Un’altra visione del mondo notizie in pillole

237 Visite

Alessandro Bertolini

Volontario senza compenso nel Donbas

 

Per quanto riguarda il giovane Alessandro Bertolini, trattenuto immediatamente a Malpensa al rientro dal Donbass, la stampa italiana non brilla per originalità, è tutto estremamente prevedibile. Mi limito alla odiosa Repubblica, tutti gli altri scrivono lo stesso copione: “Il mercenario detenuto può consentire agli inquirenti di chiarire il meccanismo di reclutamento e pagamento dei combattenti stranieri utilizzato da molti anni da Mosca”.

Mercenario. Per 150 euro. Ma, ovviamente, nessuno scrive di questo dettaglio. Nessuno si unisce alla milizia popolare della Repubblica Popolare di Doneck per somme del genere, solo per convinzione. E il cosiddetto “reclutamento”, ovviamente, non viene effettuato da Mosca.

Affrontiamo, tuttavia, un’altra domanda: e ora? Fino a settembre starà sicuramente solo in gattabuia, senza processo né inchiesta: le vacanze di agosto sono alle porte, e questa è una cosa santa e universale in Italia. Al legale che ora si occupa di lui non sono ancora state presentate accuse specifiche.

Certo, la domanda rimane: perché è tornato? Dopotutto, i giornali italiani hanno scritto delle accuse contro di lui già ad aprile. E nel Donbass ha una moglie, un bambino di tre anni e un secondo è in arrivo.

Personalmente, vedo tre possibili opzioni. Forse un parente (ad esempio sua madre) è gravemente malato. Forse la mamma (che dio la preservi in salute) sta bene e gli è stata fornita una disinformazione. Forse, finalmente, ha deciso di fare un’azione dimostrativa. Respingo quest’ultima opzione: le mie fonti informate di alto rango (credetemi, le ho e non le rivelo) parlano di Bertolini come di una persona molto equilibrata, ponderata.

Personalmente, tutta questa storia mi ricorda molto le “Brigate garibaldine” degli italiani durante la guerra civile spagnola nel 1936-1939. Ora come allora, i fascisti assoldati vengono presentati come eroi che combattono contro il male del mondo, contro i comunisti, e i comunisti come terroristi e traditori della loro patria.

Non so se Bertolini sia comunista, e non credo abbia importanza. I battaglioni nazisti ucraini sono pieni di teppisti fascisti provenienti da tutta l’Europa occidentale, cioè da tutti gli ex alleati di Hitler, e fanno liberamente avanti e indietro con l’Italia.

Fonte: https://www.osnmedia.ru/opinions/italiya-presleduet-bertolini-no-ignoriruet-italyantsev-voyuyushhih-za-ukrainu/

 

 

L’Onu mira al super-Stato globale, con la scusa delle emergenze

 

L’anno prossimo si voterà una proposta che, se approvata, conferirebbe poteri pressoché assoluti al segretario generale e alle agenzie dell’Onu, a danno della sovranità dei singoli Stati e della libertà dei cittadini. La parola chiave: emergenza. 

Fonte: https://lanuovabq.it/it/lonu-mira-al-super-stato-globale-con-la-scusa-delle-emergenze

 

 

Germania in recessione

Il numero di fallimenti aziendali in Germania è aumentato in modo significativo. Il mese scorso sono state registrate più insolvenze che mai nei sette anni precedenti.”

Fonte: https://www.tagesschau.de/wirtschaft/unternehmen/zahl-der-firmenpleiten-erricht-hoechstenstand-seit-seven-years-take-zu-100.html

La fina della moda?

 

Il World Economic Forum ha dichiarato che entro il 2030 la moda diventerà completamente obsoleta e tutti gli esseri umani saranno vegani, che lo vogliano o no.

 

Un rapporto recentemente riemerso scritto nel 2019 afferma che agli esseri umani sarà consentito acquistare solo tre capi di abbigliamento all’anno e sarà vietato acquistare o consumare carne.

 

Pubblicato nel 2019, il rapporto ‘The Future of Urban Consumption in a 1.5°C World’, finanziato dal WEF, stabilisce obiettivi estremi per i governi di tutto il mondo per ridurre le emissioni di gas serra, in linea con le ambizioni dell’Accordo di Parigi del 2015.

 

Il rapporto delinea sei aree in cui i governi mondiali possono intraprendere ‘azioni rapide per affrontare le emissioni basate sui consumi’: cibo, costruzioni, abbigliamento, veicoli, aviazione ed elettronica

Fonte; https://thepeoplesvoice.tv/wef-says-fashion-will-be-abolished-by-2030-humans-will-all-wear-a-uniform/

 

Riscaldamento globale

Il geologo Jan Plimer sulla finzione del riscaldamento globale: Possiamo guardare indietro nel tempo e vedere che ci sono state sei grandi ere glaciali. Durante queste ere glaciali, il ghiaccio si espande – questa è la glaciazione – o si riduce – questo è l’interglaciale. Durante l’ultimo periodo interglaciale il livello del mare era di circa 7 metri più alto e la temperatura era di circa 5 gradi più calda. Quindi, se qualcuno dice che oggi è il giorno più caldo mai registrato, bisogna chiedersi: da quando? Se torniamo indietro al picco dell’interglaciale, circa 4.000 anni fa, la temperatura era di circa 5 gradi più calda. Se torniamo all’epoca di Gesù, quando faceva caldo, oggi la temperatura è di circa 4 gradi più fredda di allora. Se torniamo indietro ai secoli bui, all’epoca dei vichinghi, il clima si è effettivamente riscaldato da allora. Se andiamo al riscaldamento medievale, il clima si è raffreddato da allora. E se si va alla Piccola Era Glaciale, il clima si è nuovamente riscaldato da allora. Quindi, da quale momento si conta? E so che questo vi sorprenderà, ma siamo appena usciti dalla Piccola Era Glaciale. Cosa pensate che farà la temperatura? Scende o sale? Si sta alzando. Le sei grandi ere glaciali sono iniziate quando nell’atmosfera c’era più anidride carbonica di adesso. Ora c’è lo 0,4% di questo gas nell’atmosfera e sentiamo parole come emissioni. Per me non significa nulla, perché il contenuto di anidride carbonica nell’atmosfera è cambiato di oltre il 20% fino ad oggi, il che è molto poco per un tempo geologico. Se dimezzassimo il suo contenuto, tutta la vita vegetale morirebbe. E anche gli animali morirebbero.

Fonte: https://www.meteoweb.eu/2022/10/ian-plimer-emergenza-climatica-bugia/1001160964/

 

 

 

 

 

Correva l’anno 1892

 

 

In questo disegno del 1892, si raffigura un serpente minaccioso con l’iscrizione “vaccinazione” mentre cerca di attaccare una madre in fuga col suo piccolo.

Uno scheletro simboleggia la morte in secondo piano in questa vignetta intitolata “non vaccinare”.

L’attacco alle donne e bambini era chiaro già 130 anni fa!

Qualcuno ci avvisava tutti più di un secolo fa, ma ora i demoni sono riusciti ad avvelenare gran parte della popolazione mondiale, molto più che nel 1918 con la spagnola.

 

 

 

CENTO ANNI FA: LEGHE ANTI-VACCINAZIONE

 

L’articolo che vi riportiamo, pubblicato nel 1984 sul The BMJ (The British Medical Journal), racconta i fatti accaduti tra il 1853 ed il 1885, periodo in cui venne imposto l’obbligo vaccinale antivaioloso in tutta la Gran Bretagna; abbiamo deciso di condividerlo per riflettere assieme a voi su cosa sia stata storicamente l’opposizione all’obbligo vaccinale e dove realmente origini l’antivaccinismo. 

Centocinquanta anni fa genitori, medici e cittadini comuni, puntavano il dito sulle reali problematiche di salute pubblica, rifiutando tutte quelle leggi draconiane (anche se oggi potremmo coniare il neologismo “draghiniane”) che con ottusità rispondevano a leciti dubbi contrapponendovi la forza coercitiva dello Stato, ovvero manganelli, ammende e galera. 

 

Pur essendo stato esteso in tutta la Gran Bretagna, l’inasprimento dell’obbligatorietà vaccinale attraverso il Vaccination Act del 1871 vide nella cittadina di Leicester il vero fulcro delle proteste. I motivi possono essere stati vari, certamente tra questi il fatto che proprio Leicester fosse stata citata in un report come una delle città più insalubri del paese, priva di rete fognaria e con una mortalità per tutte le cause nettamente superiore al resto del Paese. Poi sicuramente ci misero il carico da novanta i giudici, applicando la norma in modo semplicemente scellerato e passando in pochissimo tempo da poche decine di procedimenti all’anno a oltre 1200 in un anno, con ammende salatissime, uso della forza pubblica per arrestare e minacciare la popolazione e tutto ciò, notare bene, mentre focolai epidemici di vaiolo imperversavano indisturbati in molte città inglesi in cui la cui copertura vaccinale era pressoché totale, dimostrando un problema non trascurabile del vaccino antivaioloso…la mancanza di efficacia! Spesso non funzionava per nulla o gran poco (a fronte di grossi rischi per la salute).

 

La risposta di Leicester tuonò forte in tutta la Gran Bretagna con una gigantesca manifestazione che si svolse nel 1885, dove molti genitori, accompagnati da un fiume di gente che applaudiva, si presentarono fuori dalle carceri per farsi arrestare. Sebbene la legge che abolì l’obbligo vaccinale antivaioloso arrivò solo il 5 luglio 1948, la grande opposizione di Leicester ottenne la modifica della stessa legge nel 1889, arrivando ad ammorbidire di molto l’obbligatorietà, arginando lo strapotere dello Stato e dei suoi apparati. 

 

Buona lettura, Corvelva Staff

 

P.S. Ringraziamo Alessandro Nicolini per la traduzione e la cura del testo.

 

Fonte: https://www.corvelva.it/approfondimenti/archivio-storico/cento-anni-fa-leghe-anti-vaccinazione.html

 

 

FRANCIA INNALZA IL LIVELLO DI DEMOCRAZIA

Il Parlamento francese ha approvato l’articolo 3 del disegno di legge sulla giustizia che autorizza l’attivazione a distanza di cellulari, computer o altri dispositivi elettronici dei cittadini a loro insaputa. I contenuti dei dispositivi possono essere salvati, i discorsi e la corrispondenza possono essere copiati. Ovviamente i criteri per sorvegliare queste persone a loro insaputa non sono ben definiti.

 

Anche le conversazioni tra avvocato e cliente possono essere registrate.

 

Secondo la nuova legge, la fotocamera e il microfono del telefono possono essere attivati “a distanza”.

 

La polizia collaborerà direttamente con WhatsApp, Facebook, Gmail, ecc. all’insaputa dell’utente per accedere agli account.

Fonte: https://www.bfmtv.com/tech/cybersecurite/non-le-gouvernement-ne-va-pas-mettre-en-place-un-espionnage-generalise-de-nos-smartphones_AV-202305220421.html

 

 

 

L’EUROPA HA PRESO IL POSTO DEGLI STATI UNITI COME PRINCIPALE MERCATO PER I TRAFFICANTI DI DROGA

 

 

Lo ha dichiarato in un’intervista a “Politico” Catherine De Bolle, Direttore esecutivo dell’Europol*.

 

Secondo De Bolle, il problema della criminalità organizzata legata alla droga sta ora affliggendo le ricche città portuali di Belgio, Paesi Bassi, Germania, Svezia e Spagna:

 

“I gruppi criminali si stanno infiltrando con sempre maggior frequenza nelle società di logistica, negli organi di governo e persino nella magistratura, controllando il potere e minando lo stato di diritto nei Paesi dell’UE”, ha dichiarato De Bolle.    

 

* Europol ha sede all’Aia e ha una funzione di sostegno per gli Stati membri nella prevenzione e nella lotta contro tutte le forme gravi di criminalità organizzata e informatica, e di terrorismo [NdR].

Fonte: https://www.politico.eu/article/drug-crime-boom-threat-eu-democracy/

 

 

 

 

 

 

 

Sempre attuali: le scie chimiche

Se ho capito bene, le scie che vediamo in cielo erano solo un assaggio. Ora si dovrebbe passare a operazioni molto più grandi.  Parla Stefano Caserini, Professore di Mitigazione dei Cambiamenti Climatici @ Politecnico di Milano. 

Gli innumerevoli articoli di questi giorni che parlano dell’oscuramento del sole sono allarmanti, cosa vogliono fare?  

Fonte: https://www.controradio.it/podcast/schermare-il-sole-per-raffreddare-la-terra-la-geoingegneria-scopre-le-carte-se-ne-discute-negli-usa-e-in-ue/

 

 

SCHOLZ TAGLIA TUTTO (INCLUSI GLI AIUTI PER I NUOVI GENITORI E QUELLI PER COMBATTERE LA POVERTÀ INFANTILE), TRANNE LA DIFESA

 

La Germania prevede di ridurre drasticamente le prestazioni sociali e frenare il debito pubblico, ma di aumentare l’importo speso per le forze armate nel 2024, secondo una bozza di bilancio approvata oggi dal governo del cancelliere Olaf Scholz.

