Una possibile via

200 Visite

Riprendiamo un intervvento pubblico del dottor Giovanni Frajese professore associato di Uniroma Foro Italico, endocronologo del 18 aprile scorsi in un pubblico dibatito organizato a Roma dal “Popolo delle Mamme” e dal conitato “Fermare la Guerra”.

Io vedo nelle persone, quelle che hanno capito un po’ di più di quello che è successo in questi anni, troppa rabbia.

 

La rabbia è negativa, nel senso che non porta da nessuna parte, perché le altre persone non ti ascoltano.

 

Siamo un gruppo di persone che hanno a cuore l’umanità, che è quella che c’è stata tolta in questi anni e che vorrebbero rivederla messa al centro del discorso. 

 

Siamo persone che vogliono vedere la gentilezza parlare, che vogliono vedere la verità parlare e vedere la capacità di ascoltare l’altro, senza urlargli addosso. 

 

Lo so siete feriti, siamo tutti feriti. Chi fisicamente e chi moralmente. Sono stati degli anni pesantissimi, all’interno delle famiglie, delle amicizie e all’interno delle nostre vite.

 

Però fate un bel respiro, calmate la vostra mente e il vostro cuore se vogliamo arrivare da qualche parte, ci si arriva con la quiete fermezza della verità, che non ha bisogno di urlare, non ha bisogno di insultare. Ha bisogno tramite il proprio esempio, di essere un qualcosa che può essere usato come esempio. 

 

Quelli che urlano sono altri… nelle trasmissioni tutti urlano contro. Con gentilezza e decisione ho cercato di mantenere il discorso ad un livello logico che fosse facilmente comprensibile agli altri.

 

Non dico che questa è l’unica via. Però è una via che in questo momento ha un vero obiettivo aldilà dell’inchiesta sulla pandemia, aldilà di quello che sta succedendo, aldilà di quello che sta facendo o non facendo il ministro della sanità… 

 

Ci aspettavamo qualcosa di più dalle parole dell’attuale presidente del consiglio. Più fermezza, trasparenza e verità.

 

Ognuno di noi rappresenta una singola chiave individuale. Ad oggi la parola individuo tende ad essere oscurata perché si tende a ragionare in maniera massificata.

 

Trasformate la vostra rabbia in volontà. Siate quel baluardo di umanità che oggi noi siamo chiamati ad essere. 

News dal Network

Promo