Dalla gastronomia alla divulgazione, nasce la casa editrice ‘Topic’

[epvc_views]

Testi di gastronomia, volumi di divulgazione tecnica e scientifica. Firme autorevoli, prospettive di ricerca inedite. Il tutto con un solo obiettivo: aiutare i lettori a sviluppare competenze materiali e professionali diversificando l’offerta di libri non-fiction di approfondimento. Il panorama librario si arricchisce con una nuova casa editrice, la Topic, nata dall’iniziativa del giornalista romano Marco Bolasco.

“La strada che Topic si prefigge di tracciare – spiega Bolasco che ora è direttore dei libri Illustrati di varia di Giunti Editore – è quella ispirata a un modo concreto di leggere per imparare a conoscere, approfondire e seguire le nostre vocazioni, definire la nostra identità, personale e professionale: letture che ci invitano all’azione, al fare, al diventare, rivolte a lettori consapevoli, curiosi, appassionati, professionisti, amatori che vogliano mettersi in gioco e che cercano nel libro un vero strumento di self-improvement, in un percorso di costante crescita. Crediamo nel libro come strumento per imparare, approfondire e fare pratica, vogliamo libri attenti al presente e al futuro, documentati, inclusivi, in cui estetica e contenuti si rafforzino a vicenda. Inoltre Topic vuole definire uno spazio progettuale nuovo, che prima non c’era, in cui autori e lettori possano ritrovarsi”, conclude Bolasco che ha lavorato con Stefano Bonilli nel Gambero Rosso, prima alla redazione di Rai Sat Gambero Rosso Channel, poi come curatore della Guida Ristoranti d’Italia, dall’edizione 2007 a quella 2009.

Lo scopo di Bolasco – che è stato direttore editoriale e AD di Slow Food Editore, per cui ha diretto la guida Osterie d’Italia fino al 2022 – è quello di proporre libri di qualità, senza barriere di genere o settore, che possano avere un valore morale e pratico per i lettori. La casa editrice si presenta ai lettori con tre titoli, pubblicati a novembre 2023. Si tratta di ‘Chianti classico’, ‘l’Atlante dei vigneti e delle Uga’ di Alessandro Masnaghetti e Paolo De Cristofaro e ‘De Gustibus’, di Davide Risso e Gabriella Morini, sul gusto negli esseri umani e negli altri animali. Con il nuovo anno è appena arrivato in libreria ‘Il vino è rosa’, di Giulia e Luigi Cataldi Madonna, un testo che vuole celebrare la rinascita del vino rosato.

Nel ‘cantiere’ della nuova casa editrice ci sono poi alcuni progetti per il prossimo futuro. Il primo è un ‘Atlante del Gioco da Tavolo’, curato da Andrea Davide Cuman e Cristian Confalonieri con l’obiettivo di illustrare le principali categorie di gioco da tavolo e i principali giochi che le rappresentano. Tra i lavori sui quali è impegnata la casa editrice Topic ci sono inoltre un grande progetto illustrato in collaborazione con lo chef Niko Romito, un imponente volume dedicato alla ‘Storia della Matematica’ e alla sua contemporaneità, una mappatura inedita del ‘Foraging Contemporaneo’ e una rivista monografica, curata da tre fra i più influenti autori della critica enologica, Armando Castagno, Giampaolo Gravina e Fabio Rizzari. Un’idea basata su un approccio multidisciplinare al vino e ai suoi rimandi culturali, acquistabile in abbonamento e in libreria. “La rivista -raccontano i tre autori – nascerà con l’ambizione di essere letta sia dall’enofilo che da persone non monomaniache del vino ma culturalmente curiose. Nel nostro progetto, la critica esiste se c’è un campo critico, cioè un territorio in cui prendono forma prospettive e domande plurali, anche contrapposte. Il vino ci sembra infatti chiamare in causa altre materie e altri mondi e noi intendiamo incoraggiare questa convocazione proponendo un concerto di punti di vista che tengano conto della sua natura di catalizzatore culturale”.

La casa editrice, evidenzia Bruno Mari, vicepresidente Giunti Editore, si inserisce “un quadro che vede il mondo del libro godere di una buona salute, assai migliore di quella degli anni seguiti alla crisi del 2008, che ha impattato negativamente fino al 2014. Secondo i dati GFK il mercato del libro ha registrato 20,5 punti di incremento solo nel biennio 2020/2021, e 24,1 tra il 2020 e il 2024, una crescita media di circa 6 punti l’anno, con uno scostamento percentuale molto più forte di quello registrato nei decenni precedenti. Una novità assoluta mai vista prima. E non meno significativo è il fatto che il biennio appena concluso, invece del rimbalzo negativo che molti si aspettavano, è tornato a riproporre numeriche tradizionali, consolidando di fatto come acquisita la crescita precedente”.

“Un’altra riflessione che sento di fare sul futuro di Topic – continua – riguarda la sempre maggiore presenza del web nei consumi culturali, esplosa all’inizio del decennio precedente, che ha provocato una significativa flessione delle vendite dei libri più di “base”, di pronto uso, perché la prima informazione è accessibile immediatamente sul web, buona o cattiva che sia, capace o meno che sia l’utente di selezionare fonti attendibili. Viceversa, un progetto editoriale fondato su percorsi di approfondimento sfidanti, non scontati e su quell’originalità nella scelta dei temi da trattare che Topic si propone di perseguire, consentono di immaginare che questo nuovo progetto saprà conquistarsi l’attenzione di un suo pubblico”.

adnkronos

News dal Network

Promo