Al Trianon Viviani, Peppe Barra e la “Cantata dei Pastori”: il Natale partenopeo

111 Visite

L’artista ritorna nel teatro della Canzone napoletana con la classica rappresentazione della Natività e del presepio? da venerdì 22 a sabato 30 dicembre. 
?Lo spettacolo, premiato nel 2004 con l’Eti – gli Olimpici del teatro per l’allestimento proprio al Trianon Viviani, ?si presenta ora in una nuova edizione con la partecipazione di Lalla Esposito nei panni del buffo Sarchiapone.

Da venerdì 22 dicembre – la “prima” alle 21 – tutta la magia e il  calore della Natività e del Presepio napoletano sono di scena con Barra, che incarna da cinquant’anni il pulcinellesco Razzullo, lo scrivano partenopeo inviato dall’imperatore a ?Betlemme per il censimento delle nascite, Lalla Esposito nel ruolo di Sarchiapone, il bizzarro personaggio ?fisicamente deforme che pratica l’arte dell’arrangiarsi. 

“In questa nuovissima edizione della Cantata – afferma il regista Lamberto Lambertini, che firma anche l’adattamento insieme a Peppe Barra –, della durata di un’ora e quaranta minuti, senza intervallo, mettiamo in evidenza la lingua, la musica e la storia della città di Napoli, un luogo unico al mondo dove è stato possibile creare, e conservare così a lungo questo unicum teatrale, dal genere indefinibile, frutto di secoli di devozione: uno spettacolo colto e popolare, comico e sacro, profondo e leggero, commovente e divertente per un pubblico sia di grandi che  piccini, che ricorda quelle tavole scalcagnate sulle quali i guitti impersonavano più ruoli, in una girandola di travestimenti”.

Prodotta da Ag Spettacoli e Tradizione e Turismo – Teatro Sannazaro, la Cantata vede in scena anche Luca De Lorenzo, Serena De Siena, Massimo Masiello, Antonio Romano e Rosalba Santoro. Le musiche di Giorgio Mellone sono eseguite da Pasquale Benincasa alle percussioni, Giuseppe Di Colandrea al clarinetto, Agostino Oliviero al violino e al mandolino e Antonio Ottaviano al pianoforte.
Le scene sono di Carlo De Marino, i costumi di Annalisa Giacci e le luci di Luigi Della Monica, con l’aiuto regia di Francesco Esposito e l’organizzazione di Chiara Guercia.

La Cantata dei Pastori, sarà in scena fino a sabato 30 dicembre: tutti i giorni alle 21, tranne la recita del 26 dicembre, programmata alle 18, con la pausa natalizia di sabato 24 dicembre.

News dal Network

Promo