Roma-Kiev: il rischio dello stop al gas, Italia e Ue cercano soluzioni

51 Visite

 Il taglio totale delle forniture di gas dalla Russia diventa sempre piu’ probabile. L’Italia e l’Europa si preparano ad affrontare l’emergenza. Il governo sta predisponendo le misure necessarie. Si parla di un razionamento per le industrie energetiche, ma anche di contenimento dei consumi sia per il riscaldamento sia per l’illuminazione pubblica.

Con ogni probabilità ci sarà anche un utilizzo maggiore delle centrali a carbone ancora in attività. Proseguono i contatti a livello internazionale con altri Paesi produttori per valutare le concrete possibilità di sostituzione del gas di Mosca.

Finora l’Esecutivo ha previsto l’impiego di circa 30 miliardi di euro per affrontare la crisi, con aiuti alle famiglie per compensare gli aumenti delle bollette e per sostenere le imprese in difficolta’. 

agi

Promo