Il pacchetto proposto prevede di spendere 445,7 miliardi di euro l’anno prossimo, in calo di circa il 6% rispetto a quest’anno, assumendo appena 16,6 miliardi di euro di nuovo debito, un taglio considerevole di oltre il 50%. Il bilancio del prossimo anno sarà il primo a tornare al tetto ai prestiti imposto dalla Costituzione del Paese da quando è stato sospeso all’inizio della pandemia di coronavirus.

Per rimanere entro quel limite è stato necessario tagliare drasticamente la spesa nei prossimi due anni, per tutti i settori tranne quello militare. I fondi stanziati per la difesa aiuterebbero la Germania a rispettare il suo obbligo come membro della NATO di spendere almeno il 2% del prodotto interno lordo per le sue forze armate il prossimo anno. 

La Germania ha a lungo trascurato le spese militari. Nonostante l’intensa pressione degli Stati Uniti, l’ultima volta che la Germania ha speso il 2% del suo PIL per la difesa è stato nel 1991, l’anno successivo alla riunificazione.

Ma alcuni hanno sostenuto che rifiutando di aumentare significativamente il budget militare, che è aumentato di 1,7 miliardi di euro, a 51,8 miliardi di euro, optando invece per riempirlo con 19,2 miliardi di euro da un fondo speciale annunciato dopo che la Russia ha invaso l’Ucraina, il governo stava fornendo solo un aumento temporaneo aumento.

Allo stesso tempo, la severità dei tagli ai servizi sociali ha suscitato aspre critiche da parte di economisti, sindacalisti e operatori del welfare. Il budget includeva tagli a un piano per aiutare ad alleviare la povertà infantile e una forte riduzione del reddito annuo consentito ai nuovi genitori per beneficiare del congedo parentale pagato dal governo.

Marcel Fratzscher, presidente dell’Istituto tedesco per la ricerca economica, ha definito il bilancio “economicamente imprudente, antisociale e non strategico”. Lo ha criticato per aver trascurato gli investimenti in settori che, secondo lui, aumenterebbero la competitività globale della Germania, tra cui la digitalizzazione, le infrastrutture verdi e l’istruzione. 

Il Parlamento deve approvare il bilancio. Il bilancio proposto deve ancora essere discusso dal Parlamento. Il voto è previsto entro la fine dell’anno.

Fonte: https://www.nytimes.com/2023/07/05/business/germany-budget-spending.html

 

Decenni a sbandierare surplus, per poi ritrovarsi, nel momento più difficile per la popolazione, a tagliare le prestazioni sociali e aumentare il budget per la difesa (ossia, in pratica, a regalare soldi agli americani per acquistare 35 inutili F-35 da Lockheed Martin).

Fonte: https://www.nytimes.com/2023/07/05/business/germany-budget-spending.html

 

 

 

Non caricate monopattini e bici elettriche di notte”: la drammatica richiesta dei vigili del fuoco dopo la morte di madre e figli a Cambridge

 

Fonte: https://scenarieconomici.it/non-caricate-monopattini-e-bici-elettriche-di-notte-la-drammatica-richiesta-dei-vigili-del-fuoco-dopo-la-morte-di-madre-e-figli-a-cambridge/

 

Il promemoria segreto del governo avverte che le lesioni da vaccino COVID-19, le morti potrebbero scuotere la fiducia del pubblico, Western Standard

Gli effetti avversi a seguito delle notizie sui vaccini e la risposta del governo hanno il potenziale per scuotere la fiducia del pubblico nell’introduzione della vaccinazione COVID-19′, ha affermato il promemoria Testing Behaviourally-Informed Messaging in Response to Severe Adverse Events Following Immunization. Il promemoria, reso pubblico tramite Access to Information, è datato maggio 2021. Circa cinque mesi dopo che il dipartimento della Salute ha concesso la prima licenza per il vaccino pandemico Pfizer-BioNTech.

Fonte: https://www.westernstandard.news/news/secret-gov-t-memo-warns-covid-19-vaccine-injuries-deaths-could-shake-public-trust/article_cc6d3078-0465-11ee-a166-6b18caaddc70.html%20

 

 

Il World Economic Forum sta arrivando per le tue auto

Se il World Economic Forum (WEF) manterrà la sua agenda, il numero di auto in tutto il mondo sarà ridotto del 75% entro il 2050. Com’è ironico che gli abitanti di Davos che trascorrono gran parte della loro vita a essere accompagnati avanti e indietro dalle conferenze internazionali odino automobili. Ah già, ma loro continueranno a fr parte del 25% che continuerà a beneficiare dell’aut

Fonte: https://www.wsj.com/articles/world-economic-forum-paper-reduce-cars-by-2050-davos-private-jets-climate-f0bb64b9

 

Riconoscimento facciale

Camerun. Il Ministro di Stato, Segretario Generale presso la Presidenza della Repubblica, Ferdinand Ngoh ONG, ha lanciato la videosorveglianza con riconoscimento facciale dal vivo nelle più grandi città

Fonte: https://www.biometricupdate.com/202306/cameroon-launches-video-surveillance-with-live-facial-recognition-in-largest-city

 

 

 

 

 

 

 

Le ultime news ufficiali sul c.d. prossimo Trattato Pandemico internazionale…

 

Comunicato (INB/OMS) del 17 Giugno 2023

 

“I paesi dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) hanno portato avanti i negoziati su un “accordo globale sulla prevenzione, la preparazione e la risposta alle pandemie”, al fine di presentare una bozza di accordo all’Assemblea mondiale della sanità nel maggio 2024.

 

Terminate ieri, le discussioni sulla bozza di accordo sulla pandemia si sono svolte durante la ripresa della sessione di cinque giorni (12-16/ giugno 2023) della quinta riunione dell’Intergovernmental  Negotiating Body (INB), che comprende i 194 paesi membri dell’OMS.

 

Le discussioni si sono basate sul testo preparato dall’Ufficio di presidenza dell’INB e distribuito a tutti gli Stati membri dell’OMS nel maggio 2023 (il “testo dell’Ufficio di presidenza”), prima attraverso una sessione plenaria aperta in cui gli Stati membri e le parti interessate hanno fornito i loro commenti generali, seguita da una sessione a porte chiuse nel Gruppo di redazione.

 

Il gruppo di redazione ha discusso il capitolo II, trattando gli articoli 9 (Ricerca e sviluppo), 10 (Gestione del rischio di responsabilità), 11 (Co-sviluppo e trasferimento di tecnologia e know-how), 12 (Accesso e ripartizione dei benefici), 13 (Fornitura filiera e logistica) e 14 (Potenziamento normativo), dove i partecipanti si sono confrontati e confrontati.

 

La riunione ha quindi deciso di continuare l’esame di molti di questi articoli attraverso riunioni informali del gruppo di redazione. 

 

Come progetto pilota, si sono tenute due riunioni informali sull’articolo 9 (Ricerca e sviluppo) del testo dell’Ufficio di presidenza a margine della riunione del gruppo di redazione.

 

L’INB ha concordato una serie di incontri informali intersessionali per i partecipanti al gruppo di redazione prima della sesta riunione dell’INB:

 

Articolo 9 (Ricerca e sviluppo)

 

Art. 12 (Accesso e ripartizione dei benefici)

 

Art. 13 (Filiera e logistica)

 

La sesta riunione dell’INB si terrà dal 17 al 21 luglio 2023 e il gruppo di redazione sarà invitato a continuare il proprio lavoro esaminando il testo dell’Ufficio di presidenza, proseguendo con i restanti articoli del Capitolo II e successivamente dei Capitoli III e I.

 

È stato notato che una sessione plenaria congiunta dell’INB e del gruppo di lavoro sugli emendamenti al regolamento sanitario internazionale (WGIHR) si terrà nel pomeriggio del 21 luglio e nella mattinata del 24 luglio 2023.

 

Roland Driece, co-presidente dell’Ufficio di presidenza INB, dai Paesi Bassi, ha dichiarato: 

“I paesi di tutte le parti del mondo hanno potuto discutere le loro idee, preoccupazioni e suggerimenti per il consenso in un forum ad ampio raggio che tutti possono ascoltare e prendere in considerazione

Siamo grati per lo spirito di collaborazione e di creazione di consensi a cui abbiamo assistito durante le riunioni informali interattive del gruppo di redazione”.

 

Il co-presidente dell’Ufficio di presidenza dell’INB, Precious Matsoso del Sud Africa, ha dichiarato: 

“C’era un eccellente spirito di collaborazione tra i rappresentanti dei paesi. Quando ci saranno 194 paesi che condivideranno le loro opinioni, ci vorranno, ovviamente, tempo e molte discussioni per raggiungere un accordo sulle molte questioni importanti riguardanti la prevenzione, la preparazione e la risposta alla pandemia. Sono fiducioso che ora disponiamo degli accordi operativi per farlo”.

 

Secondo il processo concordato dai governi in una sessione speciale dell’Assemblea mondiale della sanità alla fine del 2021, i negoziati sulla bozza di accordo sulla pandemia mireranno a produrre una bozza finale da esaminare nel 2024.”

 

Per maggiori informazioni:

 

Link alla quinta riunione dell’Organo intergovernativo di negoziazione svoltasi tra il 12-16 giugno 2023

Fonte: https://apps.who.int/gb/inb/e/e_inb-5-resumed-session.html

 

 

L’ONU ha approvato il versamento nell’oceano delle acque di Fukushima

Martedì mattina l’agenzia dell’ONU per l’energia atomica (IAEA) ha approvato il piano del governo giapponese che prevede di rilasciare nell’oceano Pacifico un milione di tonnellate dell’acqua attualmente contenuta nella centrale nucleare di Fukushima e che è in parte contaminata da materiali radioattivi….

Fonte:  https://www.nogeoingegneria.com/tecnologie/nucleare/lonu-ha-approvato-il-versamento-nelloceano-delle-acque-di-fukushima/

 

 

Sangue deperito

L’80% appartiene alle scorte di sangue contaminate da proteine spike provenienti dai sieri mRNA, lo ammettono inavvertitamente le banche del sangue!

 

I politici dello stato del Montana stanno facendo pressione per una nuova legge che criminalizzerebbe le donazioni di sangue per le persone che hanno ricevuto l’iniezione COVID.

 

Citando problemi di contaminazione, il rappresentante Greg Kmetz (R-Miles City), che ha presentato il disegno di legge 645, vuole imporre una multa di 500 dollari ai donatori vaccinati che mettono il loro sangue contaminato da proteine spike nel pool di donazione.

Fonte: https://legitim.ch/verdorbenes-blut-80-der-blutvorraete-sind-mit-spike-proteinen-aus-mrna-spritzen-kontaminiert-geben-blutbanken-versehentlich-zu/

 

 

 

I fatti indicano che l’Ucraina di Zelensky è colpevole di crimini alla Eichmann

scrive Declan Hayes

 

Questo articolo affronta le affermazioni del portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova e altri secondo cui l’Ucraina di Zelensky è un importante centro criminale nel traffico globale di parti del corpo umano e con bambini nella tratta degli schiavi bianchi, così come le recenti affermazioni dell’Unione Europea che tutti questi Le affermazioni “russe” sono informazioni errate .

 

A causa della gravità di tali accuse e smentite, questa esplorazione preliminare è scritta in uno stile quasi accademico ed è divisa in una serie di sezioni per aiutare le autorità interessate a portare i colpevoli, da qualunque parte della linea si trovino, a rendere conto .

 

Pertanto, la sezione 1 esamina il traffico di esseri umani globalenegli organi umani e nelle prostitute minorili per stabilire che tali industrie redditizie esistano e, ergo, che, come con Orgy Island di Jeffrey Epstein, alcuni individui, bande criminali organizzate e istituzioni devono essere colpevoli di essere coinvolti in tale traffico. La sezione 2 esamina il ruolo chiave che l’Ucraina ha storicamente svolto in tale traffico per ipotizzare che ci possa essere un gran numero di ucraini attualmente attivi in ??tale criminalità. La sezione 3 stabilisce che, poiché l’Occidente è a conoscenza da tempo di tali crimini, tali crimini non sono il risultato di disinformazione russa o di qualsiasi invenzione spuria. 

Fonte: https://strategic-culture.org/news/2023/06/23/ukraine-human-organ-and-child-prostitution-trafficking-industries-does-only-russia-maria-zakharova-still-care/  

 

 

Stati Uniti: le basi nel mondo

 

Gli Stati Uniti, che non si considerano un impero, hanno più di 800 (OTTOCENTO) basi militari in un’ottantina (80) di paesi stranieri e su 240 anni della loro storia hanno fatto la guerra per 220

Perché?

