Google licenzia centinaia di dipendenti, sostituiti da AI

75 Visite

Google ha confermato il licenziamento di diverse centinaia di persone dal suo team di vendita di annunci globali, dopo che molte attività amministrative e creative sono state automatizzate con l’intelligenza artificiale.
“Ogni anno, seguiamo un processo rigoroso per strutturare il nostro team in modo da fornire il miglior servizio ai nostri clienti Ads. Come parte di questo, alcune centinaia di posti di lavoro sono stati tagliati a livello globale”, ha detto un portavoce del gigante di Internet.

“I dipendenti interessati potranno candidarsi per posizioni aperte all’interno del team o altrove in Google”, ha affermato. Google prevede anche di creare nuovi ruoli e aumentare le assunzioni quest’anno, citando un cambiamento ancora più grande rispetto alla pandemia. 

Il gigante della ricerca online non ha menzionato l’intelligenza artificiale generativa (produzione automatizzata di vari contenuti), che sta sconvolgendo molti settori, tra cui quello pubblicitario.

La scorsa settimana, Google Cloud ha annunciato nuove soluzioni di intelligenza artificiale e intelligenza artificiale generativa “per aiutare i rivenditori a personalizzare lo shopping online, modernizzare le operazioni e trasformare l’implementazione di nuove tecnologie in-store”, secondo una dichiarazione del braccio di elaborazione remota.

I nuovi strumenti consentono ai retailer di creare agenti virtuali in grado di interagire con i consumatori su siti web e app mobile, in modo molto più fluido e sofisticato rispetto ai chatbot senza AI generativa.
Google aveva licenziato circa 12.000 persone nel gennaio 2023 (il 6% della sua forza lavoro) a fronte dell’inflazione e dell’aumento dei tassi di interesse. Da allora il gigante di Internet ha dovuto investire pesantemente nell’IA generativa.

agi

News dal Network

Promo