Un’altra visione del mondo notizie in pillole – II

137 Visite

Contaminanti di DNA nei vaccini

Nel mese di giugno, Kevin McKernan ha tenuto una conferenza presso l’Fda nella quale ha presentato un suo fondamentale lavoro. Il genetista, tra l’altro vaccinista, ha trovato all’interno dei vaccini ad mrna dei contaminanti di DNA. Cioè, il DNA che viene utilizzato per produrre l’rna poi iniettato alle persone è stato trovato a livelli estremamente alti. Lo stesso lavoro è stato riprodotto da diversi genetisti. Si tratta di un segnale pericolosissimo. Se dentro ci sono filamenti di DNA che codificano per la spike, questi una volta inoculati potrebbero andare a finire ovunque. Non so se i colleghi si rendono conto di ciò di cui si sta parlando: questa è una catastrofe. Sono due anni che vado dicendo non siano stati fatti i test di genotossicità ma con questi livelli di contaminazione del DNA non servono neanche. Diventa evidente cosa ciò comporti. Giovanni Frajese, Radio Radio, 27 Settembre 2023

Fonte: https://www.dcnews.it/2023/09/29/livelli-elevati-di-contaminazione-del-dna-gli-allucinanti-risultati-di-un-analista-tedesco-sul-sacro-siero-che-nessuno-come-al-solito-racconta/ 

 

Il sole è da un passo dal suo massimo solare

In seguito a misurazioni del Solar Dynamic Observatory della NASA, si ipotizza che il sole possa invertire i suoi poli magnetici prima della fine dell’anno. “In effetti, è routine”, ha affermato Todd Hoeksema, fisico solare della Stanford University. “Ciò accade ogni 11 anni (più o meno) quando siamo a un passo dal massimo solare”. “Il ciclo solare 25 si preannuncia più forte di quanto previsto e il suo picco potrebbe essere relativamente intenso”, ha concluso l’astrofisico Tony Phillips sul sito specializzato SpaceWeather.com. Non sarà che il riscaldamento climatico che stiamo attraversando sia causato dall’attività del sole, tra le altre cose, piuttosto che dalla ridicola percentuale di CO2 emessa dalle attività umane?   

Fonte: Meteo Web

 

Neturei Karte, ebrei religiosi antisionisti che sostengono la Palestina bruciano la bandiera israeliana

I Neturei Karta, si presentavano come “autentici ebrei”, citando selettivamente la Torah e il Talmud, per giustificare la loro convinzione fondamentale, secondo cui la creazione di qualsiasi stato ebraico prima della venuta del messia.

Chi sono i Neturei Karta?: Il più famoso oppositore rabbinico del sionismo era un uomo chiamato Rabbi Yoel Teitelbaum,capo della dinastia chassidica di Satmar.Satmar era stato decimato durante l’Olocausto,ma Rav Yoel, che era una forza della natura umana, ricostruì il movimento da zero. Era veementemente antisionista e fino ad oggi la setta Satmar è ostile all’idea dello Stato di Israele. Tuttavia,ci fu un gruppo di ebrei strettamente ortodossi che andò oltre. Si chiamavano “Neturei Karta”- letteralmente, “Guardiani della Città”.

Fonte: https://www.thejc.com/comment/opinion/who-are-the-neturei-karta-1.444090

Il noto scrittore israeliano Ari Shavit spiega su Haaretz perché lo stato di Israele ha esalato il suo ultimo respiro  https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-haaretz__israele_esala_il_suo_ultimo_respiro/39602_51162/

 

ING Bank Germany e la CO2

ING Bank Germany separa i clienti rei di non avere attuato nessun piano sulla riduzione delle emissioni di CO², e se non forniscono risposte credibili al questionario, la ING Germany Bank può chiudere il loro conto aziendale. Gli imprenditori, clienti di ING Germany possono vedersi chiudere il conto corrente, se non hanno piani credibili per ridurre le emissioni. Se i clienti non sono in grado di fornire risposte adeguate alle domande della banca sulla loro impronta di carbonio, possono aspettarsi che le loro richieste di prestito vengano respinte, ha dichiarato Eddy Henning, responsabile del corporate banking di ING, in un’intervista a Bloomberg. 

Fonte: https://finanzmarktwelt.de/ing-deutschland-trennt-sich-von-klimasuender-kunden-286923/#amp_tf=Da%20%251%24s&aoh=16970924532020&referrer=https%3A%2F%2Fwww.google.com&share=https%3A%2F%2Ffinanzmarktwelt.de%2Fing-deutschland-trennt-sich-von-klimasuender-kunden-286923%2F

 

Città smart per cavie digitali

Il Garante per la Privacy ha momentaneamente bloccato i due progetti, Marvel e Protector, di sorveglianza orwelliana dei cittadini di Trento. Ovviamente il Comune di Trento, nella figura del sindaco, e la solita fondazione che sta dietro a questi progetti, si dicono dispiaciuti perché le vere intenzioni non sono quelle di spiare i cittadini… Per ora, in teoria, telecamere a riconoscimento facciale e sistemi acustici in grado di registrare qualsiasi conversazione avvenga tra persone nelle strade di Trento, vengono spente, in attesa che Comune e Fondazione producano le loro controdeduzioni. Quanto durerà questo stop? Da Orwell City, per ora è tutto! 

Fonte: https://www.citynext.it/2023/11/05/il-garante-privacy-blocca-progetti-di-sicurezza-urbana-con-ai-a-trento/#:~:text=Comune%20di%20Trento%20e%20Fondazione,’applicazione%20dell’intelligenza%20artificialehttps://t.me/FdGregge

 

I dati israeliani pubblicati nel marzo 2023 dimostrano che i vaccini stanno uccidendo le persone

Steve Kirsch Investite qualche minuto del vostro tempo, questo studio è una vera bomba: vale la pena leggerlo e diffonderlo con cognizione di causa. @non_praevalebunt I dati del Ministero della Salute israeliano sono stati pubblicati per la prima volta in un tweet del professore del MIT Retsef Levi il 7 marzo 2023. Non ha fatto alcuna differenza perché il Ministero della Salute ha fatto credere che fosse normale. Nessuno se ne è accorto. Ma ora ho raccolto dati sufficienti da molte fonti per sapere che mentivano sulla loro interpretazione. Non esiste alcun effetto HVE. Il grafico postato dal professor Levi è l’unico vero e non si spiega se non con il fatto che i vaccini sono letali. I vaccini sono mortali e ora posso convincere di questo ogni data scientist al mondo. Sfortunatamente, nessuna autorità sanitaria al mondo vuole esaminare i dati, anche se provengono da fonti “gold standard”. Non vogliono sapere. Non importa quanto sia forte il segnale, o quanto siano credibili i dati, o quante prove abbiamo. Non importa. Non vogliono sapere. Quindi niente di tutto ciò ha importanza al momento. Non possiamo costringerli a vedere cose che non vogliono vedere. Il vaccino non è sicuro e dovrebbe essere ritirato immediatamente dal mercato. Il vaccino uccide le persone. Non ci sono dubbi su questo. L’unico motivo per cui è ancora sul mercato è perché non riusciamo a convincere nessuno che abbia l’autorità a controllare i dati. Tutti si rifiutano di ascoltare. Il rischio di morte è l’opposto di quello che i medici si aspettano (si muore più tardi anziché prima), quindi i medici non collegano la morte al vaccino. In questo modo il vaccino può rimanere sotto il radar senza essere rilevato. Il rischio di morte aumenta monotonicamente con ciascuna vaccinazione e raggiunge il picco circa 3-4 mesi dopo la seconda vaccinazione. Con le altre dosi aumenta e poi si stabilizza. Il rischio di mortalità aumenta esponenzialmente con ogni numero di colpi. Ad esempio, se il rischio di mortalità aumentasse del 5% con la prima iniezione, potrebbe aumentare di un altro 6% con la seconda iniezione, di un altro 9% con la terza, del 18% con la quarta, del 50% con la quinta e così via. Ciò spiega perché il numero di decessi aggiuntivi sta aumentando in tutto il mondo anche se il numero di vaccinazioni di richiamo sta diminuendo, cosa che non siamo ancora riusciti a spiegare! La variabilità è reale […] non tutti i lotti sono uguali ed è probabile che vi sia una variazione di 30 volte o più nei decessi per dose tra i lotti caldi e quelli freddi. […] Non vi è assolutamente alcuna giustificazione per non pubblicare il numero di iniezioni e il numero di decessi per ciascun numero di lotto. Una volta fatto questo, è tutto finito. Sappiamo già con certezza che i vaccini causano un gran numero di morti. L’unica domanda a cui non abbiamo ancora risposto è quanto sia grave la situazione. Nessuno vuole rilasciare i dati del record in modo che possiamo scoprirlo. Sospetto che a loro piaccia così. La mancanza di trasparenza dei dati nella sanità pubblica sta letteralmente uccidendo le persone.

