Troppi stupefacenti tra gli adolescenti. Papa Francesco: «Aiutiamoli ad uscire dalla schiavitù della droga»

149 Visite

 Sono dati allarmanti che riguardano i giovani, relativi al continuo aumento del consumo di sostanze stupefacenti, così come l’incremento delle vendite di droga sul web.

Da non sottovalutare poi le nuove sostanze psicoattive, altamente pericolose perché sono facilmente modificabili.

Dati che non sfuggono alla sensibilità di Papa Francesco che lancia l’allarme inviando un messaggio ai partecipanti al 60° Congresso Internazionale dei Tossicologi Forensi, in corso di svolgimento a Roma fino al 31 agosto.

Oggi bisogna fare i conti con questa generazione di giovani che, vittime della fragilità e delle insicurezze della società di oggi, cercano nuove e “pericolose” esperienze, come l’uso di sostanze psicoattive o abuso di alcool.

Sono tanti i giovani disorientati che scelgono come punto di riferimento gli stupefacenti per dare un senso alla loro vita, e superare la fatica di esistere, la mancata integrazione e combattere la solitudine.

È quindi necessario, sottolinea Papa Francesco, mettere in atto interventi di prevenzione e favorire la somministrazione di piani terapeutici adeguati, perché non si deve rimanere indifferenti di fronte alle problematiche di cui sono vittime i giovani.

Invece bisogna incoraggiare i giovani a trovare le giuste ragioni di vita, conclude Papa Francesco, con adeguati percorsi educativi, terapeutici e riabilitativi.

 

Marica Spadavecchia

News dal Network

Promo