Emerse nuove informazioni sugli attentati avvenuti a Siracusa

44 Visite

Sono emerse nuove informazioni sugli attentati avvenuti a Siracusa nel settembre 2021, che hanno preso di mira tre esercizi commerciali. I carabinieri sono riusciti ad arrestare tre persone legate a questi incidenti. Col favore dell’oscurità, gli autori del reato hanno piazzato strategicamente bombe carta davanti alle attività commerciali prese di mira. È stato rivelato che questi sospettati gestivano anche un centro di distribuzione di droga su larga scala, attivo 24 ore su 24.

A seguito dell’indagine, che ha compreso l’utilizzo di intercettazioni audio-video, l’analisi dei filmati di sicurezza e l’esame dei tabulati telefonici, nonché il sequestro di materiale esplosivo e droga da parte dei militari, tutti i membri della presunta banda sono stati identificati. I Carabinieri del nucleo operativo e mobile della compagnia di Siracusa hanno eseguito tre ordinanze di custodia cautelare, con due individui trattenuti in carcere e uno posto agli arresti domiciliari. È noto che i sospettati, di età compresa tra 41, 30 e 24 anni, hanno numerosi precedenti penali.

Grazie alla collaborazione della Procura di Siracusa, le indagini hanno escluso con successo qualsiasi collegamento tra le attività criminali e il piano di estorsione. Si è invece stabilito che il motivo dietro queste azioni fosse quello di intimidire e mostrare il potere della banda, con l’intenzione di espandere le loro operazioni illecite. Si scoprì che gli attentati erano atti di punizione per presunti debiti in sospeso legati alle transazioni di droga.

News dal Network

Promo