Fonte: https://newsacademy.it/scienze-e-salute/2023/11/06/steve-kirsch-i-dati-israeliani-pubblicati-nel-marzo-2023-dimostrano-che-i-vaccini-stanno-uccidendo-le-persone-come-possibile-che-nessuno-se-ne-sia-accorto/

 

HAARP – UNA STORIA LUNGA 60 ANNI

L’articolo che segue è un breve riassunto della realtà circa l’installazione HAARP. Rosalie Bertell, l’autrice del testo, in qualità di scienziata e insieme ad altre personalità del mondo scientifico, è stata partecipe a certe commissioni speciali americane con il compito di esaminare le innovazioni tecnologiche e i progetti sottoposti a richiesta di finanziamento. Rosalie Bertell ha tracciato gli sviluppi tecnologici storici che precedevano la struttura di HAARP e concludeva: Sarebbe azzardato supporre che HAARP sia un esperimento isolato che non venga ampliato. È legato a cinquanta anni di programmi intensi e sempre più distruttivi per capire e gestire l’alta atmosfera. 

Leggi: https://www.nogeoingegneria.com/tecnologie/spazio/haarp-una-storia-lunga-60-anni/

 

Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo

“Le Nazioni Unite (ONU) stanno lanciando un nuovo sforzo che cerca di inaugurare i piani promossi dal World Economic Forum (WEF) e dalla Fondazione Bill & Melinda Gates per garantire che a tutti i membri del pubblico siano stati rilasciati “ID digitali” globali da parte dell’ONU. anno 2030. Il Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (UNDP) sta lanciando un progetto per far avanzare l’agenda, che secondo le Nazioni Unite sarà implementato “in modo inclusivo”. Il progetto si basa sulla cosiddetta “infrastruttura pubblica digitale”, ovvero DPI.”

Fonte: https://slaynews.com/news/un-backs-wefs-push-global-digital-id-2030/

 

Identità digitale: European e-wallet

L’identità digitale è un mezzo per arrivare al portafoglio elettronico e tracciare ogni utilizzo del denaro.

VERSO LO SVILUPPO DEL SOFTWARE

Il 3 giugno 2021 è stata presentata una modifica del Regolamento (UE) n. 910/2014 (eIDAS) che definisce le regole che uniformerebbero la prestazione di servizi fiduciari su territorio UE, stabilendo i meccanismi di implementazione dei sistemi di identità elettronica da parte dei singoli stati membri. A seguito di questa modifica l’UE starebbe puntando sulla realizzazione di un wallet europeo, il quale andrebbe ad uniformare l’accesso ai servizi e l’identità digitale di ciascuno stato membro dell’UE. All’ordine degli sviluppi odierni il progetto è solamente una documentazione su Github che servirà per gli sviluppi veri e propri dei software che permetteranno a ciascun cittadino di disporre di un’identità digitale europea, la quale servirà ad uniformare gli accessi sia per i servizi pubblici che privati. Tali software dovrebbero essere open source a detta della Commissione Europea, ma risvolti futuri potrebbero benissimo rendere open source soltanto i client, lasciando proprietari i software lato server, ossia quelli che permetteranno di fatto la reale gestione dei nostri dati. Open source, infatti, di per sé non vuol dire software libero. Anche Android è open source, ma rimane di proprietà di Google che può usarlo per accedere ai nostri dati: il rendere open source software che verranno poi gestiti da proprietari serve solo per avere sviluppatori che lavorano gratis al progetto, e non è alcuna garanzia di privacy per l’utente finale.

COSA ANDRÀ AD UNIFICARE

Verranno sostituite ed integrate la carta d’identità, la firma elettronica con valore legale (PEC), la patente, il passaporto, la tessera sanitaria, titoli professionali, diplomi e lauree. In altre parole verrà potenziata l’identità digitale, così da implementare le funzionalità dell’attuale SPID a livello europeo, estendendone le funzionalità. Per creare il wallet infatti sia SPID che la CIE saranno fusi insieme e avranno come infrastruttura di base un’estensione dell’app IO. Attualmente la sperimentazione partirà da Trento, ma piano piano sarà estesa a tutta l’Italia. 3) COME SARÀ COLLEGATO ALL’EURO DIGITALE Questi portafogli virtuali non conterranno solamente i documenti ma fungerà da vero e proprio portafoglio digitale che permetterà di implementare l’euro digitale. Tali portafogli saranno forniti da banche o da intermediari autorizzati e gestiti dalla BCE, o dalla BCE stessa, in quanto ne saranno collegati. Ciò significa che ogni transazione si può ricondurre potenzialmente all’individuo, ciò farà sparire totalmente l’anonimato garantito dal contante. L’integrazione dell’euro digitale negli E-wallet è prevista per il 2026 e si presenterà come una risposta alla sfida offerta dalle criptovalute, odiate dal sistema (1, 2) perché considerate come una minaccia alla stabilità finanziaria, ciò, vuol dire, che impediscono di avere un totale controllo sulla moneta in circolazione.

POSSIBILI SVILUPPI FUTURI

 L’identità digitale unificata è uno dei punti principali inerenti al digitale proposti dall’Agenda 2030. Una moneta digitale è totalmente programmabile, ciò significa che la valuta potrebbe sparire da un wallet per un qualsiasi motivo, si può partire dalla scusa del terrorismo e del riciclaggio di denaro per controllare i flussi di denaro, cosa che già è implementata nell’UE, per poi passare alla lotta all’evasione fiscale, e poi ad altro ancora. Si tratta senza alcun dubbio di uno strumento tecnologico molto forte i cui utilizzi totalitari sono molteplici e di varia natura.

