Turchia, uomo armato e pro Gaza prende sette ostaggi in fabbrica Usa

120 Visite

Sette persone sono tenute in ostaggio nella sala mensa di una fabbrica di un’azienda Usa in Turchia. Lo ha dichiarato un testimone contattato dalla Dpa, che ha precisato che le forze speciali turche sono anche arrivate nei pressi dell’impianto che, secondo quanto riferisce l’agenzia Demiroren, si trova nella zona industriale di Gebze nella provincia occidentale di Kocaeli. Tutto sarebbe iniziato alle 15 ora locale.

A tenere in ostaggio i dipendenti della fabbrica un uomo armato che, sempre secondo quanto riporta l’agenzia, protesta contro la guerra a Gaza. I media turchi stanno pubblicando alcune immagini dell’uomo, anche in posa di fronte a un muro dove sono state dipinte la bandiera turca e quella palestinese.

adnkronos

News dal Network

Promo