Perché tranne loro, tutti gli altri (cioè noi) ovviamente sono CATTIVI.

Per contro, la Russia (che è il paese dei più cattivi di tutti, a quanto pare) ha solo 8 basi nelle ex repubbliche sovietiche e 1 base navale in Siria…

 

Fonte: https://www.italiaoggi.it/news/gli-usa-hanno-800-basi-militari-in-tutto-il-mondo-in-80-nazioni-2024850

 

 

Come i Talebani hanno lanciato lo “sforzo antinarcotici di maggior successo nella storia dell’umanità”

L’impatto sul terreno è stato drammatico. La produzione di papavero afghano è crollata, secondo le stime, dell’80% nell’ultimo anno, poiché i talebani si spostano da un’azienda agricola all’altra distruggendo le coltivazioni e punendo i trasgressori. La coltivazione nella provincia di Helmand, che un tempo produceva circa quattro quinti dei papaveri dell’Afghanistan e che è stata il centro delle operazioni britanniche nel Paese dal 2001 al 2015, è scesa a circa 2.500 acri quest’anno, rispetto ai 320.000 dell’anno precedente, secondo le stime basate sulle immagini satellitari.

 

Fonte: https://www.telegraph.co.uk/global-health/terror-and-security/taliban-war-on-drugs-poppy-ban-opium-heroin-afghanistan/

 

Discorso alla Nazione di Marine Le Pen: “Salverò la Francia dal Nuovo Ordine Mondiale – Macron verrà arrestato”

 

La candidata alla presidenza francese Marine Le Pen ha tenuto un discorso alla nazione, promettendo di salvare la Francia dal “Nuovo Ordine Mondiale” e di perseguire penalmente il presidente Macron per l’anarchia attualmente in corso nel paese.

 

Fonte: https://notizie.newsacademy.it/news/2023/07/03/discorso-alla-nazione-di-marine-le-pen-salvero-la-francia-dal-nuovo-ordine-mondiale-macron-verra-arrestato/

 

La denuncia all’ONU

23

Max Blumenthal al Consiglio di Sicurezza dell’ONU: “Perché stiamo rischiando l’annientamento nucleare?” – L’intero intervento del giornalista americano sulla situazione in Ucraina sottotitolato in italiano – Max Blumenthal ha parlato al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite del ruolo degli aiuti militari statunitensi all’Ucraina nell’escalation del conflitto con la Russia e delle reali motivazioni che stanno dietro al sostegno di Washington alla guerra per procura di Kiev.

 

Il video, sottotitolato in italiano, del suo monumentale discorso che qui riporto integralmente. Vi prego di guardarlo e condividerlo, non solo per il lavoro fatto, ma soprattutto perchè in questi 14 minuti ci sono dei riferimenti precisi che spiegano perchè gli USA, o meglio, funzionari USA, spingono e spingeranno affinchè la guerra in Ucraina continui.

Fonte:  https://rossellafidanza.substack.com/p/max-blumenthal-al-consiglio-di-sicurezza

 

RAND PAUL, SENATORE AMERICANO, COMMENTA IL RUOLO DEGLI STATI UNITI NELL’INSORGENZA DEL CORONAVIRUS

 

Il membro repubblicano della Camera alta del Congresso degli Stati Uniti Rand Paul ha dichiarato che è necessaria una “indagine speciale” sul ruolo del governo degli Stati Uniti e sul suo legame con la comparsa del virus COVID. Secondo il politico, negli Stati Uniti c’è un “insabbiamento attivo” dovuto al senso di colpa per aver finanziato ricerche pericolose.

 

Il senatore ha anche incolpato l’ex direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID), Anthony Fauci, per la decisione di finanziare tale ricerca.

 

“Penso che la fuga di notizie iniziale sia stata un incidente, ma che non lo sia stata l’occultamento delle informazioni. L’insabbiamento iniziato con E. Fauci alla fine di gennaio 2020 è stato deliberato. È stata una decisione che avrebbe potuto costare la vita a milioni di persone”.    

Fonte: https://www.skynews.com.au/world-news/the-united-states-funded-this-republican-senators-major-revelations-on-the-accidental-lab-leak-that-led-to-the-covid19-pandemic/news-story/5a1068a6d6e437e6c169a24c85d6035c

 

Il vaiolo delle scimmie

Il vaiolo delle scimmie ha avuto due prerogative: colpiva soprattutto omosessuali (lo diciamo come dato crudo, ovviamente non è e non può essere uno stigma sociale) tra l’altro con un’alta percentuale di sieropositivi e i cluster erano soprattutto incontri a scopi sessuali (come sopra lo diamo senza giudizi, proprio come dato).

 

Dati questi due fattori, cosa fareste voi se foste ricercatori dell’UK HSA? Ma ovvio, lo testate sui bambini per dimostrare che è ben tollerato…

 

Ricordiamo che una buona parte dei nuovi contagi di vaiolo delle scimmie, se pur globalmente limitatissimi, era vaccinato pertanto l’efficacia di questo vaccino, come per quasi tutti i vaccini in commercio, è sicuramente inferiore a ciò che dichiara il produttore.

 

Fonte: https://www.thelancet.com/journals/laninf/article/PIIS1473-3099(23)00345-6/fulltext

 

Alternativa per la Germania chiede scioglimento UE: “La nostra pazienza è finita”

La mozione non è ancora stata resa pubblica, ma a quanto pare è a disposizione del quotidiano die Welt, che ne ha divulgato parzialmente il contenuto.

 

La nostra pazienza con l’UE è esaurita” si legge nella mozione, che propone la fondazione di una “nuova comunità economica e di interessi”, una “federazione di nazioni” che possa sostituire, in Europa, l’attuale entità da cui il partito intende distanziarsi.

 

La mozione verrà votata alla fine di luglio, nella città di Magdeburgo. Oltre ai due leder di AfD, Alice Weidel e Tino Chrupalla, la Commissione include i rappresentanti del gruppo di AfD al Bundestag, del gruppo europeo e di tutte le singole associazioni statali, oltre ai presidenti dei comitati tecnici.

 

Nella mozione, si parla inoltre di come “l’UE e le élite globaliste che la sostengono” abbiano abbandonato, già da molti anni, “l’idea originale dei padri fondatori di una comunità europea”. In questo modo, l’UE si sarebbe trasformata in una “costruzione antidemocratica”, governata da una “burocrazia non trasparente e senza controllo“.

 

Questa entità, che starebbe guadagnando sempre più potere, non si potrebbe più riformare, secondo AfD, ma solo sciogliere, insieme al parlamento europeo. Nel frattempo, l’intento è quello di opporsi “a ulteriori restrizioni della sovranità nazionale e a un’ulteriore redistribuzione della ricchezza e dei beni dei nostri cittadini attraverso i regolamenti dell’UE”.

 

L’obiettivo di una “nuova forma di coesistenza dei popoli in Europa”, in grado di sostituire efficacemente l’Unione, dovrebbe essere perseguito, in Germania, attraverso lo strumento del referendum.

 

Fonte: ilMitte.com

 

 

 

Il ministro dell’Economia finlandese si dimette per un discorso che suggerisce agli africani di fare “aborti climatici”

Il ministro dell’Economia finlandese Vilhelm Junnila si è dimesso venerdì dopo che è riemerso un suo discorso come deputato della prima ora. Nel discorso, ha raccomandato al Paese di sponsorizzare “aborti climatici” per le donne africane per salvare il pianeta.

 

“Sarebbe giustificato che la Finlandia si assumesse le proprie responsabilità promuovendo gli aborti climatici”, ha dichiarato il politico del partito finlandese nel 2019, affermando: “L’aborto climatico sarebbe un piccolo passo per una persona, ma un gigantesco balzo per l’umanità”. Il partito è noto per opporsi all’idea che i finlandesi debbano alterare il loro stile di vita per combattere drasticamente il cambiamento climatico.  

Fonte: https://thepressunited.com/updates/finnish-economic-minister-resigns-over-climate-abortions-speech/amp/

 

La Cina e il WEF

“Il WEF ha ospitato il 14° Meeting annuale dei Nuovi Campioni a Tianjin, in Cina, noto anche come Summer Davos. Durante una delle tavole rotonde di 30 minuti del 28 giugno, il professore della Cornell University Eswar Prasad ha spiegato che l’economia globale è “al culmine della valuta fisica che sta essenzialmente scomparendo” e i CBDC programmabili …..

Prasad ha affermato che uno degli “enormi guadagni potenziali” per la digitalizzazione del denaro è la programmabilità delle unità CBDC e l’aggiunta di date di scadenza. I governi possono anche utilizzare il denaro della banca centrale per ingegnerizzare socialmente la società.”

 

Vi ricordo che le Banche Centrali hanno giurato che non avrebbero MAI fatto valute digitali programmabili e a scadenza… 

 

Fonte: https://www.theepochtimes.com/expiry-dates-restrictions-benefits-of-central-bank-digital-currencies-economist-tells-wef_5366056.html?utm_source=partner&utm_campaign=ZeroHedge&src_src=partner&src_cmp=ZeroHedge

 

 

Crimini contro i civili ucraini, l’Alto commissariato per i diritti umani dell’ONU riconosce gli abusi delle forze di polizia, sicurezza e militari.  È la conferma di quanto denuncio da oltre un anno su questo spazio

 

Prendetevi un quarto d’ora di tempo per leggere fino alla fine questo lungo articolo, per conoscere le nefandezze disumane compiute dall’SBU e perché l’Occidente collettivo è complice di queste violazioni. 

Fonte: https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-i_crimini_certificati_dallonu_di_kiev_e_la_vergognosa_complicit_occidentale/45289_50246/

 

 

250 celebrità di Hollywood firmano una lettera in cui si chiede di censurare chiunque si opponga agli interventi chirurgici trans sui bambini

 

Cira 250 celebrità di Hollywood del cinema, della TV e della musica hanno firmato con il loro nome una lettera aperta che esorta le grandi aziende tecnologiche a reprimere chiunque non sia in linea con l’agenda trans, inclusa la richiesta di interventi chirurgici di genere che cambiano la vita sui bambini. La lettera  è stata inviata agli amministratori delegati di Meta, YouTube, TikTok e Twitter da GLAAD (Gay & Lesbian Alliance Against Defamation) e Human Rights Campaign (HRC), ed è stata firmata da centinaia di nomi famosi tra cui Amy Schumer, Ariana Grande, Demi Lovato, Jamie Lee Curtis, Judd Apatow, Patrick Stewart e molti altri. Afferma che “C’è stato un enorme fallimento sistemico nel proibire l’odio, le molestie e la disinformazione anti-LGBTQ dannosa sulle vostre piattaforme e deve essere  affrontato”, indicando “post pericolosi (sia contenuti che pubblicità)… rivolti a transgender, non binari, e le persone di genere non conforme. Questa disinformazione e odio, inadeguatamente moderati sulle vostre piattaforme, gioca un ruolo enorme nel forte aumento del targeting e della violenza anti-transgender nel mondo reale”. La lettera decreta inoltre “Le vostre politiche  e  la corrispondente applicazione sono inadeguate quando si tratta di mitigare i contenuti anti-LGBTQ dannosi e pericolosi. Devi agire con urgenza per proteggere gli utenti trans e LGBTQ sulle tue piattaforme (inclusa la protezione da  un’applicazione eccessiva e dalla censura).” Le celebrità citano specificamente le aziende tecnologiche che consentono alle persone di impegnarsi in “deadnaming” e “misgendering” come una “modalità diffusa di incitamento all’odio su tutte le piattaforme, utilizzata per intimidire e molestare personaggi pubblici di spicco esprimendo contemporaneamente odio e disprezzo”. La lettera chiede quindi di sapere cosa faranno le società tecnologiche per affrontare ” Contenuti che diffondono bugie dannose e disinformazione sull’assistenza sanitaria necessaria dal punto di vista medico per i giovani transgender, e afferma che “devono essere sviluppate mitigazioni specifiche su tale disinformazione (ad esempio simili a mitigazioni e regole elettorali e COVID-19)”. Quindi, essenzialmente, censurare chiunque non sostenga completamente la rimozione dei genitali dei bambini e la loro sterilizzazione. Ricordiamo che le “mitigazioni” impiegate dalla grande tecnologia contro le persone che esprimevano opinioni sulle elezioni del 2020 e sul COVID-19 che erano in qualche modo divergenti rispetto alla narrativa dell’establishment dovevano censurarle e rimuoverle del tutto dalle piattaforme. Nel frattempo, nel mondo reale, un nuovo  sondaggio  di Summit Ministries e McLaughlin & Associates ha rilevato che il 61% degli elettori statunitensi ritiene che introdurre i bambini al transgenderismo, ai drag show e ai temi LGBTQ+ ostacoli il loro sviluppo emotivo e psicologico.