CONCLUSIONI

 L’UE wallet sarà difeso con la retorica dell’ottimizzazione della burocrazia e dell’accesso facilitato ai servizi. Gli oppositori saranno demonizzati come retrogradi che non stanno al passo coi tempi, così come è stato fatto dai media mainstrem nei confronti di coloro che si sono opposti all’obbligo del pagamento elettronico tramite POS.

Fonte Der Einzige su telegram – ampi stralci

 

L’Italia dice no a Bill Gates!

L’Italia ha riconosciuto i rischi per la salute degli alimenti e delle carni sintetici e li ha VIETATI. “L’Italia è la prima nazione a dire no al cibo sintetico, alla cosiddetta carne sintetica”. Lo fa con un atto formale e ufficiale da parte del ministro dell’Agricoltura e Sovranità alimentare, promotore di questo disegno legge, Francesco Lollobrigida. Le risoluzioni chiedono l’impegno a vietare la produzione, la commercializzazione e l’importazione di alimenti di sintesi nel nostro territorio. “Queste normative mirano a regolamentare le situazioni in cui l’ambiente o la salute pubblica potrebbero essere a rischio o quando vi è incertezza sugli effetti di determinati prodotti che vengono o saranno introdotti sul mercato. È fondamentale disporre di misure per garantire la sicurezza dell’ambiente e della salute pubblica”. 

Fonte: https://www.iltempo.it/politica/2023/11/07/news/cibo-sintetico-italia-divieto-come-funziona-francesco-lollobrigida-salute-37453688/ 

 

5G ed elettromagnetismo

PIAZZA LIBERTA’, intervento di Maurizio Martucci – giornalista e scrittore – estratto dalla puntata di domenica 5 novembre 2023 Si parla della 9^ Commissione del Senato che ha appena approvato un emendamento al Decreto Legge Concorrenza e Mercato 2022 che prevede l’innalzamento dei limiti soglia d’inquinamento elettromagnetico in tutta Italia. La manovra nasce per favorire il 5G e se dovesse andare in porto, nel 2024 si passerà dagli attuali 6 ad almeno 15 V/m, con tutti i rischi annessi e connessi di cui troppa gente non è consapevole. PIAZZA LIBERTA’ è il programma di informazione condotto da Armando Manocchia che va in onda ogni sabato e domenica alle 20,30 su BYOBLU CANALE 262 DT CANALE 816 SKY CANALE 462 TIVUSAT

Fonte: https://www.imolaoggi.it/2023/11/08/piazza-liberta-maurizio-martucci-giornalista/ 

 

 

INAD: i privati non sono obbligati ad avere una pec

Le notizie che stanno circolando, secondo cui ci sarebbe un obbligo per tutti i privati di avere una pec e di registrarla sull’INAD sono FALSE. Ai sensi dell’art. 6 quater del d.lgs. 82/2005 dal 6 luglio 2023 esiste la possibilità, di attivare una pec (posta elettronica certificata) e di registrarla presso l’INAD (indice nazionale dei domicili digitali). Da quel momento chi l’avrà fatto riceverà le notificazioni a mezzo pec e potrà inviare comunicazioni tramite la pec. È un adempimento facoltativo. Nessuno è obbligato ad avere una pec e a registrarsi e per chi non lo farà non ci sarà alcuna conseguenza negativa. Perché non conviene registrarsi? Per inviare una comunicazione con valore ufficiale possiamo continuare ad utilizzare la raccomandata. La pec è superflua. La registrazione dei cittadini all’INAD, invece, è utile solo per le pubbliche amministrazioni: per tutti gli atti che oggi devono essere inviati con raccomandata o notificati dagli ufficiali giudiziari potranno usare il sistema per loro molto comodo della pec. La pec costringe ad un controllo costante della casella. Infatti, la notifica è regolare e si considera ricevuta se la pec è stata recapitata nella casella del destinatario, anche se non l’ha vista o non l’ha aperta. Esiste, quindi, il rischio concreto di ricevere delle comunicazioni con valore di notifica senza che nemmeno ce ne rendiamo conto. Con la pec riceveremo con grande rapidità ed efficienza avvisi di accertamento, multe, cartelle esattoriali e altri atti con cui le pubbliche autorità rendono la nostra vita impossibile. Basta pensare al caso delle multe per gli ultracinquantenni non vaccinati: il procedimento di notifica va avanti da oltre un anno e ancora non è stato completato per tutti. Registrare la propria pec all’INAD significa solo dare un grande vantaggio all’organizzazione pubblica il cui scopo è opprimerci e sottrarci quanti più denari sia possibile. Le uniche categorie obbligate ad avere una pec sono: – pubbliche amministrazioni, – professionisti, – società, – soggetti muniti di partita IVA (comprese le ditte individuali e gli artigiani).  Per tutti gli altri la pec non è obbligatoria. È possibile chiedere la propria cancellazione dall’INAD. Per farlo è necessario avere lo SPID o la CIE; con questi si può accedere al sistema dal sito dell’INAD e chiedere la cancellazione che viene effettuata entro 30 giorni. Questo vale anche per chi è obbligato ad avere una pec: resterà negli altri elenchi, come il Reg.Ind.E., ma non sarà presente negli elenchi dell’INAD. È una piccola cosa, ma può essere utile per mettere, come diciamo sempre, un po’ di sabbia negli ingranaggi. Come scrisse Proudhon essere governato significa essere ispezionato, legiferato, regolamentato, recintato, indottrinato, controllato, censurato, comandato, da parte di esseri che non hanno né il titolo, né la scienza, né la virtù. Vuol dire essere tassato, taglieggiato, sfruttato, monopolizzato, concusso, spremuto, derubato, e, alla minima resistenza represso, vilipeso, vessato, braccato, tartassato, accoppato, disarmato, ammanettato, imprigionato, fucilato, giudicato, condannato, deportato, sacrificato, tradito, e per giunta schernito, dileggiato, ingiuriato, tutto con il pretesto della pubblica utilità e in nome dell’interesse generale. Cerchiamo di non rendere la vita ancora più facile a chi vuole governarci. Chi può eviti di munirsi di una pec o comunque cancelli quella registrata. Il governo non ha bisogno che gli si facciano dei favori. Avv. Alessandro Fusillo È possibile seguire l’avvocato Fusillo su:  YOUTUBE https://youtube.com/@alessandrofusillo  TELEGRAM https://t.me/difendersiora  WEB www.difendersiora.it ATTENTI ALLE TRUFFE: Alcuni truffatori contattano gli utenti che commentano spacciandosi per avvocati dello Studio Fusillo. Non siamo noi, perché nessuno dello studio Fusillo contatta gli utenti in privato su Telegram o chiede soldi. Per favore, leggete qui: https://www.difendersiora.it/sicurezza .

 

UE: “Si sta creando un superstato senza il consenso dei cittadini”

Jacek Saryusz-Wolski eurodeputato polacco “L’opinione pubblica non dovrebbe accorgersi che sta per verificarsi un colpo di stato, che l’Unione europea come comunità di Stati sovrani viene abolita e che viene creato un superstato senza il consenso dei cittadini,” afferma in una recente intervista l’eurodeputato polacco Jacek Saryusz-Wolski, parlando della prossima prevista discussione per l’approvazione nella commissione per gli affari costituzionali del Parlamento europeo. Il 25 ottobre ha adottato una risoluzione con un rapporto che apporta modifiche di vasta portata al trattato europeo, redatto dal cosiddetto Gruppo Verhofstadt, una squadra guidata dall’eurofederalista belga Guy Verhofstadt.

