Prima notte tranquilla per il Papa al Gemelli

117 Visite

Nottata tranquilla per Papa Francesco, ricoverato da ieri al Policlinico Gemelli per un’infezione respiratoria. Dalle informazioni filtrate tra i medici c’è ottimismo sulle condizioni del Pontefice, per il quale ieri è stato escluso il Covid e anche la polmonite batterica. Proseguono le terapie stabilite e il monitoraggio della saturazione del sangue, che finora non ha dato motivi di allarme.

Il Pontefice resterà al Gemelli alcuni giorni per l’opportuna terapia medica ospedaliera. Inizialmente era stato detto che era stato ricoverato per esami precedentemente programmati, ma successivamente si è venuto a sapere che Francesco si era lamentato nei giorni precedenti di “difficoltà respiratorie”.

Infezione respiratoria

Un’infezione respiratoria. È questa la ragione del malore che ha convinto Papa Francesco ad accettare di ricoverarsi. Tutto è cominciato da un dolore al petto dopo l’udienza generale, quando si trovava nella residenza di Santa Marta. Il Pontefice è stato subito visitato dal medico personale Massimiliano Strappetti che ha acconsentito a portare Bergoglio in ospedale per controlli.  

Video is loading   

Francesco, 86 anni, soffre di una gonalgia alla gamba destra, cioè un dolore al ginocchio dovuto al deterioramento della cartilagine soprattutto a causa dell’età. E ha anche altri problemi in particolare al colon: è stato operato due anni fa. Ma non è il ginocchio, del quale spesso il pontefice si è lamentato pubblicamente, a dare preoccupazioni. 

agi

Il Papa è ricoverato al decimo piano della struttura, nel reparto dedicato ai Pontefici che Wojtyla chiamava scherzosamente “il terzo Vaticano”.  Papa Francesco è toccato dai tanti messaggi ricevuti ed esprime la propria gratitudine per la vicinanza e la preghiera.

News dal Network

Promo