I sondaggi hanno anche rilevato che il 63% degli intervistati ritiene che coloro che sostengono che i bambini siano esposti a questi problemi siano motivati ??esclusivamente dal desiderio di promuovere uno specifico programma culturale. Queste  cifre coincidono con un altro sondaggio condotto da  The Trafalgar Group  in collaborazione con Convention of States Action che ha rilevato che il 62% desidera che le aziende rimangano neutrali durante il mese del Pride e che il 41% afferma di aver preso parte al boicottaggio di un’azienda per aver preso posizioni pubbliche.

 

Fonte: https://summit.news/2023/06/28/28685/

 

 

 

 

 

 

 

 

Forum economico internazionale, il reportage!

 

 

Su Visione TV è stata pubblicata la prima parte del mio reportage dal forum economico internazionale di San Pietroburgo. 

Un evento fondamentale per il futuro del mondo multipolare che ho avuto l’onore di seguire come unico giornalista italiano presente. 

 

In questa prima parte, dedicata alle nuove regioni della federazione russa, alcune importanti interviste tra cui quelle al Governatore di Zaporozhe, al capo della Repubblica popolare di Lugansk ed ai ministri dell’economia di Zaporozhe e Lugansk. 

 

Una esclusiva assoluta per Visione TV

 

Fonte: https://www.youtube.com/watch?v=elP6_PTkG-8

 

 

Regno Unito: Farage, conti bancari chiusi senza preavviso come vendetta per Brexit

 

L’establishment sta cercando di costringermi a lasciare il Regno Unito chiudendo i miei conti bancari. 

 

Non mi è stata fornita alcuna spiegazione o ricorso sul perché questo mi stia accadendo. 

 

Si tratta di una grave persecuzione politica ai massimi livelli del nostro sistema. 

 

Se possono farlo a me, possono farlo anche a voi.

Fonte: https://twitter.com/Nigel_Farage/status/1674357026921623552?t=eOr3txzGzu-pr2NeKoG2aw&s=19

Fonte: https://www.agenzianova.com/a/649ea2939732f1.53468232/4419365/2023-06-30/regno-unito-farage-conti-bancari-chiusi-senza-preavviso-come-vendetta-per-brexit

 

Il Mondo Multipolare

“Il 29 aprile 2023 si è verificato un fenomeno globale straordinario, passato del tutto inosservato (comprensibilmente!) dai media mainstream occidentali… Può essere considerato il primo passo di un vero e proprio scambio “people-to-people” [tra persone, tra i popoli] nel nascente Mondo Multipolare.

 

La Conferenza Globale sulla Multipolarità, una vera e propria “maratona”, svoltasi in diretta online per oltre 20 ore, è stata organizzata dalla collaborazione di Nova Resistência, del professor Alexander Dugin, del Thinkers Forum e del Movimento internazionale dei russofili.

 

A questa “maratona” hanno partecipato 145 esperti e pensatori provenienti da oltre 60 Paesi. Il Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa, Sergey Lavrov, ha rivolto un caloroso discorso di benvenuto agli organizzatori e ai partecipanti, seguito da un commovente discorso del Direttore del Dipartimento Informazione e Stampa del Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa, Maria Zakharova.

 

Diversi interventi saranno tradotti in italiano e presentati prossimamente da l’AntiDiplomatico.”

 

Fonte: https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-la_conferenza_globale_sulla_multipolarit/5694_49536/

 

 

La moneta Britcoin di Sunak “potrebbe essere usata per controllare età e

nazionalità di chi la utilizza”

La nuova moneta digitale “Britcoin” di Rishi Sunak potrebbe essere utilizzata per controllare l’età o la nazionalità degli acquirenti, ha dichiarato uno sviluppatore che sta lavorando al progetto, in mezzo a crescenti preoccupazioni sulla privacy. Alastair Johnson, fondatore di Nuggets, ha dichiarato che i consumatori potrebbero scegliere di condividere i dati personali con un negozio quando fanno acquisti.

Fonte: https://www.telegraph.co.uk/business/2023/07/07/sunaks-britcoin-currency-check-ages-and-nationalities/

 

 

3000 morti: Pfizer ammette con freddezza il dramma dei danneggiati

 

900 casi di cecità, 700 complicazioni in gravidanza. E 3000 decessi. I dati del Report di Pfizer confermano solo ora che era proprio vero: la vaccinazione voleva dire rischiare la vita. E la salute. E per tali motivi non avrebbe dovuto essere coercitivamente obbligatoria.

Un dato che rispecchia la preoccupante realtà percepita da molti operatori sanitari dei “malori improvvisi”, degli accessi aumentati al Pronto Soccorso e così via. Prove indiziarie su cui non è stata ancora avviata una seria inchiesta.  

Migliaia di patologie infiammatorie, tra cui le miocarditi e le pericarditi di cui ormai tra gli addetti agli lavori si parla apertamente di “epidemia”, ovviamente di origine misteriosa e inspiegabile.  

 

Fonte: https://lanuovabq.it/it/3000-morti-pfizer-ammette-con-freddezza-il-dramma-dei-danneggiati

 

 

LA SAMSUNG BIOLOGICS FIRMA UN IMPORTANTE

CONTRATTO DI PRODUZIONE CON PFIZER

 

Samsung Biologics, il ramo biotecnologico del gruppo sudcoreano Samsung, ha firmato un contratto di produzione di farmaci con la Pfizer, azienda americana. L’accordo ammonta a 411,3 milioni di dollari.

 

Secondo le informazioni ufficiali, Samsung Biologics produrrà i biosimilari del portafoglio Pfizer. La produzione avverrà nella Fabbrica 4, recentemente completata a Songdo. 

 

Si tratta del più grosso accordo di partnership stipulato da un’azienda coreana, più di quello con AstraZeneca da 359,7 milioni di dollari.

 

Inoltre, dopo la costruzione dell’impianto 4, l’azienda ha investito 1,98 trilioni di won (1,51 miliardi di dollari) per costruire l’impianto 5 nel nuovo complesso produttivo biotecnologico del Songdo Bio Campus II.

 

 

 

Sembra che gli Stati Uniti stiano espandendo la loro presenza bio-militare in Asia e lo sviluppo della ricerca in Corea.

Per i coreani, a quanto pare, il test per la guerra batteriologica ordinato il 21 settembre 1951 dal Comando americano durante la guerra in Corea, in cui fu usato uno speciale agente patogeno è acqua passata…  

Fonte: http://koreabizwire.com/samsung-biologics-inks-us411-3-mln-manufacturing-deal-with-pfizer/250568

 

Nuovi vaccini

La Commissione europea ha stretto accordi con Pfizer (PFE.N) e diverse case farmaceutiche europee per riservare la capacità di produrre fino a 325 milioni di vaccini all’anno in caso di una futura emergenza sanitaria globale, ha affermato venerdì.

 

L’accordo, riportato per la prima volta da Reuters, copre i vaccini a mRNA, a base di vettori e a base di proteine e non si riferisce agli accordi sui vaccini COVID-19 esistenti tra l’UE e i produttori di vaccini, inclusa la Pfizer con sede negli Stati Uniti…

 

L’accordo garantisce che le aziende siano pronte a rispondere a una crisi mantenendo aggiornate le loro strutture e monitorando le loro catene di approvvigionamento, ‘compreso lo stoccaggio ove necessario’, ha affermato la Commissione in una nota.

 

Se dovesse essere dichiarata una nuova emergenza sanitaria pubblica, le aziende ‘avvierebbero rapidamente la produzione’, ha affermato…

 

La Commissione ha selezionato gli impianti di Pfizer in Irlanda e in Belgio per riservare la capacità di produrre vaccini a mRNA. Ha selezionato le società spagnole Reig Jofre (RJFE.MC) e Laboratorios Hipra SA per riservare la capacità per i vaccini a base di proteine e Bilthoven Biologicals B.V. dei Paesi Bassi per i vaccini a base di vettori…

 

L’OMS ha esortato i governi e i produttori a riservare fino al 20% di qualsiasi test, vaccino o trattamento all’agenzia globale da distribuire nei paesi più poveri per evitare il ripetersi del ‘fallimento catastrofico’ durante la pandemia di COVID, secondo una bozza di un accordo globale sulla pandemia attualmente in discussione.

Fonte: https://www.reuters.com/business/healthcare-pharmaceuticals/eu-announce-deal-with-pfizer-others-reserve-vaccines-future-pandemic-source-2023-06-30/

 

 

 

ROBERT F. KENNEDY Jr. AI MICROFONI DI LEX FRIDMAN PODCAST: “SE FOSSI PRESIDENTE MI SIEDEREI AL TAVOLO CON PUTIN”

 

 

Intervista a tutto campo del candidato presidenziale Robert F. Kennedy Jr. al popolare podcast, su CIA, corruzione, potere e libertà. 

 

A proposito della guerra in Ucraina Kennedy non ha dubbi: “Questa non è una missione umanitaria. Non è quello che ci è stato detto. Ci è stato detto che si trattava di un’invasione non provocata e che eravamo lì per portare aiuti umanitari agli ucraini. Ma è il contrario. Questa è una guerra di logoramento progettata per spezzettare e trasformare questa piccola nazione in un mattatoio di morte per il fiore della gioventù ucraina al fine di promuovere un’ambizione geopolitica di alcune persone all’interno della Casa Bianca. E penso che sia sbagliato.

Dovremmo parlare ai russi nello stesso modo in cui Nixon parlò a Breznev, nel modo in cui Bush parlò a Gorbaciov, nel modo in cui mio zio parlò a Krusciov. Dobbiamo parlare con i russi, dovremmo negoziare. E dobbiamo pensare a come porre fine a questa situazione e preservare la pace in Europa”. Alla domanda: “Come presidente vi siedereste e conversereste con Vladimir Putin e Volodymyr Zelensky separatamente e insieme per negoziare la pace?” Kennedy ha risposto: “Assolutamente sì”. E su Putin, su cui pure conserva un giudizio negativo, ha aggiunto: “Non è nostro compito cambiare quel regime. Dovremmo fare amicizia con i russi. Non dovremmo trattarlo come un nemico. Ora lo abbiamo spinto nel campo cinese. Non è una buona cosa per il nostro paese”.

Fonte: https://lexfridman.com/robert-f-kennedy-jr-transcript/#chapter5_war_in_ukraine

 

 

“Trust & Freedom”: l’iniziativa lanciata dagli eurodeputati contro il Trattato Pandemico dell’OMS [4 LUG 2023]

Il 4 luglio 2023 al Parlamento europeo, a Bruxelles, gli eurodeputati e 7 rappresentanti dei rispettivi paesi si sono riuniti per lanciare l’iniziativa dei cittadini “Trust & Freedom” per contestare il trattato sulla pandemia proposto dall’OMS e gli emendamenti al regolamento sanitario internazionale.

Il video, una collaborazione tra Oracle Films e Grit News, documenta l’evento.

Fonte https://rumble.com/v2ynzbo-trust-and-freedom-liniziativa-lanciata-dagli-eurodeputati-contro-il-trattat.html

 

 

Gran Bretagna: servizio sanitario nazionale

“I giganti farmaceutici stanno investendo decine di milioni di sterline nei servizi del SSN in difficoltà, incluso il pagamento degli stipendi del personale medico e il finanziamento della riprogettazione del trattamento dei pazienti, mentre cercano di aumentare le vendite di farmaci nel Regno Unito, può rivelare l’ Observer .

Le aziende farmaceutiche finanziano contemporaneamente gruppi che fanno pressioni per maggiori investimenti nelle loro aree di malattia e, in alcuni casi, pagano generose spese di consulenza a influenti professionisti sanitari, inclusi medici generici che hanno lavorato come responsabili clinici per NHS England e hanno ricevuto fino a £ 480.000 ciascuno dall’industria dal 2019.”

 

Fonte: https://www.theguardian.com/society/nhs

 

 

 

Effetto euro in Croazia: prezzi folli e turisti in fuga

Prezzi più che raddoppiati, la Croazia – da poco entrata nell’area euro – non fa più paura alla costa veneziana. Anzi, molti dei turisti e pendolari che sceglievano le spiagge oltre il confine di Rabujese, passando la corta Slovenia per raggiungere l’Istria e la Dalmazia con le sue isole, stanno per ritornare.

Pizze a 18 euro e caffè a 2,60: da Sottomarina a Bibione pronti ad accogliere i turisti che abbandoneranno il Paese. Link a seguire

Grazie all’ingresso nella eurozona, i croati lavoreranno un giorno in meno, guadagnando come se avessero lavorato un giorno in più. 

 

Fonte:

https://nuovavenezia.gelocal.it/regione/2023/07/01/news/vacanze_croazia_aumento_prezzi_veneto-12886790/amp/

 

Incentivare la produzione di munizioni

Secondo quanto riportato dalla stampa italiana, i Paesi dell’UE hanno concordato un piano finanziario per incentivare l’industria bellica europea e incrementare la produzione di munizioni. Si prevede che parte significativa di questa truce produzione sia destinata all’Ucraina.

