Fisco: Bignami-Ricchiuti (FDI), stop cartelle esattoriali

42 Visite

Abbiamo tentato nella scorsa legge di Bilancio e riprovato, con ogni mezzo, nel dl Aiuti a far capire alla ‘maggioranza arcobaleno’ e al ‘governo dei migliori’ che, nella situazione in cui versano famiglie e imprese dopo 2 anni di una pandemia – che adesso sta rialzando la testa – e una guerra economica in corso, non era il caso di chiedere soldi agli italiani in difficoltà, tantissimi dei quali versano ai limiti di sopravvivenza, per onorare cartelle esattoriali e rottamazioni in corso.

Nulla, non c’è stato verso.

A questo punto siamo costretti ad usare l’unica arma che ci resta, ovvero quella di coinvolgere cittadini e imprese in questa grande campagna di adesione di Fratelli d’Italia appena partita. Siamo tutti chiamati ad aiutare l’economia a rialzarsi. Da oggi tutti possono firmare tramite le nostre pagine social e sito internet di Fratelli d’Italia la proposta per chiedere al governo di prorogare immediatamente la scadenza delle rottamazioni al 2023 e di bloccare le notifiche. Il nostro è un messaggio forte e chiaro al governo: non vi lasceremo mandare il Paese e le attività produttive a gambe all’aria senza lottare”.
    Lo dichiarano il deputato Galeazzo Bignami e Lino Ricchiuti, rispettivamente responsabile e viceresponsabile del Dipartimento Imprese e Mondi produttivi di Fratelli d’Italia.

Promo