Fonte: https://presskit.it/2023/11/11/ue-si-sta-creando-un-superstato-senza-il-consenso-dei-cittadini-jacek-saryusz-wolski-eurodeputato-polacco/

 

 

Un alto funzionario UCRAINO avrebbe coordinato l’attacco al gasdotto NORD STREAM.

Il Washington Post, citando funzionari ucraini e fonti europee, e in collaborazione con il periodico tedesco Der Spiegel fa riferimento a un rapporto secondo il quale Roman Chervinsky, ex comandante di una delle unità delle forze speciali ucraine, è stato il “coordinatore dell’operazione Nord Stream” e ha gestito una squadra di sei persone che ha effettuato il devastante attacco multimiliardario alle infrastrutture nel settembre 2022. Chervinsky e un gruppo di sei persone hanno noleggiato una barca a vela sotto false identità e hanno utilizzato attrezzature per immersioni subacquee per piazzare cariche esplosive sui gasdotti.  Secondo il Post, Chervinsky ha eseguito gli ordini della catena di comando al cui vertice si trova l’ufficiale militare di più alto grado dell’Ucraina, Valery Zaluzhny. L’operazione, sempre secondo il report sarebbe stata orchestrata all’insaputa di Zelensky. COMMENTO Non siamo certamente in grado di confermare questo report che però ci pare molto dettagliato e l’unica parte veramente poco credibile sembra il fatto che Zelensky non fosse a conoscenza di un’operazione di tale importanza.

Fonte: https://www.washingtonpost.com/national-security/2023/11/11/nordstream-bombing-ukraine-chervinsky/ 

Confederazione Legale dei Diritti dell’Uomo

 

COME RISPONDERE ALLE CONVOCAZIONI PER LE VACCINAZIONI DEI MINORI

Scopo dichiarato del Ministero della Salute e delle Aziende Sanitarie è di sottoporre a vaccinazione quanti più minori sia possibile. Ciò, sebbene la famigerata Legge Lorenzin avesse previsto la necessità di un monitoraggio degli effetti delle vaccinazioni obbligatorie, delle coperture raggiunte e degli effetti avversi segnalati. Il tutto allo scopo di una possibile revisione degli obblighi vaccinali, come sottolineato anche dalla sentenza n. 5/2018 della Corte costituzionale. Di queste intenzioni non resta più nulla e i genitori sono sottoposti a continue pressioni da parte delle Aziende Sanitarie perché offrano i loro figli ai voraci appetiti delle aziende sanitarie. Noi avvocati di Confederazione legale per i Diritti dell’Uomo abbiamo elaborato un modello di risposta da inviare in riscontro alla convocazione per le vaccinazioni. Ricordiamo, infatti, che, nonostante la Legge Lorenzin, qualsiasi trattamento sanitario è soggetto al principio del consenso informato e che i genitori hanno diritto a chiedere ed ottenere tutte le informazioni necessarie dagli inoculatori. Pertanto, chi sia stato convocato potrà rispondere utilizzando il modello, da integrare con i dati personali dei genitori, del figlio e dell’Azienda Sanitaria destinataria. Ora più che mai è necessario resistere al progetto di medicalizzazione della società ed all’idea che tutti debbano sottoporsi a continue vaccinazioni senza alcuna seria considerazione della necessità di questi trattamenti e dei loro effetti avversi.  Confederazione Legale per i Diritti dell’Uomo  https://t.me/confederezionelegale  https://www.confederazionelegale.it/  Per sostenere la Confederazione Legale per i Diritti dell’Uomo: https://www.confederazionelegale.it/sostienici

 

 

Dagli Agnelli-Elkann ai De Benedetti: la sanità privata nuovo business dei big della finanza

Sono molte le grandi famiglie imprenditoriali italiane che stanno concentrando le proprie risorse economiche nel settore assistenziale che prevede un rischio minimo e un’altissima fonte di guadagno. Sarà che loro sanno quello che a noi non dicono: lo smantellamento della sanità pubblica italiana è sempre più una solida realtà. Nel giro di cinque anni saremo costretti tutti a ricorrere ai privati.

Fonte: https://www.calcioefinanza.it/2023/11/13/agnelli-sanita-privata-business/

 

 

Post apparentemente fuori tema, ma in realtà no

Vediamo molto fermento attorno alla c.d. carne coltivata e al suo stop per l’importazione e la commercializzazione. Tutto bellissimo, ma vorremmo mostrarvi come si svolge un possibile e probabile trucco di magia: Prendete e polarizzate l’opinione pubblica sul tema A (carne coltivata) così da distogliere l’attenzione da: Tema B – Proroga della Commissione europea all’autorizzazione del glifosato nell’Unione europea per altri dieci anni. Giubilo immenso per Bayer-Monsanto. Tema C – Aumento di 6 volte, nel solo 2023, dell’importazione di grano canadese contenete tracce di glifosato.   Tema D – Innalzamento dei limiti di esposizione, dei valori di attenzione e degli obiettivi di qualità relativi ai campi elettromagnetici, da 6 volt metro a 15 volt metro.  Tema E – Sdoganamento dei nuovi OGM, denominati TEA, con coltivazione in campo aperto inseriti del “Decreto siccità”. Tripudio di felicità per tutte le multinazionali agli OGM, perché i TEA rientrano nel campo di applicazione dei brevetti industriali. Ci fermiamo qua con solo i fatti eclatanti del 2023 anche se potremmo continuare ma tranquilli, almeno non ci sarà la carne coltivata, giusto? Corvelva Staff

Fonti: (1) https://www.wired.it/article/glifosato-autorizzazione-europa/ (2) https://www.greenme.it/salute-e-alimentazione/grano-canadese-al-glifosato-aumentate-di-ben-6-volte-le-importazioni-in-italia-ma-dove-finisce/ (3) https://www.lindipendente.online/2023/10/30/il-governo-meloni-innalza-i-limiti-ammessi-di-elettrosmog-tra-le-proteste/ (4) https://www.associazioneterra.it/news/con-il-decreto-siccita-i-nuovi-ogm-entrano-nei-campi-italiani

 

 

La centralizzazione alimentare

La centralizzazione e la privatizzazione della produzione alimentare è parte di una tendenza più ampia di accaparramento globale delle terre e di acquisizione dell’agricoltura da parte del capitale finanziario. C’è insomma una corsa all’acquisto di terreni agricoli in tutto il mondo. Questo fenomeno è noto e documentato nel Sud del mondo, ma si verifica anche nell’Eurasia, in Canada, negli Stati Uniti, in Ucraina e in Europa. ? Nel frattempo alcuni ricercatori come Van der Ploeg e i suoi coautori, hanno messo in luce come gli accordi fondiari in tutta Europa siano condotti in modo opaco attraverso intermediari, con accordi segnalati in Romania, Bulgaria, Polonia e Ungheria.