 

Secondo quanto affermano i media, non sarà secondario il ruolo della società italiana RWM-Italia, con sede a Gedi (BS) e la principale filiera produttiva in Sardegna: quest’impresa produce proiettili calibro 120 mm per i carri armati «Leopard-2» e calibro 155 mm per l’artiglieria pesante da campo (assai richiesti dalle Forze Armate ucraine).

 

Sembra si tratti dello stesso stabilimento che, a causa delle pubbliche recriminazioni, per poco non era stato chiuso per motivi umanitari. Infatti, aveva fornito all’Arabia Saudita e agli Emirati Arabi Uniti, le munizioni che, presumibilmente, erano state usate negli illeciti attacchi aerei contro lo Yemen, causando numerose vittime tra la popolazione civile. Viceversa, pare che in Italia non interessi quasi a nessuno il fatto che le Forze Armate ucraine dal 2014 bombardino con l’artiglieria le strutture civili di Donetsk e di Lugansk e che – dal 2022 – lo facciano anche coi proiettili 155 mm della NATO.

 

Magari verranno a dire che i proiettili prodotti in Sardegna sono “più umani” delle munizioni a grappolo che gli USA stanno per consegnare a scaglioni all’Ucraina e che, in tal modo, l’Italia non fa che adempiere ai suoi impegni internazionali. 

 

Beh, vorrà dire che considereremo le «umanissime» munizioni sarde come un segno della gratitudine italiana per gli investimenti che la Russia ha fatto negli ultimi anni e per il decennale, grande contributo che i turisti russi hanno dato allo sviluppo economico dell’isola…

 

Fonte: https://telegra.ph/10-giugno-2023-07-10

 

Il WEF afferma che i CBDC moneta digitale devono essere “impiantati sotto la pelle” se si desidera partecipare alla società

“Secondo il professor Richard Werner, in un futuro molto prossimo i cittadini “dovranno utilizzare la tecnologia più recente” come un “impianto di chip CBD” per accedere ai propri conti bancari.”

Fonte: https://thepeoplesvoice.tv/wef-says-cbdcs-must-be-implanted-under-your-skin-if-you-want-to-participate-in-society/

 

La Ciba colpisce tutte le industrie occidentali con restrizioni sugli elementi di terre rare

 

Scritto da Drago Bosnic, analista geopolitico e militare indipendente

 

Sembra che la Cina ne abbia finalmente abbastanza dei tentativi stranieri di rallentare o bloccare di fatto i suoi progressi tecnologici. Il gigante asiatico sta ora compiendo mosse molto concrete contro gli Stati Uniti e i suoi numerosi vassalli e Stati satelliti, prendendo di mira le loro industrie high-tech, compreso il loro massiccio complesso militare industriale (MIC). La travagliata amministrazione Biden (ma anche quella precedente) ha avviato un confronto economico essenzialmente suicida con Pechino, in particolare contro il suo settore high-tech, di gran lunga il più in crescita al mondo. Ciò include un attacco statunitense ai progressi cinesi nel campo dei semiconduttori.

 

Fonte: https://southfront.org/china-hits-back-at-entire-western-industries-with-rare-earth-elements-restrictions/

 

 

L’impotente NATO alza il tiro, fa credere di far entrare nell’alleanza l’ininfluente Svezia e con Macron invia missili a lungo raggio SCALP

 

 

La NATO, annusata l’imminente sconfitta, cerca di rovesciare il tavolo.

Mentre il comico ucraino è disperato perché ha capito che non entrerà mai nella NATO e che di fatto è rimasto da solo, 

il francese Macron, su ordine della decadente alleanza atlantica, invia armi a lungo raggio.

 

Gli occidentali sono in una situazione di estrema debolezza, sentendosi impotenti, cercano di alzare il tiro pur essendo consapevoli di passare per cattivi agli occhi dell’opinione pubblica.

 

La Russia osserva sorniona, annota tutto e prende opportuni provvedimenti strategici. Il nemico, è ormai cotto.

 

Fonte: https://stream24.ilsole24ore.com/video/italia/nato-macron-invieremo-kiev-missili-lungo-raggio-scalp/AF7z7XB

 

 

 

 

 

Mosca: “Kiev recluta mercenari grazie alla CIA”

di Gionata Chatillard

Il grosso dei mercenari arrivati in Ucraina dall’inizio della guerra o è morto, o è scappato. A riferirlo è il Ministero della Difesa russo, secondo il quale al soldo di Kiev sarebbero rimasti all’incirca 2.200 combattenti stranieri dei quasi 12.000 presenti nelle prime fasi del conflitto. A fare la parte del leone…

 

Fonte: https://casadelsole.tv/mosca-kiev-recluta-mercenari-grazie-alla-cia/

 

 

L’agenda sospetta della Cina secondo Modi

I rapporti suggeriscono che la Cina stia usando i BRICS come arma nella sua ricerca per detronizzare il dollaro USA come valuta di riserva globale. Si dice che il governo cinese stia guardando al crollo del dollaro USA con i BRICS, si ritiene che sia il trampolino di lancio per trasformare l’idea in realtà. 

 

Tuttavia, gli altri tre paesi India, Brasile e Sud Africa sembrano essere scettici sulle prospettive della Cina di dominare il mondo. 

 

Temono che Xi Jinping possa imporre la sua visione dell’ordine globale, quando la nuova moneta apparirà sulla scena internazionale.

 

L’India è particolarmente scettica sulle intenzioni della Cina per i seguenti motivi:

 

? L’India è diffidente nei confronti del potere della Cina e della sua natura predatrice, e quindi vuole rimanere vigile sulla possibilità che la Cina, un paese comunista e autoritario, utilizzi i BRICS per il proprio interesse.

 

? L’India ritiene che l’alleanza BRICS stia diventando incentrata sulla Cina, rendendo la nazione comunista il destinatario di accordi commerciali internazionali.

 

? L’India sente che la Cina guidata da Xi Jinping sta cercando di diventare una superpotenza economica e militare globale e i BRICS potrebbero essere il trampolino di lancio per raggiungere il suo obiettivo.

 

? La Cina sta facendo pressioni su diversi paesi affinché stabiliscano il commercio utilizzando lo yun cinese superando ogni altro membro dei BRICS per consentire alla Cina di seguire il suo piano d’azione e imporre la visione dell’ordine globale di Xi Jinping, una volta che la nuova valuta regnerà sulla scena internazionale.

 

? Cina e India sono in disaccordo da più di un decennio nonostante siano insieme come membri dei BRICS. È interessante notare che l’India in precedenza aveva vietato alle merci cinesi di entrare nel paese e aveva vietato le app cinesi, tra cui TikTok, un servizio di hosting di video in formato breve e Shein, il rivenditore cinese di fast fashion online.

 

L’India è quindi giustamente preoccupata che Pechino stia usando la piattaforma dei BRICS per imporre la visione del presidente Xi Jinping ai paesi del mondo detronizzando il dollaro USA e diventando una superpotenza economica e militare globale.

 

Fonte; https://timesofindia.indiatimes.com/blogs/truth-lies-and-politics/bricss-plan-to-float-a-common-currency-indias-reaction-to-it/

 

Il cancro in aumento

“Il Dottor William Makis è un esperto di fama internazionale in Radiologia, Oncologia, Immunologia, PET/TC, Teranostica e Terapia mirata con radionuclidi. Il suo lavoro ha contribuito a salvare la vita di molti pazienti con diagnosi di cancro allo stadio 4. Nonostante le sue credenziali stellari e l’essere riconosciuto come molto rispettato tra i suoi colleghi, il Dr. Makis si è trovato con problemi legali con l’Alberta Health Services (AHS) in Canada. I problemi legali sono stati dovuti al fatto che il dottor Makis ha iniziato a parlare di ciò che stava vedendo dopo che i vaccini mRNA sono stati lanciati.

Secondo uno studio di Harvard nel settembre 2022, i tassi di cancro stanno aumentando nei soggetti di età inferiore ai 50 anni. Ci sono molte segnalazioni di tassi di cancro per tutte le cause in aumento disponibili su cancer.org…..”

 

Fonte: https://www.americaoutloud.news/turbo-cancer-and-mrna-vaccines-with-oncologist-and-radiologist-dr-william-makis/

 

 

JPMorgan Chase subisce una perdita di $ 1.100.000.000 mentre sei banche statunitensi eseguono massicce cancellazioni: rapporto

Le più grandi banche degli Stati Uniti stanno subendo grossi colpi ai loro profitti a causa dell’insolvenza di mutuatari per miliardi di dollari.

 

Citando i dati compilati da Bloomberg, il Financial Times afferma che JPMorgan Chase, Bank of America (BofA), Citigroup, Wells Fargo, Goldman Sachs e Morgan Stanley avrebbero cancellato complessivamente 5 miliardi di dollari di prestiti nel secondo trimestre di quest’anno, poiché i consumatori risentono dell’impatto negativo dell’inflazione e dell’aumento dei tassi di interesse.

 

Le cancellazioni significano essenzialmente che le banche hanno deciso di riconoscere ufficialmente le maggiori perdite di valore delle attività nei loro bilanci.

 

I colossi bancari indicano il debito delle carte di credito come la fonte principale delle loro svalutazioni multimiliardarie

 

Fonte: https://dailyhodl.com/2023/07/12/jpmorgan-chase-suffers-1100000000-loss-as-six-us-banks-execute-massive-write-offs-report/

 

Ripristinare la natura per cancellare l’umano

Con il voto di ieri, il parlamento europeo ha approvato la “Nature Restoration Law”. Si tratta di un provvedimento per il “ripristino della natura” che, fra le altre cose, prevede che l’agricoltura europea – e quindi tragicamente anche quella italiana – rinunci a milioni di ettari (milioni di ettari!) di terreni coltivabili per dar luogo a “spazi ad alta biodiversità”.

 

Ci sono molti punti di vista diversi che permettono di capire che razza di iattura sia questo ennesimo regolamento europeo. Sotto il profilo meramente economico, ad esempio, è facile capire che in un momento come questo, in cui i beni alimentari sono quelli che più di tutti contribuiscono a fare lievitare di settimana in settimana il prezzo del carrello della spesa, contrarre la produzione agricola (cioè strozzare ulteriormente l’offerta di prodotti alimentari) significa mettere in campo una misura fortemente inflazionistica. 

 

Se poi andiamo a valutare questa trovata nel merito e proviamo a valutarne l’impatto sul territorio, non serve avere l’esperienza di un vecchio contadino per cogliere di che bestialità si stia parlando. Basta aver messo piede almeno una volta nella vita in una zona di campagna per capire che lasciare dei terreni incolti con lo scopo di creare questi fantomatici “spazi ad alta biodiversità” significa semplicemente lasciar proliferare la boscaglia. E, a beneficio degli ecologisti da salotto che non sono mai entrati in un bosco neppure per cercar funghi, val la pena chiarire che l’avanzata della boscaglia è un problema, non è affatto “il ritorno della natura”.

 

E poi, detta proprio brutalmente, una volta che si fosse imposto agli agricoltori di mantenere incolta una porzione dei propri terreni, con tutti i problemi che ne conseguono, che si fa? Li si indennizza? Cioè, ci mettiamo tutti quanti a pagare gli agricoltori perché non facciano il proprio mestiere e lascino andare in malora una parte dei propri campi?

 

L’ondata di ambientalismo perverso che abbiamo di fronte in questa fase storica è una delle cifre più significative del baratro in cui stiamo sprofondando. Qui siamo davanti a gente che è mossa da un fanatismo cieco e che è convinta che sia giusto rovinarci con le nostre stesse mani perché coltiva una concezione letteralmente parassitaria dell’essere umano. “Senza l’uomo – questo pensano – il nostro pianeta sarebbe un posto migliore.” È questo nichilismo autodistruttivo, che divora dall’interno non soltanto l’Europa ma gran parte di quello che chiamiamo Occidente, il nemico da sconfiggere se vogliamo sopravvivere. 

 

Cari gretini e altre folcloristiche vestali del nuovo culto millenarista del disastro climatico, non crediate di averla vinta. Noi non cederemo. E, per una buona volta, fatevene una ragione: l’uomo non è un parassita su questa terra. Se proprio ci sono dei parassiti, beh, quelli… Siete voi.

 

Ludovico Vicino

Segreteria Pro Italia

Fonte: https://proitalia.org/articoli/ripristinare-la-natura-per-cancellare-lumano

 

“SOUND OF FREEDOM”: il film che nessuno doveva vedere

 

Negli Stati Uniti c’è un film che sta sbancando al botteghino, con grande sorpresa di tutti. Si intitola “Sound of Freedom”, è costato la miseria di 15 milioni di dollari, e nel solo week-end di apertura ne ha già incassati 40, battendo addirittura l’ultimo “Indiana Jones”.

