La crisi alimentare al centro della telefonata tra Putin e Modi

52 Visite
  • Il presidente russo Vladimir Putin e il primo ministro indiano Narendra Modi hanno discusso telefonicamente delle relazioni tra i due Paesi e della situazione del mercato alimentare globale. Lo riferisce il servizio stampa del Cremlino.

    “I leader hanno discusso in dettaglio le questioni di attualità delle relazioni russo-indiane, prestando particolare attenzione all’ulteriore sviluppo di legami reciprocamente vantaggiosi nella sfera economica. Hanno notato con soddisfazione un aumento significativo del volume del commercio bilaterale, comprese le consegne reciproche di prodotti agricoli e hanno espresso la loro reciproca disponibilità a rafforzare in modo completo il partenariato strategico particolarmente privilegiato tra Russia e India”, si legge nella nota.

    “L’attuale stato delle cose nel mercato alimentare globale e’ stato discusso in dettaglio”, prosegue il Cremlino, “Vladimir Putin ha richiamato l’attenzione sugli errori sistemici commessi da un certo numero di Paesi, che hanno portato all’interruzione dell’intera architettura del libero scambio di prodotti alimentari e provocato un significativo aumento del loro costo”.

    “Sanzioni illegittime contro la Russia hanno aggravato la gia’ difficile situazione”, ha detto Putin al collega indiano, “gli stessi fattori hanno avuto un impatto negativo sul mercato energetico globale”. Allo stesso tempo, Vladimir Putin ha sottolineato che la Russia è stata e rimane un produttore e fornitore affidabile di grano, fertilizzanti e vettori energetici, compresi i partner indiani”, conclude la nota.

    agi

Promo