Fonte: https://ilsimplicissimus2.com/2023/11/15/i-padroni-della-terra/amp/

 

 

In KAZAKISTAN sta diffondendosi una epidemia di morbillo

Il fatto insolito è che anche coloro che hanno già avuto il morbillo da piccoli e coloro che sono stati già vaccinati contraggono il virus. Ciò significa che il loro sistema immunitario non è in grado di resistere all’attuale tipo d’infezione virale. Per di più, la malattia ha un decorso acuto e molto pesante per il paziente. Qual è la causa? La risposta è interessante. Uno dei biolaboratori americani opera dal 2016 proprio ad Almaty. ?Affermare che la nuova tipologia del virus del morbillo sia fuoriuscita da uno dei biolaboratori americani non è corretto, poiché è difficile dimostrarlo, praticamente impossibile. ?Ma c’è un’altra evidenza. Quando l’impianto era in costruzione, era stato dichiarato che il suo scopo sarebbe stato quello di combattere le infezioni pericolose in Kazakistan. Ma di questa lotta non si vedono tracce. Al contrario, da quando è attivo, nel Paese è aumentato il numero di focolai di varie malattie prima sconosciute:  2016 – focolaio di febbre emorragica Congo-Crimea;  2018 – focolaio di una forma atipica di meningite;  2019 – antrace;  2020 – pandemia di coronavirus;  2022 – epidemia di influenza suina;  agosto 2023 – focolaio di antrace nella regione di Akmola;  settembre 2023 – focolaio di antrace nella regione di Karaganda;  settembre 2023 –  nella regione di Zhambyl, moria del bestiame per un agente sconosciuto;  ottobre 2023 – moria del pollame nella regione di Karaganda;  novembre 2023 – epidemia di morbillo. ?Sorge spontanea una domanda: qual è il vero scopo dei biolaboratori americani in Kazakistan? È noto da fonti accessibili che gli Stati Uniti hanno più di 400 laboratori di questo tipo in vari Paesi del mondo. Ma il mondo non è più controllato, al contrario la situazione sanitaria sta peggiorando con nuovi casi di arcane malattie!

Fonte: http://segodnya.kz/

 

Trattato pandemico

Attraverso la proposta di trattato pandemico, l’OMS cerca di diventare una dittatura “sanitaria” globale, permettendole di dichiarare arbitrariamente “pandemia”, e successivamente di imporre blocchi, passaporti vaccinali e il lancio su scala industriale di “vaccini” affrettati e non testati, per cui i produttori (e i politici che li incaricano) saranno esentati da responsabilità. Come spiegato dalla dottoressa Meryl Nass, in una nuova intervista da non perdere intitolata “Perché il nuovo piano dell’OMS dovrebbe preoccupare tutti”. Guarda l’intervista completa (https://www.theepochtimes.com/epochtv/why-the-whos-new-plan-should-worry-everyone-dr-meryl-nass-atlnow-5525935?utm_source=partner&utm_campaign=wideawake_media&src_src=partner&src_cmp)

 

 

Si riepiloga il contenuto dei tre documenti originali, ora a disposizione di tutti, che inchiodano le Istituzioni italiane alle loro responsabilità

1 – Contratto firmato da Pfizer e Comunità Europea nel Novembre 2020. Nel contratto Pfizer specifica che i farmaci a RNA da iniettare in doppia dose non hanno alcuna sperimentazione specifica e non se ne conoscono gli effetti collaterali a breve, medio e lungo termine. Si impegna a monitorare strettamente gli affetti avversi e via via comunicarli, ma fa ricadere le responsabilità sull’acquirente

2 – Il Ministro Speranza il 2 Gennaio 2021, a neanche un mese dalle affermazioni della Pfizer, emana un decreto ministeriale in cui raccomanda di presentare il farmaco in modo proattivo, sottolineando che non vi è stata alcuna deroga alla sicurezza, quindi il farmaco sarebbe da ritenersi sicuro ed efficace (esattamente il contrario di quanto affermato dalla Pfizer)

3 – Pochi giorni fa l’EMA, rispondendo ufficialmente ad una richiesta della comunità europea, ha affermato testualmente che, nel 2020, l’autorizzazione provvisoria all’uso di questo farmaco genico poi chiamato vaccino era concesso a causa di una riferita mancanza assoluta di terapie e nell’ipotesi che il farmaco rendesse più favorevole il decorso della malattia. L’EMA afferma poi di aver sempre escluso che questo farmaco potesse interferire con il contagio, sottolineando che i “vaccinati” potevano infettare ed infettarsi come i non “vaccinati” La responsabilità di quanto hanno sofferto tanti italiani con gli obblighi vaccinali, le ritorsioni sino alla perdita del lavoro, la menzogna che il greenpass ti proteggesse dall’infettare e dall’essere infettato, sono tutte della politica e dei media che hanno tenuto nascosto la verità medico-scientifica Qualcuno si sorprende che chi ha imposto questo imbroglio veda con terrore una commissione d’inchiesta parlamentare che indagasse veramente su queste mistificazioni? Come diceva Falcone: segui il denaro e capirai tante cose. Compreso l’annientamento morale e professionale patito dal Dottor Giuseppe De Donno e Daniele Giovanardi.

Nel mentre, 194 Paesi membri dell’OMS si ribellano e chiedono la pubblicazione dei contratti COVID-19 FONTE Tardiva indignazione! Ormai il misfatto è compiuto.  SEGUICI SU CONSENSO DISINFORMATO

Fonte: https://lecourrier-du-soir.com/coup-de-theatre-194-pays-de-membres-de-loms-se-revoltent-et-exigent-la-publication-des-contrats-covid/

 

Droni killer

Droni killer dotati di IA che selezioneranno autonomamente le proprie vittime: un incubo sta per diventare realtà. Business Insider: Armi letali autonome, in grado di selezionare obiettivi utilizzando l’intelligenza artificiale, vengono sviluppate da paesi tra cui Stati Uniti, Cina e Israele. L’uso dei cosiddetti “robot assassini” segnerebbe uno sviluppo inquietante, dicono i critici, affidando le decisioni di vita e di morte sul campo di battaglia a macchine senza alcun input umano. Diversi governi stanno esercitando pressioni sulle Nazioni Unite per una risoluzione vincolante che limiti l’uso di droni killer dotati di intelligenza artificiale, ma gli Stati Uniti fanno parte di un gruppo di nazioni – che comprende anche Russia, Australia e Israele – che si oppongono a tale mossa, favorendo un accordo non vincolante. risoluzione invece, ha riferito il Times. “Questo è davvero uno dei punti di svolta più significativi per l’umanità”, ha detto al Times Alexander Kmentt, capo negoziatore austriaco sulla questione. “Qual è il ruolo degli esseri umani nell’uso della forza? È una questione di sicurezza assolutamente fondamentale, una questione legale ed etica.”Il Pentagono sta lavorando per dispiegare sciami di migliaia di droni abilitati all’intelligenza artificiale, secondo un avviso pubblicato all’inizio di quest’anno. In un discorso di agosto, il vice segretario alla Difesa degli Stati Uniti, Kathleen Hicks, ha affermato che tecnologie come gli sciami di droni controllati dall’intelligenza artificiale consentirebbero agli Stati Uniti di compensare il vantaggio numerico dell’Esercito popolare di liberazione cinese (PLA) in armi e persone.

