Il tribunale di Firenze riammette a lavoro psicologa che era stata sospesa rifiutando il vaccino anti-covid

49 Visite

Il tribunale di Firenze in data 6 luglio 2022 ha sospeso il procedimento dell’ordine degli psicologi della Toscana, che vietava ad una dottoressa di esercitare la professione di psicologa fino alla sua sottoposizione al trattamento sanitario iniettivo contro Sars cov 2.

Autorizzando quindi l’esercizio della professione senza sottoposizione al trattamento iniettivo, lavorando in qualunque modalità(sia in presenza che in remoto) alla stessa stregua dei colleghi vaccinati.

Promo