“Sound of Freedom” è basato sulla vera storia di Tim Ballard, un agente della Homeland Security che ha dedicato la sua carriera alla lotta contro il traffico di minori in nord e sud America.

La forza del film sta tutta nello stile asciutto e senza fronzoli, simile ad un documentario, con immagini crude, spesso male illuminate, come se appunto stessimo assistendo ad un frammento di realtà, e non ad una fiction.

Grazie a questo stile narrativo, l’argomento centrale del film – il traffico di bambini per abusi sessuali – arriva dritto al cuore. Non si riesce a non provare un profondo disagio dopo averne visto anche solo le prime sequenze. (Copie in bassa risoluzione sono disponibili in rete).

Ma c’è un altro aspetto che rende interessante tutta l’operazione: il film (girato nel 2018) inizialmente doveva essere distribuito dalla Fox, ma quando la Fox fu acquistata dalla Disney, i boss della Disney decisero di “archiviare” il film senza nemmeno farlo uscire in sala. (Il termine tecnico è “shelving”: quando una società di distribuzione valuta che promuovere la distribuzione di un film costerebbe di più di quanto il film potrebbe incassare, lo manda direttamente in archivio, senza mai proiettarlo in una sola sala. Lo “shelving” è anche una classica operazione che si usa quando il contenuto del film può risultare fastidioso per certe elites di persone. Te lo comprano, e lo buttano in uno sgabuzzino).

A quel punto il produttore, Eduardo Verastegui, ha dovuto lottare per più di un anno per riacquistare i diritti del film, e quando ha finalmente trovato i finanziamenti, “Sound of Freedom” è uscito nelle sale. Ma a quel punto sono inziate le critiche, che potete trovare dovunque in rete: il film – dicono certe recensioni – “è troppo diverso dalla realtà”, “non è storicamente accurato”, oppure addirittura “ricorda certe tematiche complottiste vicine a Qanon” (il riferimento al Pizzagate è palese).

Insomma, esce finalmente un film che denuncia da vicino l’estensione e la diffusione di un problema come il traffico di minori a scopo sessuale, e di colpo spuntano dozzine di “critici cinematografici” che, invece di osannarlo, si mettono in tutti i modi a fare le pulci al film.

Chissà chi li paga?

Massimo Mazzucco

Fonte: https://luogocomune.net/27-media/6280-%E2%80%9Csound-of-freedom%E2%80%9D-il-film-che-nessuno-doveva-vedere

 

IT ALERT: IL SISTEMA ATTACCA CHI VI SI OPPONE

La macchina del fango contro il dissenso è già stata accesa. Opporsi ad IT alert è però legittimo, e chiunque non lo voglia può https://t.me/dereinzigeitalia/786  per una guida.

 

1) I TRE TIPI DI ATTACCO

 

Il primo tipo di attacco consiste nella trivializzazione del dissenso, che consiste nell’attribuire al dissenso una posizione che non sostiene — o che sostiene in piccola minoranza — e presentare questa come l’unica voce del dissenso. I seguenti articoli (123) sostengono che chi si oppone a IT Alert faccia parte di un movimento no sms e dichiarano che la preoccupazione dell’antisistema sia l’uso di IT alert come mezzo di tracciamento come l’app immuni. Questo è falso, perché altri sono i problemi di IT alert e li spiegherò nel prossimo paragrafo. La trivializzazione del dissenso funziona attribuendo al nemico posizioni palesemente scorrette basate su informazioni errate che portano il normopatico dipendente dal mainstream a dissociarsi dal dissenso.

Altri applicano quella che ormai è una vera e propria tecnica di manipolazione giornalistica che può essere chiamata terrapiattizzazione del dissenso, ossia evocare i terrapiattisti nel discorso e dire che chi si oppone ad un determinato argomento è come loro solo perché si oppone al sistema. La strategia funziona molto bene sui normopatici, e basta evocare il terrapiattismo per scatenare una reazione pavloviana automatica di paura e disgusto.

Infine è stato fatto un attacco ad hominem verso il canale e la persona di Ugo Fuoco (123) con l’obiettivo di screditare l’opposizione a IT alert prendendo alcuni fatti della sua vita personale come presunte denunce a suo carico e posizioni come il suo essere contro i vaccini, o prendendo argomenti del suo canale che non c’entrano niente con IT alert e collegarceli in modo fuorviante. Nessuno però di questi propagandisti a voucher ha spiegato i motivi per cui Ugo Fuoco si oppone ad IT alert, pur avendo citato il video in cui ne parla che potete vedere se volete cliccando qui.

 

2) PERCHÉ OPPORSI AD IT ALERT?

 

IT alert è una comunicazione trasmessa tramite cell broadcast e non è un SMS, non è un’app per tracciare perché non vieni tracciato tramite IT alert, ma tramite il tuo essere agganciato alle celle telefoniche, e IT alert è la conseguenza del tracciamento, non la causa. Un pericolo reale che si può dedurre semplicemente leggendo le FAQ di IT alert, è che questo, se non si fa la procedura per confermare di aver ricevuto la notifica, disabilita tutte le altre funzionalità del telefono e lo blocca. Lasciando il telefono in un luogo dove non si sente la notifica, questa può passare inosservata e impedire di ricevere chiamate e messaggi importanti da un figlio, da un parente o a livello lavorativo. Le allerte non riguardano solo i pericoli e le emergenze come descritto sul sito, ma anche ulteriori esercitazioni delle quali non potranno mai fare a meno per avere un sistema collaudato che funzioni per le “emergenze”. 

 

3) ULTERIORI RISCHI

 

Nota bene: le seguenti sono mie supposizioni e ipotesi, che visti gli ultimi 3 anni sono plausibili:

a) l’uso di IT alert come strumento propagandistico per mantenere un clima emergenziale continuo e fare terrorismo mediatico allerta dopo allerta. Per ora viene presentato solo come uno strumento per avvertire sui catastrofi come le alluvioni, ma l’art 3 della direttiva consente di poterne estendere l’uso anche ad altre finalità

b) Il rischio per ora remoto che il cellulare sia bloccato con ripetute allerte se non ci si reca nell’opportuno punto di raccolta (12). 

c) Nel caso di ipotetici lockdown o restrizioni alla mobilità privata di qualche tipo, inviare un IT alert quando si violano le restrizioni bloccando con ripetute allerte il telefono finché non si torna nella zona consentita.

 

CONCLUSIONI

 

Anche se non ci fosse nulla da temere, rimane che IT alert è uno strumento inutile che in condizioni di reale emergenza creerebbe solo disorientamento, paura e panico.

 

Fonte:  Der Einzige su Telegram

 

 

123 medici chiedono l’intervento dell’ordine dei medici verso Bassetti

Nella richiesta di procedimento disciplinare dei 123 medici all’Ordine genovese, si legge l’accusa di «aver attaccato i colleghi che volevano informare i loro pazienti sui vantaggi e svantaggi della inoculazione definendoli cattivi maestri» e di aver «insultato i colleghi che in scienza e coscienza trattavano i loro pazienti con farmaci tradizionali (antinfiammatori, idrossiclorochina, cortisonici, eparina) poi rivelatesi estremamente efficaci alla pari di stregoni esaltando allo stesso tempo le linee guida ministeriali (paracetamolo e vigile attesa) violando il principio che obbliga un medico a non farsi condizionare dalla burocrazia o da conflitti d’interesse».

Per i firmatari della lettera a Bonsignore, Bassetti avrebbe «propagandato la sicurezza e l’efficacia di un farmaco tutt’ora in via di sperimentazione (BionTech-Pfizer e Moderna) e di aver «ha prestato la propria immagine per pubblicità non di natura sanitaria (Facile Ristrutturare) ledendo il decoro dovuto alla figura del medico» Per aver scritto del fatto che Bassetti ha prestato la propria immagine (in verità per altre questioni rispetto alla richiesta dei medici firmatari dell’attuale richiesta all’Ordine; qui e qui gli articoli in questione) GenovaQuotidiana era stata querelata dal professore e difesa dall’avvocata Elena Fiorini. Il gip tribunale di Genova aveva archiviato la sua denuncia parlando di «verità dei fatti e continenza» dei nostri articoli. Nel dispositivo di archiviazione il gip aveva scritto «Si reputa dunque che fosse nel diritto del giornalista criticare le predette scelte e sollecitare le riflessioni dei lettori e che l’abbia fatto nel rispetto dei presupposti della verità dei fatti storici posti a fondamento della elaborazione critica, della continenza nell’esposizione, dell’interesse all’informazione dell’opinione pubblica»

Fonte: https://genovaquotidiana.com/2023/07/12/bassetti-123-medici-chiedono-allordine-di-sottoporre-il-professore-a-procedimento-disciplinare/

 

 

 

 

 

WALLACE: “CI ASPETTIAMO PAROLE DI GRATITUDINE DALL’UCRAINA. NON SIAMO AMAZON”

 

Ben Wallace oggi ha avvertito il presidente ucraino Volodymyr Zelensky che l’Occidente si aspetta che il suo paese mostri “gratitudine” per le armi e altri aiuti militari che ha ricevuto per combattere la Russia.

Il segretario alla Difesa ha dichiarato di aver detto senza mezzi termini ai funzionari di Kiev “Non sono Amazon” in una recente visita, dopo che gli era stata presentata una lista della spesa di articoli che volevano ricevere dopo un viaggio di 11 ore.

La risposta di Wallace è arrivata dopo che il leader ucraino aveva espresso la sua frustrazione per la riluttanza dei 31 Stati membri a concordare un calendario preciso per l’adesione.

In osservazioni sorprendentemente forti all’evento in Lituania, Wallace ha detto ai giornalisti a Vilnius: “C’è un piccolo avvertimento qui che è che, che ci piaccia o no, la gente vuole vedere la gratitudine”.

‘Il mio consiglio agli ucraini… stai convincendo i paesi a rinunciare alle proprie azioni. E sì, la guerra è una guerra nobile e sì, la vediamo mentre fai una guerra non solo per te stesso ma anche per le nostre libertà. Ma a volte devi convincere i legislatori sulla collina in America. Devi persuadere i politici dubbiosi in altri paesi che ne vale la pena e che stanno ottenendo qualcosa per questo. “Che ti piaccia o no, questa è solo la realtà.” 

Fonte: https://www.dailymail.co.uk/news/article-12291395/Ben-Wallace-warns-president-Zelensky-allies-want-gratitude-Ukraine-military-aid.html

 

 

Ridurre la produzione agricola

Il Copa-Cogeca, sindacato degli agricoltori e delle cooperative agricole europee, sostiene che la legge ridurrebbe le aree destinate alle attività agricole, forestali e orticole. “Ridurremmo di fatto la nostra capacità di produrre cibo e saremmo più esposti alle importazioni che noi e tante Ong e organizzazioni considerano rischiose. Vogliamo produrre cibo per i cittadini europei e questa legislazione minaccia seriamente questo obiettivo del nostro settore”, ha detto nei giorni scorsi il segretario generale dell’ente, Pekka Pekkonen.

Fonte: https://www.europarl.europa.eu/news/it/press-room/20230707IPR02433/legge-sul-ripristino-della-natura-il-parlamento-adotta-la-sua-posizione

 

Fine della Costituzione Italiana

La costituzionalista Loiodice: “siamo in una transizione costituzionale: la nuova unità di misura non è più la dignità della persona ma l’interesse della collettività.”

 

Dalle sentenze della Consulta su obbligo vaccinale trapela “un inquietante cambio di paradigma valoriale” per cui perfino l’evento fatale è “superabile” se è previsto un indennizzo.

 

Sono i frutti di quel “capitalismo senz’anima” che Giovanni Paolo II aveva indicato come ultimo nemico da combattere.

 

Fonte:  https://www.martinapastorelli.it/2023/07/scritti/scienza-e-diritto-dopo-la-pandemia/

 

 

 

 

 

1988-2023: top 10 delle più clamorose bugie climatiche per celebrare il 35 anniversario dell’invenzione del cambiamento climatico

 

 

Sono passati 35 anni da quando James Hansen, studioso del clima, dichiarò l’inizio del riscaldamento globale e lo portò in prima pagina sul New York Times con il titolo “Il riscaldamento globale è iniziato, l’esperto lo dice al Senato”.

 

Sono seguiti molti appelli all’apocalisse, ma il peggiore degli avvertimenti non si è visto, secondo i critici e i sostenitori. [enfasi, link aggiunti]

 

Quest’anno, con l’avvicinarsi dell’anniversario, i media hanno intensificato il loro ruolo nella campagna sul cambiamento climatico, incolpando il riscaldamento degli incendi canadesi e del fumo che si è depositato sulle grandi città statunitensi, della moria di api e persino del declino della produzione di vino.