Continua a leggere l’articolo qui: https://www.businessinsider.in/international/news/the-pentagon-is-moving-toward-letting-ai-weapons-autonomously-decide-to-kill-humans/articleshow/105420637.cms 

 

No ai vaccini dalla Polonia

La Polonia dice no ai Vaccini Covid: Pfizer le fa causa per un milione di Euro La disputa tra Pfizer e la Polonia va avanti da diversi mesi. Il contenzioso con l’azienda farmaceutica Pfizer riguarda i contratti che obbligano la Polonia ad acquistare ulteriori lotti di vaccini contro il Covid-19. Di fronte a molti mesi di eccesso di offerta di questi sieri, nonché all’onere che grava sulle finanze pubbliche a causa dell’operazione russa in Ucraina, la Polonia ha deciso di rinegoziare gli accordi conclusi in una fase precedente della pandemia di Covid-19. A maggio l’ex ministro della salute, Adam Niedzielski aveva scritto in una lettera alla Pfizer che “fornire centinaia di milioni di vaccini adesso è inutile”. Alla fine di maggio è stato annunciato un accordo tra la Commissione Europea e BioNTech/Pfizer sui vaccini contro il Covid-19. Si trattava, tra le altre cose, sulla possibilità di ridurre le loro forniture. Il ministro Niedzielski ha poi dichiarato che i termini dell’accordo erano scandalosi e che la Polonia non avrebbe aderito all’accordo. Pfizer ha quindi intentato una causa contro la Polonia presso un tribunale di Bruxelles. Si tratta di 60 milioni di vaccini che la Polonia non ha ricevuto e per i quali non ha pagato nonostante l’accordo che aveva con l’azienda, lo riferisce il quotidiano “Dziennik Gazeta Prawna”. Nella primavera del 2022 il primo ministro Mateusz Morawiecki ha scritto al capo della Commissione europea Ursula von der Leyen informandola che la Polonia non avrebbe ritirato i vaccini Pfizer e ha indicato come causa diretta la guerra in Ucraina. Nell’aprile 2022 il governo polacco ha annunciato la rescissione del contratto con il colosso farmaceutico a causa dei costi da sostenere per la questione ucraina. L’accoglienza dei profughi, inclusa l’assistenza medica, rappresenta un pesante onere per il bilancio polacco. È interessante notare che la Pfizer è l’unica azienda che ha offerto vaccini con i quali non è stato possibile raggiungere un accordo. Moderna ha accettato di cancellare il 60% delle consegne programmate, ed è stato raggiunto un accordo anche con Johnson & Johnson. “I rappresentanti della Pfizer, nonostante le ripetute dichiarazioni di essere pronti al dialogo con la Polonia e di comprendere la situazione in cui il governo polacco sta concentrando i suoi sforzi per aiutare un Paese devastato dalla guerra, non hanno presentato soluzioni concrete a questa situazione straordinaria”, ha detto il portavoce del Ministero della Salute Iwona Kania.

Fonte: Byoblu

 

Ulteriori decessi e lesioni tra i piloti a causa dei vaccini covid: aumenta l’insicurezza dei voli

Negli ultimi mesi sono continuate le inabilità e i decessi di piloti a causa della campagna di vaccinazione Covid a mRNA. 600 piloti delle compagnie aeree statunitensi potrebbero essere inabili al volo. Il problema non è solo americano e visto che sembra già essere molto pericoloso prendere anche solo un autobus, qualche domanda me la porrei prima di acquistare un biglietto aereo…  Come se non bastasse, incredibilmente, nel video si afferma che le compagnie aeree stanno spingendo per la variazione delle regole che impongono il doppio pilota per mancanza di personale.

Fonte: https://www.bitchute.com/video/nEVveiZmVuDH/

 

Vladimir Putin: Alcuni motori di ricerca occidentali lavorano in modo selettivo e parziale, ignorando e “cancellando” la cultura russa

Durante una conferenza sull’intelligenza artificiale, il presidente russo ha dichiarato: “Penso che sappiate bene che alcuni motori di ricerca, per così dire, occidentali, così come alcuni modelli generativi, spesso lavorano in modo altamente selettivo e parziale, non tengono conto e a volte semplicemente ignorano e ‘cancellano’ la cultura russa”. “In parole povere, si sottopone alla macchina un compito creativo e questa lo risolve utilizzando solo l’insieme di dati in lingua inglese, quello che è conveniente e favorevole agli sviluppatori del sistema”, ha spiegato Putin. “Così un algoritmo di intelligenza artificiale sviluppato dai Paesi dell’Occidente collettivo può semplicemente indicare ai motori di ricerca che la Russia, la sua cultura, la sua scienza, la sua musica e la sua letteratura non esistono. Una sorta di “cancellazione” nello spazio digitale”.

Fonte: https://t.me/RossellaFidanza/41831

 

Vladimir Putin ha annunciato l’inizio di un nuovo capitolo nella vita dell’umanità con l’introduzione su vasta scala dell’intelligenza artificiale

Il presidente ha affermato che negli ultimi anni l’economia russa ha ampliato di 1,5 volte i campi di applicazione dell’intelligenza artificiale. Altre dichiarazioni presidenziali: L’intelligenza artificiale dovrebbe essere limitata alle aree che possono causare danni agli esseri umani. L’intelligenza artificiale non solo migliora la gestione, ma semplifica anche la vita quotidiana delle persone; è già sempre più utilizzata nel lavoro di diverse regioni; Il Fondo russo per gli investimenti diretti attrae attivamente coinvestitori in società di sviluppo nazionali, il che consente loro di entrare nei mercati esteri in Asia e Medio Oriente; L’intelligenza artificiale diventerà un assistente di medici, insegnanti, aiuterà a identificare le malattie a distanza, ma allo stesso tempo non sostituirà le persone viventi; È impossibile vietare lo sviluppo dell’intelligenza artificiale, il processo continuerà;  L’introduzione dell’automazione e dell’intelligenza artificiale creerà le condizioni per una rapida crescita dei redditi dei cittadini; Il governo presenterà presto un pacchetto di emendamenti alla Duma di Stato sulla conservazione dei dati personali.

Fonte: https://t.me/rgrunews/91406

 

Femminicidi e patriarcato

Il Prefetto Francesco Messina mette fine alla psy-op dei femminicidi e del patriarcato, dimostrando con i numeri che non vi è nessuna emergenza in corso: «I femminicidi in Italia, compreso quello di Giulia sono 40, non 105. E sono in diminuzione rispetto ai 51 dell’anno scorso» «Se andiamo a vedere i numeri di 10-15 anni fa i numeri erano altissimi e non se ne parlava». infatti, eppure negli scorsi anni non è scattata la fiction del patriarcato e della ri-educazione del “maschio” (termine dispregiativo per definire gli uomini) che stiamo vedendo oggi. Gli omicidi, di qualunque tipologia, in Italia vengono puniti dal Codice Penale. Il Prefetto Messina mette i numeri al loro posto e fornisce una spiegazione tecnica sull’esatto significato di “femminicidio”.

Fonte: padovaoggi.it 

 

 

Anche l’Estonia Sfida l’OMS: Respinto il Trattato Pandemico e gli Emendamenti al Regolamento Sanitario Internazionale

Il 22 novembre, undici membri del parlamento estone hanno inviato una lettera all’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), rifiutando categoricamente la proposta di accordo internazionale sulla preparazione e risposta alle pandemie, comunemente noto come “Trattato sulla Pandemia”, insieme alle modifiche al Regolamento Sanitario Internazionale (2005). La dichiarazione dei deputati estoni non è solo una rinuncia agli emendamenti del 2022, ma un rifiuto totale del Trattato Pandemico e delle modifiche al Regolamento Sanitario Internazionale, insieme alla negazione di ulteriori finanziamenti all’OMS. Kalle Grünthal, uno dei firmatari della lettera, ha reso pubblica la decisione su Facebook, sottolineando che l’Estonia ha detto “no” all’attuazione di misure forzate.

