto del giudizio al TAR LAZIO introdotto da ALI, unitamente al sindacato FISI, per il silenzio serbato da AIFA sulle centinaia di istanze di revoca delle autorizzazioni condizionate di tali farmaci ricevute (https://t.me/avvocati_liberi/971).

La responsabilità di un trattamento sperimentale imposto direttamente ed indirettamente alla popolazione tutta deve trovare giustizia” conclude Barillari, mentre l”onorevole Sara Cunial aggiunge: “È finito il tempo di credere in una medicina pagata dalle case farmaceutiche e guidata da fini di lucro e potere, capace di portare con la paura, il ricatto e l’ignoranza, milioni di persone a sperimentare sul proprio corpo terapie dagli effetti tragici e sconosciuti.
È finito il tempo di credere nella vostra scienza, in perenne conflitto di interesse, prona alle lobby e al denaro che, abiurando alla sua stessa missione, ben si guarda di lavorare per la salute pubblica e il bene comune.
La ricerca deve tornare libera e indipendente, dando spazio a quei ricercatori che in scienza e coscienza, anche in questi tempi difficili, hanno portato avanti con dignità, coraggio e professionalità il loro lavoro
.”

La verità verrà a galla, certus an incertus quando.

 

—-

Assange, la vendetta del vecchio ordine unipolare

Vladimir Putin oggi al Forum Economico internazionale di San Pietroburgo decreta la fine del mondo unipolare così come l’abbiamo conosciuto ora. Parla degli Stati Uniti e li descrive: “Dopo aver dichiarato la vittoria nella Guerra fredda, gli Stati Uniti si sono assunti il ruolo di messaggeri di Dio, senza obblighi ma solo per interessi. Non si stanno accorgendo che i centri di potere sono cambiati”, proprio quando “i cambiamenti nel mondo sono cruciali e inesorabili”. Putin sa bene che lo scontro interno agli Stati Uniti ha generato una rottura del meccanismo che ha tenuto in piedi le forme consolidate di potere, il cosiddetto ”consensus whashintoniano” basato sul monopolio del dollaro, sull’imperialismo della grande finanza, da una parte, e dall’altra delle armi, sul controllo della comunicazione e della tecnologia, attraverso Hollywood e attraverso la Silycon Valley. Oggi questo meccanismo si è inceppato portando con sé la rottura del controllo dei mercati. Per questo l’ex grande impero coloniale spinge ancora sul dominio delle menti. E lo fa anche ordinando a Londra l’estradizione di Julian Assange, colpevole di verità, oggi reato da punire per nascondere le minacce, i misfatti e i crimini contro l’umanità e i popoli che Washington ha esportato nel mondo.
Se Assange sarà consegnato nelle mani degli Stati Uniti, così come oggi ordinato, e abbandonato alla loro vendetta, allora nessuno potrà più difendersi in un”aula di tribunale perché non ci sarà più nessun tribunale a cui appellarsi per difendere il diritto dei popoli contro il potere. Lo Stato di diritto, un tempo vanto della democrazia occidentale, è stato seppellito.
Oggi è in gioco la vita di Julian Assange, ma il vero obiettivo è il giornalismo d’inchiesta, che nei centri del potere si vuole assassinare, anche attraverso l’arma della paura, per proseguire nell’opera di abbassamento culturale della collettività. Quando le condizioni dell’abbondanza vengono meno e ci siamo le élite mostrano la corda e diventano intolleranti. Non riuscendo a immaginare di dover cedere anche un solo grammo della loro ricchezza e del loro potere ecco che assumono il volto arcigno del più forte e si mostrano armati di tutto punto.
Non viviamo più in una democrazia, ma in un sistema oligarchico con un vertice ristrettissimo e sempre più feroce. I popoli non decidono nulla perché non sanno nulla. I governi sono eletti mediante cerimonie molto rumorose e perfino spettacolari, ma senza alcun contenuto.
Aspettarsi clemenza non è saggio. Molto più saggio è prepararsi alla difesa, anche qui tra noi, attraverso l’informazione, libera e indipendente.