 

Ma diversi gruppi che mettono in dubbio queste affermazioni stanno reagendo e hanno appena pubblicato su Secrets la loro lista delle ultime bugie dei media sull’argomento.

 

Il rapporto di giugno del Competitive Enterprise Institute, dell’Heartland Institute, dell’Energy and Environment Legal Institute, del Committee for a Constructive Tomorrow, dell’International Climate Science Coalition e del Truth in Energy and Climate ha verificato 10 degli avvertimenti più eclatanti.

 

 

Tra queste:

 

?I fumosi incendi canadesi sono stati causati dal cambiamento climatico. Il rapporto contestava questa affermazione. “Questo è falso. I dati e la storia dimostrano che gli incendi in Canada non sono aumentati in numero o gravità e che, spinti dai venti prevalenti, il fumo della stagione annuale degli incendi canadesi ha oscurato i cieli degli Stati Uniti più volte in passato”.

?Le fragole della Florida sono minacciate dal cambiamento climatico. Secondo il rapporto del Dipartimento dell’Agricoltura, “il raccolto di fragole della Florida è aumentato di quasi il 50% tra il 2001 e il 2019, passando da circa 135 milioni di libbre all’anno a 195 milioni di libbre all’anno”. Le notizie sulle fragole sono ancora migliori a livello nazionale”.

?Il cambiamento climatico sta causando una moria di api mellifere a causa dell’innalzamento troppo precoce delle temperature, anche a gennaio, durante il quale, secondo l’Associated Press, Washington D.C. ha raggiunto gli 80 gradi. Secondo il rapporto mensile, “in primo luogo, la sopravvivenza delle colonie di api dipende da una serie di fattori, soprattutto dall’igiene degli apicoltori. Inoltre, Washington D.C. non ha mai avuto un giorno di gennaio con 80°F, secondo il National Weather Service. Anche se Washington D.C. ha avuto giornate di gennaio negli anni ’70, queste risalgono al 1907”.

Fonte: https://climatechangedispatch.com/top-ten-climate-lies-to-celebrate-global-warmings-35th-anniversary/?fbclid=IwAR2roi52qfIwYRzrJJNkAUTh8_ehGhEGh8FYc7ixhjbOOFzwFSVeRnzTH3M

 

 

 

L’ULTIMA “GAFFE” DI KAMALA HARRIS: “RIDURRE LA POPOLAZIONE” PER COMBATTERE IL CAMBIAMENTO CLIMATICO.

La Vicepresidente Kamala Harris venerdì ha invitato gli Stati Uniti a “ridurre la popolazione” nel tentativo di combattere il cambiamento climatico, ma secondo la Casa Bianca intendeva dire “ridurre l’inquinamento”. 

 

La scioccante gaffe è avvenuta mentre la 58enne Vicepresidente teneva un discorso alla Coppin State University di Baltimora, nel Regno Unito, sulla necessità di costruire una “economia dell’energia pulita”. 

 

 “Quando investiamo nell’energia pulita, nei veicoli elettrici e nella riduzione della popolazione, molti dei nostri figli potranno respirare aria pulita e bere acqua pulita”, ha detto la Harris, suscitando gli applausi del pubblico. 

 

La trascrizione ufficiale del discorso della Casa Bianca riconosce e corregge l’inquietante errore della Harris. 

 

Nella trascrizione, “popolazione” è cancellato e “inquinamento” è aggiunto tra parentesi per indicare ciò che la Vicepresidente intendeva dire.  

 

Fonte: https://nypost.com/2023/07/15/kamala-harris-says-us-must-reduce-population-to-fight-climate-change-in-latest-gaffe/

 

 

 

 

 

 

 

 

Una delle casseforti del Deep State sanguina copiosamente: Crollano gli utili di Black Rock, la partita del Finto Green (ESG) entra nel vivo e loro iniziano l’exit strategy

 

I risultati hanno segnato una grande svolta per BlackRock. La società ha registrato un calo medio degli utili del 19,8% negli ultimi quattro trimestri che hanno preceduto il rapporto del secondo trimestre.

 

BlackRock si è fortemente concentrata sull’attenzione ai fattori ESG negli ultimi anni, ma recentemente ha raffreddato questa posizione poiché i fattori ESG sono diventati una partita politica.”

 

Come facevano le strofe della hit dei pessimisti cosmici? 

Sono imbattibili? Vinceranno loro? Vanno avanti come treni? Hanno sempre una soluzione per tutto?

 

Se perdono soldi, perdono anche tutte le loro sicurezze e devono rallentare il programma stabilito.

Si sentono urla feroci ai piani alti dei grattacieli del Deep State, qualcuno inizia ad essere nervosetto: ma che peccato.

Ora iniziano a balbettare, sono feriti e vulnerabili: partono le rese dei conti interne.

 

Per noi, è quasi l’Alba.

 

Fonte: https://www.investors.com/news/blackrock-stock-earnings-upcoming-bitcoin-etf-filing-reignites-rally-esg-conversations-heat-up/

 

 

Inizia la sfida senza esclusione di colpi fra titani dai fatturati giganti: Il colosso USA ExxonMobil (di cui Mobil Oil fa parte) va allo scontro frontale sulle auto elettriche e le irride con uno spot di due minuti: “Disconnettersi per sentirsi liberati. Per amore della guida”

 

 

Le auto elettriche vengono rappresentate come cavi infiniti che sono ovunque e che tolgono la nostra Libertà.

 

Il marketing del gruppo ExxonMobil, (il cui mostruoso fatturato supera il PIL dell’Arabia Saudita), ha scelto questa metafora per fare capire alle persone che con le auto elettriche perderebbero in primis la loro Libertà. 

 

Non sorprende più di tanto come la  ExxonMobil sia stata fondata da una costola di una azienda di John Davison Rockefeller, la Standard Oil.

Nel 2016 gli eredi della famiglia Rockefeller dichiarano la loro uscita dai combustibili fossili.

 

Iniziamo a vedere gli sfidanti sul ring. Da una parte gli attori del finto Green, dall’altra la spinta verso un mondo più tradizionale, in questo caso con la promozione di carburanti sintetici.

In realtà ci sono tecnologie brevettate da decenni che sono di molto migliori, che non inquinano e sono a costo zero.

 

Il nostro obiettivo, deve essere quello di fare emergere e diffondere, queste rivoluzionarie tecnologie.

Fonte: https://cloud.carcare.mobil.com/loveofdriving

 

Mi dispiace

 

 

Mi dispiace, terribilmente, per i 3000 agricoltori in Olanda a cui vogliono espropriare il terreno, per pochi denari, e costringerli a firmare che non coltiveranno mai più nulla in vita loro.

Mi dispiace perché, sempre in Olanda, vogliono ammazzare una mucca su tre, tutto in nome di una finta emergenza climatica per poi passare, con un bando, tutte le terre alle multinazionali.

Mi dispiace che con queste manovre, di cui l’Olanda è il primo esperimento, vogliano poi costringerci a mangiare carne sintetica e farine di insetti vari.

Mi dispiace che ancora vogliono fare campagne vaccinali puntando anche ai bambini oltre che agli anziani che, guarda caso, oggi muoiono più di prima

Mi dispiace che abbiano trovato il modo per trasmettere mRNA anche via latte e via carni.

Mi dispiace che vogliono istituire un Green Pass mondiale.

Mi dispiace che si voglia abolire il contante a favore della valuta digitale.

Mi dispiace che vogliano impiantare un microchip sottopelle.

Mi dispiace che vogliano impiantare un microchip nel cervello.

Mi dispiace che a breve le nostre vite saranno gestite da Intelligenze Artificiali.

Mi dispiace che in alcune parti del mondo esistano i Crediti Sociali e che vogliano importarli anche in Italia

Mi dispiace che ci sia il progetto della Città dei 15 minuti

Mi dispiace per la bufala dell’emergenza climatica con cui vogliono imporre case green, auto elettriche e altre cagate pazzesche inutili, che hanno solo lo scopo di favorire le multinazionali.

Mi dispiace che trovino sempre un “emergenza” per poter coi Dpcm cancellare parlamento e costituzione.

Mi dispiace che ci sia una Unione Europea fondata dai Bilderberg e dai Massoni di Washington DC, sostenute la potere dei ben noti Banchieri, dove ci lavorano 33mila persone elette da nessuno per schiavizzare l’Europa e fare gli interessi dei noti banchieri e delle loro 1600 multinazionali

Mi dispiace che un bene prezioso come l’acqua presto sarà privatizzata e ci terranno in pugno.

Mi dispiace che la stampa sia completamente finanziata da Stato e i poteri forti finanziari e che i veri giornalisti sono quasi del tutto estinti e al loro posto ci sono solo pennivendoli.

Mi dispiace per tutti quei gruppi tipo Fabian Scociety, i banchieri della City di Londra, i Bilderberg, il Comitato dei 300, il gruppo di Aspen, il G30, il World economic Forum, e altri che sono tutti parte della stessa cricca e tramano contro la popolazione mondiale.

Mi dispiace che la quasi totalità dei politici sono collusi o corrotti o intimoriti.

Mi dispiace che nessun Dio interviene per rimettere le cose a posto

Mi dispiace che nessun karma sembra abbattersi su queste persone

Mi dispiace che nessun extraterrestre di nessuna Confederazione Galattica (se mai esiste) intervenga per ripristinare la giustizia

Mi dispiace vedere un popolo che fondamentalmente non si accorge di nulla mentre gli stanno preparando la schiavitù o la fossa.

Mi dispiace che esiste questo social che mi bloccherà per questo post

 

[Enrico Levantino pensieri di un cuore ribelle]

Fonte: telegram t.me/cuoriribelli

 

 

 

 

 

DELIRIO DELLA CANTANTE NAZIONALISTA: GLI UCRAINI HANNO ORIGINI DIVINE E HANNO GENERATO IL CAMPO MAGNETICO TERRESTRE

 

 

Nina Matviienko, insignita del titolo di “Artista del Popolo dell’Ucraina”: “Siamo persone di grande lignaggio – di quella stirpe divina che ha creato l’inizio della vita su questa Terra. Che si è preso cura di questo pianeta, soffiandogli dentro un pezzo di campo magnetico. Per questo non dimentico i miei antenati”.

 

La diffusione e lo sviluppo della cultura nazionalista ucraina, promossi dai fondi che l’occidente convoglia in Ucraina dalla sua “indipendenza” dall’URSS, cominciano a mostrare alcuni effetti collaterali. Ci troveremo ad avere a che fare dentro l’Unione europea con gente che ricostruisce il passato a proprio piacimento, rivalutando personaggi collegati al Terzo Reich, e che considera sé stessa come un “popolo divino”. Saranno dolori.

Fonte: https://ukraina.ru/20171013/1019368472.html

 

 

Spagna, criptomoneta con scansione dell’iride

 

di Beatrice Silenzi  

Worldcoin è una startup fondata tre anni fa da Sam Altman, amministratore delegato di  OpenAI che, in meno di 3 anni, conta già quasi 2 milioni di utenti nel mondo.  In sostanza, una piattaforma che offre gratuitamente criptovalute alle persone che si fanno scansionare gli occhi!  Una curiosa strategia per attirare…

 

Fonte: https://casadelsole.tv/spagna-criptomoneta-con-scansione-delliride/

 

 

Aumenta la povertà in Francia nel 2022: il dato si attesta al 14 per cento

 

 

In Francia nel 2022 è aumentata la povertà. È quanto emerge dalle ultime rilevazioni effettuate dall’Istituto nazionale delle statistiche e degli studi economici (Insee), secondo le quali il tasso di “privazione materiale e sociale” è arrivato al 14 per cento, il punto più alto da quanto è stato creato l’indicatore, nel 2013. Il dato del 2020 si attestava al 13,4 per cento. Questa tendenza è causata soprattutto dall’aumento dei prezzi energetici: il 0,2 delle famiglie dichiara di non poter scaldare a sufficienza le proprie abitazione, contro il 6,1 per cento del 2021 e il 5 per cento del 2018.

Fonte: https://www.agenzianova.com/news/aumenta-la-poverta-in-francia-nel-2022-il-dato-si-attesta-al-14-per-cento/

 

Cina, 5G da record

di Fabio Belli  

La Cina supera ogni record nel 5G, raggiungendo 3 milioni di antenne installate. Numeri che fanno impallidire anche gli Stati Uniti capaci di posizionare solo, si fa per dire, 100.000 stazioni tra il 2019 e il 2021, mentre Pechino ne ha installate 600.000 solo negli ultimi tre mesi. Secondo le autorità…

 

Fonte: https://casadelsole.tv/cina-5g-da-record/

 

 

IN FVG LA BENZINA SCONTATA SI PUÒ FARE CON UN’APP: COME FUNZIONA

 

 

 

[…] Per usufruire del nuovo sistema, è necessario andare sul sito della Regione nell’apposita pagina e accedere con il proprio Spid per attivare la funzione e poi scaricare l’applicazione sul cellulare. L’app sarà collegata direttamente con la targa del proprio veicolo. Attivando la “tessera digitale” sempre sul sito della Regione (per evitare fraintendimenti, quella materiale rimane ancora in vigore), si crea un Qr Code sull’app, che contiene le informazioni della tessera, quindi anche la fascia di sconto a cui si ha diritto.

