Scuola, i presidi attaccano Valditara: “Sull’assunzione dei dirigenti smetta di fare propaganda”

131 Visite

“Con l’ormai consueta enfasi propagandistica il ministro Valditara ha annunciato l’assunzione di 280 nuovi dirigenti. A smentirlo è la direzione generale del personale del ministero. I 411 pensionamenti, di norma e da sempre compensati con altrettante nuove assunzioni, in epoca Valditara saranno compensati, salvo rinunce, esattamente con 210 neo dirigenti scolastici: 166 del concorso del 2017 e 44 del 2011. Dei restanti 201, 57 sono proroghe, non tutte legittime che Valditara farebbe bene a verificare, di pensionati, e ben 144 andranno in reggenza”. Lo afferma in una nota DirigentiScuola, l’associazione nazionale dei presidi guidata da Attilio Fratta.

“È la prima volta- aggiunge- che sedi normodimensionate e libere non avranno un dirigente. E il ministro vanta di aver ottenuto dal Mef 280 autorizzazioni…non assunzioni? Valditara, invece di chiedere l’autorizzazione, come sempre, per i 411 posti liberi, ne ha chiesti solo 280. Quali sarebbero i meriti del ministro del Merito? L’incremento delle reggenze?”. “Sarebbe ora- sostiene infine Fratta- che il ministro Valditara la smettesse di fare proclami e propaganda e che si interessasse più del merito. Gli abbiamo suggerito più di una soluzione per coprire tutti i posti liberi senza avere alcun riscontro. Fa ancora in tempo a rimediare e a recuperare la credibilità che gli abbiamo dato senza riserve. Basta con la propaganda e la ricerca smodata di visibilità. Abbia il coraggio di fare scelte da statista e non da politico. DirigentiScuola non può accettare e condividere tanto de-merito”.

News dal Network

Promo