Chiama l’ambulanza: “Mi sento male”. Ma gli serviva solo un passaggio

161 Visite

Ieri mattina, dicendo di stare male, dal centro di Imola, alle porte di Bologna, ha chiamato un’ambulanza e si è fatto portare all’ospedale. Giunto al pronto soccorso, però, ha confessato candidamente che voleva “solo un passaggio per raggiungere il distributore automatico e comprarsi una bibita”. Così un 30enne di Castel San Pietro Terme, in provincia di Bologna, è stato denunciato dai Carabinieri per interruzione di servizio pubblico.

I militari, hanno infatti ricevuto una richiesta d’intervento dai sanitari dell’ospedale Santa Maria della Scaletta che hanno segnalato la cosa. L’uomo, 30enne, disoccupato e con precedenti di polizia, si era quindi davvero fatto trasportare al Pronto soccorso con l’ambulanza, dopo aver telefonato al 118 simulando un malore. I sanitari, riferiscono i Carabinieri, “infastiditi dall’arroganza del soggetto che aveva utilizzato il sistema di emergenza 118 per un capriccio, hanno telefonato subito all’Arma”. Accompagnato in caserma dai militari, il 30enne è stato identificato e denunciato.

News dal Network

Promo