Premio Internazionale Leonardo da Vinci all’Università di Bologna

188 Visite

L’Università di Bologna insignita con il premio mondiale dedicato a Leonardo da Vinci

Bologna – in occasione dell’evento “Respice Finem” dedicato al 520° anniversario del Parmigianino si è svolto al suo interno un evento importante di premiazione.

L’Università di Bologna fondata nel 1088, la più antica del mondo occidentale, al cui interno sono passati tra i suoi banchi studenti da tutta Europa, rende la sua storia ricca di aneddoti e curiosità. L’Ateneo ha ricevuto il prestigioso Premio Internazionale Leonardo “The Immortal Light”, istituito  in occasione delle celebrazioni del 500° Anniversario di Leonardo da Vinci e che viene svolto ogni anno e promosso dall’International Committee Leonardo da Vinci, il quale intento è di premiare le eccellenze italiane nel mondo nei diversi ambiti studiati da Leonardo. Le sezioni di premiazione sono 15. Quest’anno il Premio Internazionale per la Sezione Ricerca Culturale e Istruzione è stato conferito all’Alma Mater Studiorum, con la seguente motivazione: Una realtà secolare connessa all’istruzione, ricerca e accoglienza, avamposto culturale sul fronte internazionale che rende la sua didattica e ricerca punti di riferimento per il tessuto culturale mondiale, attestandosi al vertice dell’eccellenza  con un connubio esemplare di tradizione e innovazione.

La storia di questo ateneo si intreccia con quella di grandi personaggi che operarono nel campo della scienza e delle lettere ed è riferimento imprescindibile nel panorama della cultura europea, giusto per citare alcuni importanti laureati dell’ateneo: Torquato Tasso, Giorgio Armani, Francesco Petrarca, Pier Paolo Pasolini, Niccolò Copernico, Laura Bassi, Giovanni Pascoli, Papa Gregorio XIII, Umberto Eco. Oggi l’università di Bologna con i suoi 90000 studenti di cui 7000 studenti internazionali con 32 Dipartimenti, 5 scuole e 243 corsi di studio, rappresenta un eccellenza italiana. Il premio è stato consegnato da alcuni membri del progetto Andrea da Montefeltro scultore internazionale e premio mondiale della pace nell’arte e Annalisa Di Maria tra i massimi esperti al mondo di Leonardo da Vinci e specializzata nella corrente neoplatonica.

Tra i premi che sono stati consegnati nelle diverse edizioni troviamo:

Sezione Tutela e Sicurezza:

Arma dei Carabinieri,Corpo dei Vigili del Fuoco,Guardia di Finanza,Polizia di Stato

Sezione Ingegneria Meccanica (Scuderia Ferrari)

Sezione Ingegneria Energetica (Ducati Energia)

Sezione Astronomia (Stefano Giovanardi – Planetario di Roma)

Sezione Tecnica (Museo Internazionale dell’Orologeria/Svizzera) 

Sezione Ricerca Culturale e Mecenatismo (Ordine secolare dei Servi di Maria)

Sezione Ricerca Erboristica (Aboca)

Sezione Ricerca Medica e Chirurgia Robotica (Robot Da Vinci e Prof. Claudio Vicini)

Se-Heon Kim – Korea Eun Chang Choi – Korea Yoon Woo Koh – Korea George Lawson – Belgio Chris Holsinger – Stati Uniti Scott Magnusson – Stati Uniti Filippo Montevecchi – Italia

Sezione Musica (Nicola Piovani)

Sezione Filosofia e Bellezza (Cav. Brunello Cucinelli)

Sezione Tradizione e Territorio (Sbandieratori di Gubbio)

Sezione Giornalismo (Giovanni Masotti)

Sezione Beni Culturali (Monument’s Men e lo scrittore Robert Edsel)

Sezione Semiologia (Grande Oriente d’Italia)

Sezione Istruzione (Academia De Arte de Florencia – Accademia Musicale di Firenze)

Sezione Scrittura (Scrittore Michele Gazo)

Sezione Ambiente (Maurizio Saltarelli)

Sezione Recupero dei Beni Architettonici ( Regione Toscana)

Sezione Recupero dei Beni Artistici (Salvatore Ferragamo SpA)

Sezione Ingegneria Meccanica e Design (Maserati)

Sezione Ricerca Culturale (Gianfranco Ravasi)

 

Riconoscimenti per meriti consegnati:

Polo Museale della Toscana, Regione Emilia Romagna , Ambasciata Francese di Roma, Regione Umbria, Regione Marche, Regione Toscana.

News dal Network

Promo