Contro la polizia al grido di “Allah Akbar”, ferito dai gendarmi

177 Visite

Un uomo è stato gravemente ferito dai gendarmi a colpi di pistola dopo che era corso verso di loro brandendo una spranga di ferro e un coltello, e gridando “Allah Akbar“. È successo ieri pomeriggio a Mornas, vicino a Orange (Vaucluse). L’identità dell’uomo non è stata resa nota.

Secondo quanto riferito dalla gendarmeria, durante un controllo, l’uomo “nonostante le ingiunzioni”, “è avanzato rapidamente” verso i militari “e la sua determinazione molto aggressiva” li ha costretti “ad aprire il fuoco più volte”.

L’episodio è avvenuto all’indomani di un incidente d’autobus sull’autostrada A7 nella stessa località di Mornas, causato da uno dei passeggeri che “voleva prendere il volante”. Allo stato delle indagini non è possibile stabilire formalmente un legame tra l’incidente d’autobus, che secondo i vigili del fuoco ha causato 14 feriti lievi, e la persona ferita domenica dai gendarmi.

La procura di Carpentras ha dal canto suo aperto tre inchieste, una riguardante l’incidente d’autobus per lesioni involontarie dell’autista, un’altra per le violenze ai danni dei gendarmi e un’ultima per le violenze di agenti della pubblica autorità, ha indicato ad AFP una delle fonti vicino alle indagini. Le indagini sono affidate alla brigata di ricerca di Orange e alla sezione di ricerca di Nimes.

agi

News dal Network

Promo