—–

Una nuova transizione contro il caos imperante

Dopo i tradimenti che hanno sovrastato la Nazione favorendo così l’ingresso a Palazzo di Chigi del venditore Mario Draghi, in Italia la disaffezione alla politica non è mai stata così alta. Forse l’italiano medio inizia a intuire che prima di creare presunti nuovi partiti occorre creare la comunità per accogliere un nuovo modo di fare politica, lontano questa volta dai palazzi, ma vicino alle vere esigenze dell’essere umano. Mentre prendiamo posizione, attraversiamo però l’era del caos, dove tutto può succedere, persino che l’ex Segretario di Stato americano Henry Kissinger ritorni a parlare lanciando un messaggio ai capi di Stato del mondo. In un”intervista al quotidiano britannico The Sunday Times Kissinger infatti cerca di riportare tutti a più miti consigli ricordando che i paesi occidentali dovrebbero considerare gli interessi della Russia nel risolvere il conflitto in Ucraina.

 

——

Pushkin e Dostoevskij: via dall’Ucraina

Il politicamente corretto governo di Kiev si appresta a bruciare tutti i libri di autori russi, dai testi per bambini ai romanzi rosa e gialli, fino a Pushkin e Dostoevskij. Lo ha fatto sapere in un’intervista esclusiva rilasciata all’agenzia di stampa Interfax, Oleksandra Koval, direttrice dell’Istituto del Libro dell’Ucraina, che ha parlato di centomila copie da “ritirare” dalle biblioteche e dalle scuole. “Sono libri di propaganda russa”, ha stabilito la Koval, che ha poi precisato di voler completare il “ritiro” entro la fine dell’anno.
Alla domanda sugli autori classici russi, la signora Koval, già presidente del Forum delle ONG, ha chiaramente sottolineato che autori come Pushkin e Dostoevskij “possono davvero influenzare le opinioni delle persone e che i loro libri dovrebbero essere rimossi anche dalle biblioteche pubbliche e scolastiche”.
L’Istituto del Libro dell’Ucraina è un ente direttamente legato al ministero ucraino della Cultura che, a quanto pare, detta all’uccidente le linee guida verso il nazi oscurantismo sul modello dell’inquisizione.
Se nel 1210 furono i libri di Aristotele ad essere ritenuti “pericolosi”, Kiev spiega al mondo uccidentale che libri come L’Idiota e i Fratelli Karamozov, di Dostoevsky, sono assolutamente dannosi. “Io, se fossi Dio, proprio non avrei più pazienza”, cantava Giorgio Gaber qualche decennio fa.
In effetti, quello che sta accadendo sotto i nostri occhi è l”inizio di una terza guerra mondiale, spiegò Giulietto Chiesa in seguito al colpo di stato in Ucraina, nel 2014.

 

 

 

 

 

PSICOPANDEMIA 


Impatto della pandemia di COVID-19 sul benessere mentale di bambini e adolescenti e sulle loro famiglie dal punto di vista di psichiatri e psicologi in Svizzera durante il primo anno della pandemia. In sintesi, aumento di depressione (86,8% degli intervistati), disturbi d”ansia (81,5%), crisi acute (76,2%), disturbi psicosomatici (66,1%), suicidio (63,8%) e dipendenze comportamentali, ad es. gioco eccessivo (64,6%). Al contrario, idisturbo dello spettro autistico o psicosi uguali o ridotti. Curioso che il più alto carico psicologico sia stato a gennaio/febbraio/marzo 2021, quando almeno in teoria ci si diceva che ne saremmo usciti in un amen. L”ora più buia prima dell”alba o un fosco presagio del futuro?

Lo studio: https://link.springer.com/article/10.1007/s00702-022-02512-6

FONTE: CASA DEL SOLE TV

——

La Verità • 22/06/22

 “PIÙ CASI DI INFEZIONI TRA I BAMBINI VACCINATI
I dati ufficiali forniti dall’Iss certificano il flop della vaccinazione pediatrica nella fascia tra 5 e 11 anni: nonostante siano in pochi (solo 1,3 milioni) si ammalano di più. E c’è maggiore rischio di finire in terapia intensiva. Nessuna informazione sugli eventi avversi

 “Ci hanno detto «vaccinate contro il Covid i pargoli, perché è nell’interesse loro e dei familiari più fragili». Ma a distanza di sei mesi dall’i ni zio del pressing, le punture nella fascia 5-11 anni sono state un flop. Non solo perché appena 1.387.900 bambini (per fortuna) hanno risposto all’appello, nel senso che sono stati portati dai genitori a porgere il braccio per una o due dosi, ma soprattutto perché, nell’ultimo mese, i contagi tra i vaccinati hanno superato in percentuale i non inoculati.”

