L’Archivio Storico Enel deve restare a Napoli e non trasferito, senza motivazione alcuna, a Pastorano, nel Casertano

396 Visite

L”Archivio Storico Enel attualmente è custodito presso un padiglione della Mostra d”Oltremare,Padiglione America Latina, in pieno centro, adiacente i Dipartimenti di Ingegneria e di Economia dell’Università degli Studi di Napoli, Federico II e non distante dagli altri poli universitari e di ricerca, facilmente e direttamente raggiungibile dalla stazione ferroviaria di Napoli e da ogni altra località della regione in metropolitana, autobus o qualsiasi altro mezzo .

Proprio attraverso le foto dei capannoni collocati a Pastorano si è cercato di far riflettere Enel sulla inappropriata decisione di trasferimento, peraltro ancora oggi non motivata e con elementi dubbi circa l’affidamento ad Italarchivi delle attività di gestione delle “carte” dell’Archivio Enel. Si desidera rimarcare con forza questa scelta errata e ingiustificata da parte di Enel perché appare paradossale lasciare una sede centrale ben collegata come quella della Mostra ’Oltremare e perfettamente idonea ad accogliere l’Archivio Enel.

“Nell”Archivio Storico sono custodite migliaia di documenti, fotografie, filmati, disegni tecnici, libri e riviste che testimoniano la nascita e lo sviluppo dell’energia elettrica in Italia.

Una risorsa culturale di grande valore per il Paese, condivisa per preservare la memoria storica dei nostri valori fondanti che rappresentano un tassello imprescindibile nel racconto di una storia fatta di persone, innovazione e sostenibilità.

L’Archivio Storico digitale ci porta alla scoperta delle origini dell’elettrificazione e dello sviluppo industriale dell’intero territorio nazionale grazie a documenti e reperti fotografici e audiovisivi delle oltre 1200 società elettriche attive in tutta Italia a partire dalla metà dell’Ottocento, poi confluite in Enel con la nazionalizzazione del 1962.”

Il nucleo promotore del documento per la salvaguardia dell’Archivio Storico Enel In rappresentanza del nucleo promotore del Documento per la salvaguardia dell’Archivio Storico Enel :

Prof. Adriano Giannola – Presidente Associazione per lo sviluppo dell’industria nel Mezzogiorno (SVIMEZ)

Immagine presa dail fondo Giulio Parisio (grande fotografo e artista napoletano della prima metà del secolo scorso), con 2500 foto che documentano l’elettrificazione del Mezzogiorno. Nella foto, tralicci della linea Capo Volturno- Napoli

News dal Network

Promo