Nelle case popolari del Lazio inquilini con 100 mila euro

201 Visite

 “Servono nuove politiche abitative. La mia idea è superare Corviale e le torri di Tor Bella Monaca: costruire e abbattere per un’edilizia che sia a misura d’uomo”. La riflessione è del presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, in una intervista al Corriere della Sera.

“La trascuratezza che abbiamo trovato negli immobili Ater è inquietante, centinaia di inquilini con reddito dichiarato di 80-100mila euro – racconta Rocca – un’altra questione è il canone, che è rimasto ancora a 7 euro al mese, mentre in altre regioni, dalla Campania all’Emilia Romagna, è di 50 euro al mese. E’ ovvio che, senza adeguamenti, non ci sono risorse per la manutenzione”.

Per quanto riguarda gli alloggi studenteschi, “stiamo studiando le misure per dare un sostegno ai giovani. Con lo scivolamento verso la povertà del ceto medio, forse andrebbero riviste le fasce di reddito per aiutare tutti quelli che ne hanno bisogno”, annuncia. 

agi

News dal Network

Promo