 

Wiley Online Library | Andrology • 17/06/22

 “Covid-19 vaccination BNT162b2 temporarily impairs semen concentration and total motile count among semen donors”
 “LA VACCINAZIONE COVID-19 BNT162B2 [PFIZER] ALTERA TEMPORANEAMENTE LA CONCENTRAZIONE DI SPERMA E LA CONTA MOBILE TOTALE [DEGLI SPERMATOZOI] TRA I DONATORI DI SEME

 “Lo sviluppo delle vaccinazioni contro il Covid-19 rappresenta un notevole risultato scientifico. Tuttavia sono state sollevate preoccupazioni riguardo al loro possibile impatto negativo sulla fertilità maschile.

 “OBIETTIVO: studiare l”effetto del vaccino Covid-19 BNT162b2 (Pfizer) sui parametri dello sperma tra i donatori di sperma (SD).”

 “37 donatori di sperma provenienti da tre banche del seme hanno fornito 220 campioni che sono stati inclusi in questo studio di coorte […]. Lo studio comprendeva quattro fasi:
• T0: controllo basale pre-vaccinazione […];
• T1, T2 e T3: valutazioni rispettivamente a breve, medio e lungo termine. Ciascuna includeva 1-3 campioni di sperma per donatore forniti rispettivamente 15-45, 75-120 e oltre 150 giorni dopo il completamento della vaccinazione [che consisteva in sole 2 dosi, ndt].”

 “RISULTATI: le misurazioni ripetitive hanno rivelato una diminuzione della concentrazione spermatica del 15,4% al T2 [medio termine] portando a una riduzione della conta mobile totale del 22,1% (…) rispetto a T0 [prevaccinazione]. […] La valutazione T3 ha dimostrato un recupero generale.”

“Questo studio longitudinale incentrato sui donatori di sperma dimostra la concentrazione selettiva e temporanea degli spermatozoi e il deterioramento della TMC [conta degli spermatozoi mobili totali] tre mesi dopo la vaccinazione, seguiti da un successivo recupero verificato da diverse analisi statistiche.”

Fonte: Stefano Montanari telegram

 

Dott. Massimo Galli

“Ci sono così tanti sintomi che viene il dubbio se considerare tutto ciò come long Covid. Alcuni di questi potrebbero essere stati innescati dalle vaccinazioni. Sulle base dei dati che potevano essere disponibili, molte di queste sintomatologie sembravano fenomeni psicosomatici. Ora che pure io sono direttamente coinvolto, devo riconsiderare alcune convinzioni” 

 

—————

 

Pare che in Francia stiano rispondendo così alla lettera di chiamata vaccinale 

 

 ECCO IL TESTO DELLA LETTERA

 

Gentile signore/signora, 

 

Ho ricevuto l”invito a ricevere un vaccino mRNA contro la SARS-CoV-2 e vi ringrazio per questo. 

 

Prima di prendere qualsiasi decisione, vorrei che mi informaste rispondendomi PER ISCRITTO sui seguenti punti che mi sembrano fondamentali: 

 

1)      Mi dia la LISTA COMPLETA degli ingredienti dei vaccini attualmente in circolazione nel nostro paese; 

 

2)      Certificatemi che il vaccino che avete intenzione di iniettarmi NON contiene MRC5 (cellule di feti abortiti o tracce di DNA umano), che andrebbe contro i miei principi etici e le scelte religiose; 

 

3)      Certificatemi che NON c”è rischio di reazioni iatrogene; 

 

4)      Informatemi di TUTTE le controindicazioni e di TUTTI i potenziali effetti collaterali, riparabili o irreparabili, a breve, medio e lungo termine; 

 

5)      Certificatemi inequivocabilmente e in buona fede, in conformità con l”articolo 13 della Convenzione di Oviedo (3), che questa tecnologia NON ha il potenziale di MODIFICARE IL DNA umano attraverso la cosiddetta trascrittasi inversa, che permette esplicitamente il trasferimento di informazioni dall”mRNA al DNA 

 

6)      Certificatemi che questo vaccino NON contiene inserti di virus HIV 

 

7)      Certificatemi che il vaccino NON contiene un chip di identificazione a radio frequenza (Rfid) o QUALSIASI forma di nanotecnologia 

 

8)     Certificatemi che TUTTI i parametri medici per i test e gli studi richiesti sono stati rispettati; 

 

9)     Specificatemi quali ALTRI TRATTAMENTI sono disponibili per COMBATTERE la SARS-CoV-2, specificando i vantaggi e gli svantaggi di ogni trattamento, ai sensi dell”articolo 2 del Codice di Norimberga. 

