DeSantis sempre più vicino alla candidatura per la Casa Bianca

107 Visite

Il governatore della Florida Ron DeSantis non si è ancora candidato ufficialmente per la Casa Bianca in vista delle elezioni del 2024 ma intanto ha pubblicato un nuovo memoriale, e messo in rete un video in stile campagna presidenziale. A 44 anni DeSantis è considerato il più probabile sfidante di Donald Trump all’interno del Partito repubblicano.

Ogni sua mossa viene passata sotto scrutinio, alla ricerca di indizi da candidato. L’ultimo è un video di due minuti in cui il governatore si rivolge agli elettori, e in cui appaiono immagini di bandiere americane e di commentatori che lo definiscono un “vincente”.

“La Florida – sostiene nel video – è la prova concreta che noi non siamo destinati a fallire. Il declino è una scelta Il successo è alla portata. E la libertà è qualcosa per cui vale la pena combattere“. Insieme alla clip è uscito un nuovo memoriale, “The Courage to Be Free”, “Il coraggio di essere liberi”, diventato subito un best-seller e considerato il passo necessario che anticipa ogni candidatura. La scorsa settimana il governatore ha riunito a Palm Beach donatori e sostenitori, cioe’ a un passo dal resort di Mar-a-Lago dove vive il suo “avversario”, Donald Trump.

Ma ufficialmente i due non sono ancora “sfidanti”. DeSantis, pero’, nel frattempo sta cominciando a girare l’America e ad arricchire di tappe il suo tour, da New York a Philadelphia e Chicago. La moglie, Casey DeSantis, ha annunciato che la Florida ha assunto 1400 poliziotti, come segno di quella “Law & Order” ‘Legge e ordine’, che è da sempre lo slogan elettorale di Trump.

Nei prossimi giorni il governatore tornerà di nuovo a incontrare gli elettori, ma intanto salterà l’appuntamento che si è aperto oggi a Washington Dc, il Cpac, la convention repubblicana. DeSantis si terra’ lontano per evitare un palcoscenico che sarà dominato da Trump e dai suoi fedelissimi, inclusi i membri della famiglia.

E anche perché, al momento, i sondaggi non sono positivi per il governatore: da quello di Fox News al più recente realizzato da Emerson College, Trump ha un vantaggio su DeSantis che varia dai 15 ai 25 punti di percentuale. Ma per ridurre o annullare quel distacco il governatore deve fare solo una cosa: candidarsi ufficialmente e sfidare Trump, cioè fare quello che tutti i potenziali candidati vorrebbero evitare, per non dover fare i conti con la rovente base repubblicana. Ma quel bivio per DeSantis si avvicina. Il video e il nuovo memoriale sembrano le ultime tappe di avvicinamento, prima del grande annuncio.  

agi

News dal Network

Promo