Quello che voglio e che non avranno

99 Visite

Sempre più si appalesa il programma che le figure apicali – élite dell’occidente vogliono applicare in tempi rapidi.

Klaus Schwab nel suo libro del 1993: “Almeno 4 miliardi di “mangiatori inutili” saranno eliminati entro l’anno 2050 per mezzo di guerre limitate, epidemie organizzate di malattie mortali ad azione rapida e fame. L’energia, il cibo e l’acqua saranno mantenuti a livelli di sussistenza per la non-élite, iniziando con le popolazioni bianche dell’Europa occidentale e del Nord America e poi diffondendosi ad altre razze. La popolazione del Canada, dell’Europa occidentale e degli Stati Uniti sarà decimata più rapidamente che negli altri continenti, fino a quando la popolazione mondiale raggiungerà un livello gestibile di 1 miliardo…”

Un deputato del Parlamento Europeo, Christine Anderson ha dichiarato che “I futuri regimi totalitari non avranno più bisogno di recinzioni di filo spinato elettrificate. Tutto ciò di cui hanno bisogno è il tuo telefono, un codice QR, un ID digitale e poi potranno fare quello che vogliono con te”. 

Oltre oceano un ospite di Fox News riassume l’agenda del World Economic Forum sul “Grande Reset”, in un solo minuto: “Il WEF è un’organizzazione politica fanatica che usa la paura e la manipolazione, come l’isteria Covid, come la bufala del riscaldamento globale, per facilitare la gente a pensare che in qualche modo loro sono i salvatori. Vogliono creare un feudalesimo 2.0, in cui noi siamo servi della gleba e loro sono i signori che ci governano… Questo è il loro obiettivo”.

Cosa fare? L’occidente è divenuto prosperoso negli ultimi 500 anni anche allo sfruttamento di tutto il resto del pianeta e all’estinzioni di interi popoli. Ci hanno educati ai vizi: spirito bellicoso, mancanza di capacità critica, fanatismo e brutalità. Ci hanno istupidito con mode demenziali e l’accumulo di “ricchezze” utili solo a mostrare il proprio egoismo. Come diceva B. Brecht “senza dubbio questo paese ridotto all’infelicità è necessario qualche cosa di straordinario. Ma sarebbe meglio mettere fuori uso i vecchi vizi – insieme alla situazione che li ha resi possibili – anziché mettere in opera i nuovi”.

Quale sarà la spinta per realizzare ciò? Sono le stesse élite che stanno creando le migliori condizioni per un cambiamento epocale, unitamente alle questioni economiche che stanno per mettersi in evidenza grazie ai Brics. L’abbondanza ha i tempi contanti in occidente. Già. Ma chi organizzerà il nuovo mondo?

News dal Network

Promo