“Italiani amici della Russia”, solidarietà al prof. Dugin per il vile attentato subito

49 Visite

L’Associazione degli italiani amici della Russia esprime tutta la propria solidarietà al filosofo
Alexandr Dugin per il vile attentato subito che gli ha sottratto, per sempre, l’amata figlia Darya.

Tale atto terroristico è ancor più grave di quel che sembra perché mirava all’eliminazione fisica
dello stesso professore russo ritenuto uno degli ispiratori del putinismo.
In altri termini, in certi ambienti, si è iniziato a pianificare non solo l’emarginazione della cultura
russa ma anche l’uccisione di coloro i quali hanno idee difformi rispetto al pensiero unico
globalista.
Tutto ciò è deprecabile perché siamo nel pieno di una guerra e la comunità internazionale di tutto
ha bisogno tranne che di atti terroristici che alimentino lo scontro.

È altresì deplorevole il silenzio assordante da parte di tutte le cancellerie occidentali che in altre
occasioni e verso soggetti di diverso orientamento politico avrebbero certamente sollevato
polveroni mediatici di dimensioni galattiche, mentre, in questo caso, ribadiamolo, sembra che le
vite umane non abbiano lo stesso valore.

Promo