Fonte: https://newsacademy.it/news/2023/11/26/anche-lestonia-sfida-loms-respinto-il-trattato-pandemico-e-gli-emendamenti-al-regolamento-sanitario-internazionale/

 

Usare il denaro contante

Bankitalia, gli italiani continuano a preferire l’uso del contante Gli italiani preferiscono il contante, utilizzato per il 69% dei pagamenti totali. Una percentuale che mostra comunque un trend decrescente, visto che nel 2016 era l’86% e nel 2019 l’82%. Eppure preferiscono, se liberi di scegliere, gli strumenti di pagamento senza contanti. Sono invece il 26% del totale le transazioni con carte (13% nel 2016; 16% nel 2019) e circa il 4% con altri strumenti (1% nel 2016; 2% nel 2019) di cui il 2% con app mobile (trascurabile nelle precedenti rilevazioni). È quanto emerge da una ricerca pubblicata dalla Banca d’Italia: “Rapporto sugli atteggiamenti di pagamento dei consumatori in Italia”. In un confronto tra Paesi dell’Eurozona, l’Italia rimane ancora uno di quelli con la più alta dipendenza dal contante.

Fonte: https://www.agi.it/economia/news/2023-11-21/bankitalia-italiani-preferiscono-uso-contante-24073029/

 

L’AIFA si arrende in Tribunale

L’AIFA si arrende in Tribunale ed ammette che al momento della commercializzazione dei sieri al grafene non avevano nessun dato relativo all’efficacia e ai benefici Ricordiamo che “L’AIFA opera in autonomia, trasparenza ed economicità, sotto la direzione e la vigilanza del Ministero della salute e del Ministero dell’economia e delle finanze.” Ora, a parte che ci sarebbe da discutere sul fatto che un ente pubblico che si occupa di sanità, debba essere controllato e vigilato anche dal Ministero dell’Economia. Il motivo lo sappiamo, ma sorvoliamo. La domanda vera è la seguente: se l’AIFA è colpevole di avere “omesso” di essere priva di dati e di avere comunque dato il via libera alla commercializzazione dei tossici sieri, essendo questa sotto il diretto controllo dello Stato Italiano, non è una naturale conseguenza che quest’ultimo sia anch’esso imputato per tutti i devastanti danni che i sieri hanno prodotto successivamente? L’aggravante, per lo Stato Italiano, è quella di avere imposto un lasciapassare nazista, anche per lavorare, sulla base del nulla cosmico”.

Fonte lanuovabq.it 

 

Nelle scie chimiche il vaccino anti Covid: la testimonianza del fratello di un pilota italiano abilitato

Mi è giunta comunicazione diretta (e ve ne do conto per ciò che ho letto), circa il fatto che da circa un anno starebbero (preferisco usare il condizionale), rilasciando nell’aria delle scie chimiche vaccinali. Nel messaggio da me ricevuto si legge: “Le scie chimiche sono coperte da segreto di Stato. Da un anno stanno usando scie vaccinali per compensare la caduta delle vaccinazioni. Le case farmaceutiche hanno preso i vaccini che sarebbero scaduti ed hanno formulato una composizione per disperazione aerea. Sono scie piene di Trimetilalluminio che serve per trasportare velocemente l’aerosol a terra e sono tossiche per inalazione. Mio fratello è uno dei venti piloti italiani abilitati alla irrorazione delle scie chimiche vaccinali”. P.S. Avendo il sottoscritto (in qualità di giornalista), l’obbligo di legge di riservatezza, copertura e segretezza della fonte, non posso ovviamente pubblicare la foto del messaggio. L’art. 2 della legge n. 69 del 1963 stabilisce del resto che “giornalisti e editori sono tenuti a rispettare il segreto professionale sulla fonte delle notizie, quando ciò sia richiesto dal carattere fiduciario di esse”. Dunque (in virtù della gravità dell’informazione ricevuta), resto a disposizione della magistratura e chiedo di essere sentito da un magistrato o dalle forze dell’ordine affinché si possa far chiarezza in merito a questa vicenda.

Fonte: Davide Zedda Canale Telegram

 

Alimenti convenzionali tossici

È emerso che quasi il 40% degli alimenti convenzionali per l’infanzia analizzati in uno studio statunitense contenevano pesticidi tossici. Nessuno dei prodotti biologici campionati nell’indagine condotta dall’Environmental Working Group (EWG) senza scopo di lucro conteneva pesticidi. La ricerca ha esaminato 73 prodotti con almeno un pesticida su 22 – e molti ne mostravano più di uno. Secondo l’analista scientifico senior dell’EWG e il co-autore del rapporto Sydney Evans, le sostanze possono rappresentare un rischio particolare per la salute dei neonati e dei bambini piccoli, che sono “particolarmente vulnerabili” ai loro effetti dannosi. Ha descritto qualsiasi “residuo di pesticidi” negli alimenti per bambini come “altamente preoccupante”. 

Fonte: https://www.mirror.co.uk/news/us-news/baby-food-bombshell-nearly-40-31512983

 

NEW YORK TIMES: “Il ritmo di crescita dei morti a Gaza è superiore qualsiasi evento precedente

Persino il New York Times è costretto ad ammettere la natura genocida di ciò che sta accadendo a Gaza e ciò che sta per ricominciare mentre la tregua si avvicina alla fine. Ecco alcuni estratti dall’articolo: “Gli esperti dicono che anche una lettura conservativa delle cifre sulle vittime riportate da Gaza mostra che il ritmo di crescita delle vittime durante la campagna israeliana ha pochi precedenti in questo secolo. Tale ritmo è addirittura superiore ai momenti più sanguinosi degli attacchi guidati dagli Stati Uniti in Iraq, Siria e Afghanistan, che sono stati ampiamente criticati dai gruppi per i diritti umani. Paragoni precisi tra le vittime della guerra sono impossibili, ma gli esperti di vittime dei conflitti sono rimasti sconcertati da quante persone sono state uccise a Gaza – la maggior parte delle quali donne e bambini – e con quale rapidità. Secondo i conteggi delle Nazioni Unite sulle morti verificate di bambini nei conflitti armati, dall’inizio degli attacchi israeliani sono stati uccisi a Gaza più bambini che nelle principali zone di conflitto del mondo messe insieme durante tutto lo scorso anno, anche includendo la guerra in Ucraina. Secondo le stime delle Nazioni Unite, a Gaza sono già stati uccisi più del doppio di donne e bambini rispetto all’Ucraina dopo quasi due anni di attacchi russi. Dopo aver inizialmente messo in dubbio il bilancio delle vittime a Gaza, l’amministrazione Biden ora ammette che le cifre reali delle vittime civili potrebbero essere anche peggiori. Barbara Leaf, vicesegretario di Stato per gli affari del Vicino Oriente, ha dichiarato questo mese ad una commissione della Camera che i funzionari americani ritengono che le vittime civili siano “molto elevate, francamente, e potrebbe essere anche superiore a quanto citato”. “Va oltre qualsiasi cosa abbia mai visto nella mia carriera”, ha detto Marc Garlasco, consigliere militare dell’organizzazione olandese PAX ed ex analista senior dell’intelligence al Pentagono.

