Crede di avere ucciso la moglie e si costituisce, arrestato

[epvc_views]

“L’ho fatta grossa questa volta, ho esagerato non volevo farle così male, l’ho ammazzata”. Con queste parole un 46enne di Niscemi, in provincia di Caltanissetta, si è presentato ai carabinieri della Stazione dopo aver ferito gravemente la moglie alla presenza dei due figli.

Un’aggressione tra le pareti di casa nata da una banalità: la moglie aveva chiesto conto e ragione del rientro in casa per il pranzo intorno alle 16. L’uomo ha iniziato a urlare, ma è stato allontanato subito dai figli, poi ha lanciato una sedia verso la moglie che non è stata colpita grazie alla prontezza di uno dei due ragazzi.

Poi il 46enne, evidentemente non contento, ha staccato un piede del tavolo e lo ha lanciato in faccia alla donna provocandole fratture al volto e diverse ferite. La donna è svenuta in casa e i figli hanno chiamato la zia per accompagnare la vittima in ospedale.

I figli hanno raccontato che le liti in casa sono frequenti quando l’uomo rientra a Niscemi dopo essere stato a lavoro. Il gip del Tribunale di Gela Fabrizio Giannola ha convalidato l’arresto del 46enne per maltrattamenti e lesioni aggravate nei confronti della moglie. Ora l’uomo si trova in carcere. 

agi

News dal Network

Promo