La Cina a gamba tesa su Taiwan

91 Visite

 La Cina ha definito Lai Ching-tecandidato alle presidenziali di Taiwan, un “grave pericolo”, hanno dichiarato i media statali a pochi giorni da un voto chiave sull’isola autogovernata.
Chen Binhua, portavoce dell’Ufficio per gli Affari di Taiwan di Pechino, ha “espresso la speranza che i compatrioti di Taiwan vedano… il grave pericolo dell’istigazione di Lai ai conflitti tra le due sponde dello Stretto e facciano la scelta giusta al bivio”, secondo l’agenzia di stampa statale Xinhua.

Il ministro degli Esteri di Taiwan Joseph Wu ha criticato la Cina per le “ripetute interferenze” nelle prossime elezioni dell’isola democratica. “Le prossime elezioni di Taiwan sono sotto i riflettori internazionali e le ripetute interferenze della Cina rubano l’attenzione. Francamente, Pechino dovrebbe smettere di interferire con le elezioni di altri Paesi e tenere le proprie”, ha scritto Wu sulla piattaforma X (ex Twitter).

Gli Stati Uniti intendono inviare una “delegazione non ufficiale” a Taiwan dopo l’elezione, ha dichiarato un alto funzionario dell’amministrazione Biden. Washington ha anche messo in guardia Pechino da qualsiasi provocazione militare in occasione del voto di sabato, che è rivendicata dalla Cina, ha detto il funzionario ai giornalisti a condizione di restare anonimo.

agi

News dal Network

Promo