L’ad di Boeing, “ammetteremo l’errore sul 737 MAX. La sicurezza è priorità per noi”

90 Visite

Boeing ha deciso: “Ammetteremo il nostro errore”, ha detto l’amministratore delegato del colosso dell’aviazione in una riunione sulla sicurezza dopo l’incidente in cui un 737 MAX 9 ha perso in volo un pezzo della fusoliera. Dave Calhoun ha parlato nel corso di una riunione sulla sicurezza trasmessa ai dipendenti di tutto il mondo, chiusa però ai media, scrive il Financial Times.

L’azienda ha diffuso alcuni stralci della riunione in cui Calhoun ha dichiarato: “Affronteremo la questione riconoscendo il nostro errore”. Lavoreremo con il [National Transportation Safety Board] che sta indagando sull’incidente stesso per scoprire le cause… Mi fido di ogni passo che faranno”.

L’incidente di venerdì ha messo sotto pressione la Boeing e il titolo in Borsa (sceso di oltre il 9%).Sebbene non ci siano stati feriti gravi tra i 171 passeggeri e i sei membri dell’equipaggio, Calhoun ha detto che quando ha visto le immagini ha pensato solo a “chi doveva essere nel sedile accanto a quel buco. Ho figli, ho nipoti e anche voi”, ha detto. “Queste cose sono importanti. Ogni dettaglio è importante”.

La Federal Aviation Administration degli Stati Uniti ha messo a terra 171 Boeing 737 Max 9 da sabato per avviare le ispezioni sui pannelli che coprono i portelloni non utilizzati in alcune configurazioni dell’aereo. Lunedì United Airlines e Alaska Airlines hanno riscontrato la necessità di stringere i bulloni dei portelloni di alcuni dei loro Max 9. La Boeing ha dato istruzioni alle compagnie aeree su come procedere per la chiusura dei portelloni, ma martedì la FAA ha dichiarato che queste istruzioni tecniche erano solo “la versione iniziale” ed erano in fase di revisione “a causa dei feedback”. 

agi

News dal Network

Promo