Derubato il ristorante di Ratatouille, persi vini per 1,5 milioni di euro

83 Visite

Giallo a La Tour d’Argent, uno dei ristoranti più famosi di Parigi che ha ispirato il cartone ‘Ratatouille’: sono misteriosamente scomparse pregiate bottiglie di vino per un valore di circa 1,5 milioni di euro, senza finora alcuna prova che si sia trattato di un furto. Sul caso sta indagando la Terza Divisione della Polizia Giudiziaria di Parigi dopo la denuncia sporta nei giorni scorsi dal titolare dello storico ristorante della capitale francese.

L’eclatante scoperta è stata fatta durante in inventario di routine delle 300 mila bottiglie conservate nella “più grande cantina di Parigi”, come riferito dal quotidiano locale ‘Le Parisien’. All’appello, rispetto all’ultimo inventario risalente al 2020, mancano ben 83 bottiglie. Tra quelle portate via dal ristorante fondato 442 anni fa c’è un Grands Echezeaux del pregiato Domaine De La Romanee-Conti, in Borgogna, un Grand Cru Nicolas del 1966 dal valore stimato di oltre 4.700 euro.

ADV

Una bottiglia di Romanée-Conti del 1945 era stata venduta per 482 mila euro nel 2018, diventando all’epoca la più costosa al mondo. Tuttavia, visto che le bottiglie sono tutte numerate, sarebbe difficile per un ladro venderle in modo discreto. Situato nel V arrondissement, il ristorante affacciato sulla Senna e sulla Cattedrale di Notre Dame è spesso descritto come “il ristorante più antico di Parigi”, con una storia che risale al 1582, anche se la data è contestata dagli storici.

La Tour d’Argent divenne famosa nel XIX secolo e guadagnò notorietà per il suo tipico piatto di anatra, il ‘canard au sang’, l’anatra insanguinata, che utilizza il sangue dell’uccello per preparare una salsa. In diverse occasioni La Tour d’Argent si è trovata coinvolta in eventi storici. E’ accaduto durante l’invasione nazista di Parigi nel 1940, quando il proprietario del ristorante Claude Terrail nascose le sue bottiglie più pregiate dietro un finto muro in cantina, dopo che le truppe di Hitler presero possesso dei locali. Dopo un’ampia ristrutturazione nel 2022, il ristorante ha riaperto nell’agosto dello scorso anno e ora comprende un bar al piano terra, suite di lusso, una terrazza panoramica e una cucina a vista nella sala da pranzo.

La carta dei vini pesa circa 8 kg e deve essere portata ai commensali su un carrello. Il ristorante ha ospitato numerosi capi di stato e monarchi, tra cui la regina Elisabetta II, che cenò lì nel 1948. Tra i suoi clienti famosi figurano Charlie Chaplin, Theodore e Franklin Roosevelt, Salvador Dalí, Brad Pitt e Angelina Jolie. Il ristorante ha anche ispirato il film d’animazione del 2007 ‘Ratatouille’, che racconta la storia di un topolino che sogna di diventare chef in un famoso ristorante.

agi

News dal Network

Promo