 

… e poi tante altre possibilità di registrare consumi, abitudini, luoghi di rifornimento preferiti… non sanno più come invogliare la gente a fare lo spid, registrarsi, dare i propri dati in forma digitale… 

Fonte: https://www.friulioggi.it/friuli-venezia-giulia/fare-benzina-scontata-fvg-app-ecco-come-funziona-19-luglio-2023/?fbclid=IwAR34nl0ljUEPv9fAB68AqyLoVR5k82B4sLk6uzQcsLQtXzYd2uTFervgg6E

 

 

ELEZIONI TURCHE E BANCHIERI OCCIDENTALI

 

Ma qualcosa è cambiato dopo le recenti presidenziali che hanno visto la rielezione di Erdogan. Il sultano, infatti, ha consegnato l’economia del Paese a due figure che hanno stretti rapporti con l’Occidente, come spiegava THE CRADLE a giugno.

 

Al Tesoro, infatti, ha chiamato Mehmet Simsek, che ha studiato nel Regno Unito ed è cittadino britannico, ha lavorato all’ambasciata degli Stati Uniti ad Ankara, è stato “analista della UBS, consulente economico presso Deutsche Securities” e soprattutto ha lavorato per Merrill Lynch.

 

E alla banca centrale ha nominato Hafize Gaye Erkan, donna della Goldman Sachs. Questa la conclusione di The Cradle: “Il settore finanziario della Turchia è ora guidato da un banchiere britannico e da un ex dirigente di Wall Street” …

 

 

Il cardinale bianco oppure il falso papa

 

“La logica di Bergoglio è evidentissima: vuole creare le premesse di uno scisma, che a parole nega e deplora, ma che sta preparando da tempo. Bergoglio vuole separare, in un modo o nell’altro, la parte buona dei fedeli e dei chierici dalla Chiesa ufficiale; e per riuscirci, per far sì che si allontanino dal Sinedrio modernista, ha messo nei posti chiave della Curia Romana quei personaggi che garantiscano la peggiore gestione dei Dicasteri loro affidati, col peggior risultato possibile e il maggior danno per il corpo ecclesiale”. L’intervista di Aldo Maria Valli all’Arcivescovo Carlo Maria Viganò continua al link https://www.aldomariavalli.it/2023/07/15/intervista-a-carlo-maria-vigano-il-prossimo-conclave-una-provocazione-bergoglio-vuole-creare-le-premesse-di-uno-scisma-fernandez-sta-a-bergoglio-come-zelenskyj-a-biden/amp/

 

 

 

La Russia vuole davvero affamare il mondo?

 

 

Da quando la Russia ha deciso di non rinnovare l’accordo sul grano in Occidente i giornali hanno iniziato a pubblicare articoli dai titoli apocalittici: “La Russia affama il mondo”. In molti articoli si è parlato dell’importanza dell’accordo sul grano per la fornitura di cereali necessari ai paesi poveri, in cui sono in corso crisi umanitarie. 

 

Ma il grano ucraino dove andava? Era davvero una risorsa per i paesi poveri? 

 

Dal sito delle nazioni unite, statistica sulle destinazioni del grano esportato dall’Ucraina tramite l’accordo sul grano del Mar Nero. 

 

Su 32.9 milioni di tonnellate esportate tramite l’iniziativa del Mar Nero, 14.3 milioni di tonnellate sono andate ai paesi ricchi, Spagna, Italia e Olanda sul podio; 12.05 milioni ai paesi con reddito medio alto, su podio Cina, Turchia e Libia; 5.63 milioni ai paesi a reddito medio basso, sul podio Egitto, Bangladesh e Tunisia; 0.82 milioni ai paesi poveri, sul podio Etiopia, Yemen e Afghanistan. 

 

L’Italia da sola ha importato una quantità di grano maggiore di 2.5 volte il totale del grano che è arrivato ai tutti i paesi poveri. 

 

Fonte: https://www.un.org/en/black-sea-grain-initiative/data

 

 

CLIMA, IL PROFESSOR PRESTININZI: “NESSUNA EMERGENZA, MA TROPPI INTERESSI”

 

“Purtroppo noi ricercatori e scienziati siamo costretti a spiegare cose che la letteratura riporta, nel tentativo di porre un freno a una comunicazione distorta, che influenza le menti delle persone. Quando si parla di ambiente è necessario fare una netta distinzione tra inquinamento, clima e meteorologia”. Francesco Servadio intervista il professor Alberto Prestininzi, geologo, già docente ordinario di Rischi Geologici all’Università degli Studi di Roma ‘La Sapienza’. Sul disastro in Emilia-Romagna: “Per prevenire i danni di terremoti e alluvioni è sufficiente sfruttare le conoscenze a nostra disposizione, senza scomodare il clima, invocato come ‘il vitello d’oro’ risolutore di tutti i mali. È un nuovo paganesimo che produce in maniera pericolosa un analfabetismo scientifico di ritorno”.

Fonte: https://www.buongiornosuedtirol.it/2023/07/esclusivo-clima-il-professor-prestininzi-nessuna-emergenza-ma-troppi-interessi-in-gioco/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Non sei inclusivo? Ti blocco il conto!

 

 

di Gionata Chatillard

Conti correnti chiusi senza un apparente motivo. Se ne sente parlare sempre più spesso sui social network, ma i casi che vengono ripresi dalla stampa mainstream sono solo una manciata. Il muro del silenzio viene sfondato solo quando la vittima è una personalità di spicco o quando la misura riguarda un gran numero di persone, come successe ai camionisti canadesi che un anno e mezzo fa protestavano contro le restrizioni sanitarie imposte dal Governo…

 

Fonte: https://casadelsole.tv/non-sei-inclusivo-ti-blocco-il-conto/

 

 

 

PER ATTUARE LE POLITICHE GREEN LA SCOZIA HA

ABBATTUTO 16 MILIONI DI ALBERI

 

 

Il partito di governo scozzese ammette di aver abbattuto 16 milioni di alberi per sviluppare parchi eolici green

Liam Kerr, deputato conservatore scozzese, ha affermato che la cifra stupirà il pubblico e le comunità di tutto il paese hanno espresso preoccupazione per i progetti (Fonte: Telegraph)

 

Vista la frequenza di cortocircuiti tocca prendere la laurea in elettronica

 

 Fonte: Giubbe Rosse su telegram

 

 

 

 

AMP-Cibo coltivato, l’Olanda dà il via libera ai test sulla carne e sui frutti di mare creati in laboratorio – MilanoFinanza News

Fonte: https://www.milanofinanza.it/news/cibo-sintetico-l-olanda-da-il-via-libera-ai-test-sulla-carne-e-sui-frutti-di-mare-coltivati-in-202307181754535720

 

 

 

 

Cina, un motore diplomatico a pieni giri

di Gionata Chatillard

 

Lasciatasi alle spalle la lunga paralisi diplomatica dovuta alle restrizioni pandemiche, la Cina è tornata negli ultimi mesi con forza sulla scena internazionale. Dopo vari incontri con i massimi rappresentanti del mondo politico ed economico statunitense, Xi Jinping si è riunito ieri a Pechino con Rodrigo Duterte. Obiettivo del capo di Stato…

 

Fonte: https://casadelsole.tv/cina-un-motore-diplomatico-a-pieni-giri/

 

 

Zelensky è un Agente del MI6. “Gestito” direttamente dal direttore del MI6, Richard Moore. Lo rivela Scott Ritter.

 

Fonte: https://www.maurizioblondet.it/zelensky-e-un-agente-del-mi6-gestito-direttamente-dal-direttore-del-mi6-richard-moore-lo-rivela-scott-ritter/

 

 

IL DENARO CINESE STA LASCIANDO L’OCCIDENTE

 

 

Qualche anno fa, gli investitori cinesi facevano affari di alto profilo e acquistavano beni “trofeo” (dagli hotel a cinque stelle di New York a un’azienda chimica svizzera). Ma quell’epoca è finita, secondo il Wall Street Journal.

 

 Sullo sfondo delle ostilità sempre più crescenti gli investitori della Repubblica Popolare cinese stanno spostando il loro denaro fuori dai Paesi occidentali. È più probabile che investano in fabbriche nel Sud-Est asiatico, in progetti minerari ed energetici in Asia, Medio Oriente e Sud America.

 

 In questo modo, Pechino sta cercando di rafforzare la propria posizione nei Paesi in via di sviluppo e di assicurarsi l’accesso a risorse cruciali, osserva il giornale. 

 

 

Fonte: https://www.wsj.com/articles/chinese-money-flees-the-western-world-673d9bbb

 

 

 

CHRIS SKY, attivista canadese che già nel settembre 2020 spiegava al mondo cosa c’era veramente dietro la pandemia:

 

“VI VOGLIONO ASSOGGETTATI AD UN REDDITO DI BASE UNIVERSALE AD UNA IDENTITÀ DIGITALE BIOMETRICA”

 

Una volta che vi avranno fatto accettare reddito universale, identità digitale e moneta elettronica, elimineranno il contante e a quel punto sarete proprietà dello Stato.

 

L’élite ha cambiato i suoi piani nel momento in cui si è resa conto che molte persone avevano ormai compreso l’inganno del Covid, puntando tutto sul CAMBIAMENTO CLIMATICO.

 

Stanno creando una crisi artificiale per fare arrivare un 20/30% di popolazione sul punto di non essere più in grado di pagare le spese.

 

A questo punto, per salvare queste persone, verrà proposta una identità digitale e un reddito fornito dallo Stato.

 

Il reddito universale, la moneta digitale e la mancanza di contante, rendono le persone, di fatto, di proprietà dello Stato. Con un controllo del 100%

 

 

 

La Casa Bianca lancia l’Ufficio per la preparazione e la risposta alle pandemie 

 

Il cartello militare/industriale/biosicurezza ha ottenuto una grande vittoria con l’istituzione di un “Ufficio per la politica di preparazione e risposta alle pandemie” permanente.       L’amministrazione Biden-Harris ha compiuto progressi storici nella capacità della nostra nazione di gestire la COVID-19 in modo che non interferisca più significativamente con il nostro modo di vivere. Sotto la guida del Presidente Biden, l’Amministrazione ha compiuto passi significativi per garantire a tutti l’accesso continuo a protezioni salvavita come vaccini, trattamenti e test, e che la nazione sia ben preparata a gestire i rischi della COVID-19 o di altre cause di potenziali pandemie in futuro.  

 

Fonte: https://www.whitehouse.gov/briefing-room/statements-releases/2023/07/21/fact-sheet-white-house-launches-office-of-pandemic-preparedness-and-response-policy/

 

 

 

I giornalisti russi? Si possono uccidere

 

L’appello che fa il presidente dell’Unione ucraina dei giornalisti è sconcertante. 

Secondo questo soggetto la morte dei cosiddetti “propagandisti” russi non fa di loro dei giornalisti e quindi non serve indagare sulla loro uccisione.

 

Questo soggetto si riferisce nello specifico al corrispondente di guerra russo Zhuravlev, ucciso recentemente dalle bombe ucraine. 

 

L’appello è rivolto alla Federazione Internazionale dei giornalisti. 

 

Vediamo che cosa risponderanno e se risponderanno.

 

Io non mi stupirò se anche gli organi internazionali decideranno che uccidere un giornalista russo è lecito o comunque sia che indagare sulla sua uccisione non è necessario.

 

Ecco l’inizio di questo folle e schifoso appello: 

 

In qualità di Presidente dell’Unione Nazionale dei Giornalisti dell’Ucraina (NUJU), ho fatto appello urgentemente alla leadership della Federazione Internazionale dei Giornalisti e della Federazione Europea dei Giornalisti con la richiesta di non assecondare la propaganda russa a causa della dichiarazione delle organizzazioni sulla necessità di indagare sulla morte in Ucraina del cosiddetto “giornalista/propagandista russo di RIA Novosti, Rostislav Zhuravlev”.

 

Ecco l’appello in inglese: 

https://nuju.org.ua/propagandist-s-death-does-not-make-them-a-journalist/

 

 

 

 

 

 

Con la sua nuova costituzione, il Mali ha abbandonato il francese, lingua ufficiale del paese dell’Africa occidentale dal 1960. Con la nuova costituzione approvata in modo schiacciante con il 96,91% dei voti in un referendum del 18 giugno, il francese non è più la lingua ufficiale

 

Fonte: https://www.trtworld.com/africa/mali-drops-french-as-its-official-language-14186593

 

 

 

 

News dal Network

Promo