Brutti tempi

[epvc_views]

“Me-ti lesse questa storia: un rivoluzionario si sobbarcò un compito che doveva condurlo a morte sicura. Quando si avviò non poteva reggersi in piedi. – hai paura? – gli disse colui che lo accompagnava.

Egli rispose: – Sì, ho paura. – Ma perché non torni indietro se hai paura? – Egli disse: – la mia paura è una debolezza che riguarda solo me, invece la mia morte è una faccenda pubblica.

Me-ti disse: brutti tempi sono quelli in cui l’uomo non può cedere alla propria paura.

Eppure, possano molti andare così, se lo fanno per ottenere una condizione della comunità in cui chi provvede a se stesso provvede al contempo alla comunità.”

(cit. Bertold Brecht)

Dedicato a tutti i popoli coscienti in lotta. Il vento della storia è sempre più alto.  

News dal Network

Promo