Lunedì di passione per il trasporto pubblico, a Roma chiuse 5 fermate della metro

120 Visite

 Un altro lunedì di passione per gli utenti del trasporto pubblico locale. Per domani le sigle dei trasporti Sgb, Cobas lavoro privato, Adl Cobas e Faisa Confail (quest’ultima si è detta disponibile a ritirare lo sciopero in caso di convocazione del ministero) hanno indetto una giornata di sciopero che vedrà coinvolte diverse città italiane, con fasce orarie differenti.

A Roma sulla metro A sono chiuse le stazioni Cornelia, Baldo degli Ubaldi, Repubblica, Vittorio Emanuele e Ponte Lungo. Anche sulla metro B sono previste riduzioni di corse, mentre quelle della metro C risultano regolari.

Corse ridotte sulla tratta Termini-Centocelle e anche sulle linee degli autobus e dei tram. Nella capitale lo sciopero di 24 ore interessa la rete Atac, i bus periferici gestiti dalla Roma Tpl e Cotral dalle 8.30 alle 17.00 e dalle 20.00 sino a fine servizio; assicurate le fasce di garanzia al mattino e al pomeriggio. Non saranno garantite per la giornata le linee notturne.

Cagliari lo sciopero non ha interessato la rete metropolitana del Ctm, come comunicato dalla stessa azienda. A Torino La Gtt informa che fino alle 15 la linea metropolitana fino alle 15 sarà regolare.

“I salari dei lavoratori del trasporto pubblico locale – si legge in una nota a firma delle sigle protagoniste della protesta – sono i più bassi d’Europa. Peggiorano le condizioni di lavoro e si abbattono le tutele della salute e sicurezza degli addetti a garantire il servizio, mentre per questi ultimi aumentano le responsabilità e i rischi. Intanto cresce l’inflazione e aumentano i prezzi, soprattutto dei beni di prima necessità”.

Le fasce orarie nelle diverse città

  • Roma lo sciopero nazionale di 24 ore, interesserà la rete Atac, i bus periferici gestiti dalla Roma Tpl e Cotral dalle 8:30 alle 17:00 e dalle 20:00 fino a fine servizio, garantendo le fasce di garanzia al mattino e al pomeriggio. Non saranno garantite per la giornata le linee notturne.
  • Milano l’agitazione riguarderà i mezzi Atm: gli autobus, i tram e i treni delle cinque linee metropolitane. L’orario dello sciopero va dalle 8:45 alle 15 e dalle 18 alla fine del servizio.
  • Le autolinee Toscane, che gestiscono la rete di collegamento in tutta la regione Toscana, fanno sapere che il servizio sarà garantito in due fasce orarie: tra le 4.15 e le 8.14 e tra le 12.30 e le 14.29, nel resto della giornata la regolarità delle corse dipenderà dal grado di adesione allo sciopero.
  • A Torino, la Gtt fa sapere che i servizi urbano-suburbano, metropolitana, centri di servizi al cliente saranno garantiti dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15; quello extraurbano e il servizio bus sostitutivo ferrovia sfmA Torino-Aeroporto-Germagnano-Ceres da inizio servizio alle 8 e dalle 14.30 alle 17.30; il servizio ferroviario sfm1 – Rivarolo-Chieri dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21.
  • Genova, Amt rende noto che il personale viaggiante del servizio di trasporto urbano si asterrà per l’intera giornata, con servizio garantito tra le 6 e le 9 e tra le 17.30 e le 20.30. Il restante personale si asterrà invece per l’intero turno.
  • A Napoli la mobilitazione riguarderà i lavoratori di Eav e Anm. Sulle linee di superficie, servizio sarà garantito nelle fasce dalle 5.30 alle 8.30 e dalle 17 alle 20, con le ultime partenze effettuate trenta minuti prima dell’inizio dello sciopero e ripresa prevista mezz’ora dopo il termine. Per le funicolari, ultima corsa mattutina garantita alle 9.20 e servizio che riprende tra le 17 e le 19.50.
  • agi

News dal Network

Promo