Si è stabilizzata l’eruzione vulcanica in Islanda

87 Visite

Si sta stabilizzando l’eruzione vulcanica iniziata ieri sera in Islanda, in una zona a sud della capitale Raykjavik in cui già da oltre un mese si registra un’intensa attività sismica.

“La potenza dell’eruzione iniziata qualche ora fa sta diminuendo – si legge in una nota – Questo non è un’indicazione sulla durata dell‘eruzione, ma piuttosto sulla sua stabilizzazione”. Una tendenza simile si era osservata in occasione di precedenti eruzioni nella penisola di Reykjanes. Quest’ultima, la quarta in due anni, si è verificata a 3 chilometri da un paese di 4 mila abitanti, Grindavik, evacuato l’11 novembre scorso dopo la dichiarazione di stato di emergenza nella regione. La fessura attraverso la quale esce il magma è lunga 4 chilometri, ha precisato l’IMO. Tutte le strade attorno a Grindavi’k sono chiuse e lo resteranno nei prossimi giorni, hanno fatto sapere le forze dell’ordine precisando che la popolazione, allo stato, non corre pericoli. Il capo della protezione civile Vidir Reynisson ha avvisato che l’eruzione non deve essere considerata un’attrazione turistica raccomandando di osservarla solo da “molto lontano”.

Sono 33 i sistemi vulcanici attivi in Islanda; il nuovo ciclo di eruzioni nella penisola a sud della capitale potrebbe durare “decine di anni”, secondo i vulcanologi. 

agi

News dal Network

Promo