 

Inoltre, si prega di rispondere alle seguenti domande in MODO SEMPLICE, SI o NO: 

 

1) Se sono vaccinato, posso SMETTERE di indossare la mascherina? 

2) Se mi vaccino, posso FERMARE il distanziamento sociale? 

3) Se mi faccio vaccinare, devo COMUNQUE seguire il coprifuoco? 

4) Se io, i miei genitori e i miei nonni siamo tutti vaccinati, possiamo ABBRACCIARCI di nuovo? 

5) Se mi vaccino, sarò RESISTENTE al Covid e alle sue numerose varianti e per quanto tempo? 

6) Se mi vaccino, EVITERÒ forme gravi con ospedalizzazione, così come la morte? 

7) Se mi vaccino, sarò CONTAGIOSO per gli altri? 

8) Se dovessi sperimentare una grave reazione avversa, con effetti a lungo termine (ancora sconosciuti) che portano anche alla morte, io (o la mia famiglia) sarò RISARCITO? 

 

Oltre alle vostre risposte, intendo ottenere INFORMAZIONI CONTRADDITTORIE dai laboratori e dagli esperti ufficiali del governo, così come da SCIENZIATI INDIPENDENTI e da TESTIMONIANZE di persone che sono già state vaccinate: solo quando avrò raccolto tutte queste informazioni potrò darvi il mio CONSENSO LIBERO E INFORMATO (5), dopo aver valutato obiettivamente il rapporto benefici/rischi. 

 

Se necessario, tornerò sul vostro invito, dopo aver selezionato il vaccino PIÙ ADATTO a me. 

 

Sono in PERFETTA SALUTE e quindi voglio prendere una decisione ponderata e responsabile, ricordando sempre il GIURAMENTO DI IPPOCRATE che rimane la pietra angolare della nostra medicina: “primum non nocere”. 

 

Con i più distinti saluti,

 

 

 

 

IL GREAT RESET PARTI” DA BERGAMO

 

IL DR. JODICE ESPONE I FATTI CON UN”INTERPRETAZIONE BEN IMPOSTATA CRONOLOGICAMENTE SOSTENENDO CHE TUTTO EBBE INIZIO IN OCCASIONE DELLA MORTE DI YARA GAMBIRASIO

 

NESSUNO SA ANCORA CHI L”HA UCCISA!

 

TUTTI SAPPIAMO CHE BOSSETTI E” INNOCENTE E CHE OGNI TENTATIVO DI REVISIONE DEL SUO PROCESSO E” STATO BOICOTTATO, PERCHE”?

 

RICORDI LO SCREENING GENETICO SU QUASI 50,000 CITTADINI PER SCOVARE IL COLPEVOLE? CHE FINE HANNO FATTO QUEI DNA DA TAMPONE?

 

LA MAPPATURA GENETICA E” SERVITA PER LA MESSA A PUNTO DEI SIERI DI RICODIFICA DEL CODICE GENETICO DEGLI ITALIANI?

 

SUCCESSIVAMENTE E” ACCADUTA UNA CAMPAGNA VACCINALE MOLTO STRANA

 

QUESTA INTERVISTA E” STATA STRALCIATA DAL PODCAST DEL PROGRAMMA RADIOFONICO “LA ZANZARA” CONDOTTA DA CRUCIANI SU RADIO 24, PERCHE”? HA ALLARMATO QUALCUNO?

 

LE BARE DI BERGAMO: LA VERITA” DA UNA CITTADINA (OPERAZIONE MILITARE CONDOTTA DAL GEN. #FIGLIUOLO, STRANO VERO?)

 

https://www.radio24.ilsole24ore.com/programmi/lazanzara 

 

 

 

Promo