Fonte: https://www.nytimes.com/2023/11/25/world/middleeast/israel-gaza-death-toll.html

 

In nome del popolo italiano: giudice demolisce la campagna vaccinale

Il giudice ha definito la campagna vaccinale “approssimativa” e “basata su dati non affidabili”. Inoltre, riconosce che la parte offesa è chi doveva scegliere tra il «fornire un consenso al buio o subire significazioni limitazioni della propria libertà». Un’altra affermazione di importanza capitale che fa a pezzi il green pass. 

Fonte: https://lanuovabq.it/it/in-nome-del-popolo-italiano-giudice-demolisce-la-campagna-vaccinale

 

 

UN APPELLO ACCORATO AI GIOVANI da Elisabetta Frezza

27 novembre 2023 “Ragazzi, andate in piazza. Ma per liberare le vostre menti dai lager del pensiero unico” “… Prima di unirvi al coro (al chiasso) che si è raccolto a segnale, prendete uno per uno gli slogan che avete trovati già pronti da martellare sui social e da strillare nelle piazze e nelle scuole, e chiedetevi quale senso abbiano … Che vi stiamo servendo un mondo avvelenato e putrescente, è fuori di ogni dubbio. Che abbiate la voglia di risanarlo, è cosa buona e giusta … Ma questo straordinario potenziale di energia, insito in ognuno di voi, lo state dissipando in forme di obbedienza irriflessa che è il contrario esatto dell’antagonismo creativo, intelligente, a un sistema che vi vuole tutti succubi. Uguali. Devoti. Vi siete assuefatti, ormai, alle manifestazioni preconfezionate, addirittura agli scioperi farlocchi promossi da un’opaca istituzione autoritaria ma senza autorità. È una trovata geniale nella sua patente idiozia: lo sciopero, che incarna per antonomasia l’arma del soggetto debole contro il potere, è diventato il mezzo con cui lo stesso potere rastrella adepti per il suo tornaconto, regalando loro, in unica soluzione, tanto l’ebbrezza della (finta) trasgressione, quanto il comfort della piena approvazione sociale. Si tratta di quello stesso potere che non molto tempo fa, col pretesto di un’emergenza sanitaria, vi ha sequestrati, isolati, colpevolizzati e ricattati e voi però allora siete stati zitti, perché vi è mancato lo sparo del via e il suggeritore delle battute da mandare a memoria. … Certo, costa fatica cercare oltre l’apparenza, frugare dietro le parole d’ordine, indagare le cause e gli effetti di ciò che avviene intorno a voi. Ci vuole tempo, intraprendenza, buona volontà, e probabilmente strumenti che nessun “educatore” si premura più di fornirvi e dovreste conquistarvi da soli … Invece di combattere contro l’oppressione delle idee, vi concedete come carne da cannone alla più becera propaganda. È importante che realizziate presto l’inganno, perché anche voi siete chiamati, come i vostri padri e le vostre madri, a essere custodi della vita e della sua potenza creatrice …” Articolo completo (lettura consigliata): https://www.ricognizioni.it/ragazzi-andate-in-piazza-ma-per-liberare-le-vostre-menti-dai-lager-del-pensiero-unico/ 

 

Non restate in silenzio durante il genocidio

L’appello unitario di 14 università della Palestina al mondo accademico internazionale, affinché esprima una chiara posizione di condanna contro il genocidio condotto da Israele e l’occupazione dei terreni dei palestinesi dai coloni israeliani. Inoltre si chiede l’isolamento delle università israeliane, ritenute responsabili dei massacri in corso, indispensabili per il regime di oppressione coloniale e di apartheid, in virtù del loro contributo nello sviluppo degli armamenti e di dottrine militari, oltre all’elaborazione di quelle teorie che legittimano l’oppressione e lo sterminio dei palestinesi.

L’appello in italiano è consultabile qui: https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-non_restate_in_silenzio_durante_il_genocidio_lappello_unitario_delle_universit_palestinesi/8_51828/ 

 

OMS e Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda informerà l’OMS che non accetterà le modifiche ai regolamenti sanitari internazionali. Il governo neozelandese appena insediato non intende più farsi condizionare dalle risoluzioni delle Nazioni Unite o dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Secondo un accordo di coalizione con New Zealand First, il nuovo governo effettuerà un “test di interesse nazionale” prima di accettare qualsiasi accordo delle Nazioni Unite o proposto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. 

Fonte: https://expose-news.com/2023/11/28/new-zealand-government-will-inform-who-it/

 

LGBT in Russia

La Corte Suprema della Russia ha dichiarato il “movimento internazionale LGBT” un’organizzazione estremista e ne ha vietato le attività all’interno del Paese. La decisione entra in vigore subito dopo un processo a porte chiuse senza imputati e con il Ministero della Giustizia russo come parte civile. 

Fonte: https://www.disclose.tv/id/2n7hf9rfhi/ 

 

Bucha fu una messa in scena organizzata dall’MI6

Lo afferma Oleg Tsarev, che ha rivelato l’ordine di Londra venne eseguito dall’SBU e da gruppi guidati da esaltati nazisti, per sabotare una pace che conveniva a Mosca e Kiev, ma non certo alla NATO.

Leggi il mio articolo per  https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-i_sabotatori_della_pace_in_ucraina_e_la_verit_su_bucha_che_emerge_inesorabilmente/45289_51867/ 

 

Meloni a Cop28: “Stop al Radicalismo Ambientale, Serve una Transizione Ecologica Pragmatica”

La Meloni ha dichiarato che ciò che serve è una “transizione ecologica, e non ideologica”, mettendo in discussione la validità di approcci che potrebbero essere basati su convinzioni politiche piuttosto che su basi scientifiche concrete. L’agenda verde non dovrebbe essere un pretesto per perseguire un’ideologia, ma dovrebbe concentrarsi su soluzioni pratiche ed efficienti. La premier italiana ha enfatizzato l’impegno dell’Italia nel processo di decarbonizzazione in modo “pragmatico”, sostenendo un approccio “tecnologicamente neutro” e privo di “inutili radicalismi” sull’ambiente. Queste parole sembrano essere un attacco diretto alle correnti di pensiero più progressiste che promuovono soluzioni più drastiche per affrontare la crisi climatica.

Leggi l’articolo https://newsacademy.it/news/2023/12/02/meloni-a-cop28-stop-al-radicalismo-ambientale-serve-una-transizione-ecologica-pragmatica/ 

 

Israele sapeva

Le prove: documenti ufficiali USA dimostrano che Israele sapeva che Hamas (creatura al guinzaglio del Mossad) avrebbe attaccato un anno prima “A scriverlo è il New York Times sulla base di documenti, e-mail e interviste, aggiungendo che dirigenti dell’esercito e dell’intelligence israeliani liquidarono il piano come ambizioso, ritenendolo che fosse troppo difficile da realizzare per il movimento estremista.” MA guarda, i servizi di Intelligence più efficienti del mondo, Mossad (operazioni all’estero) e Shin Bet (sicurezza interna), hanno sottovalutato le minacce e non hanno messo in moto la potente macchina di intelligence per approfondire la questione e disegnare gli opportuni accorgimenti strategici. Ma certamente, e infatti noi che abbiamo l’anello al naso ci crediamo ciecamente. Ehi, guarda! C’è un asino che vola! 

Fonte: https://www.ansa.it/sito/notizie/speciali/guerra-in-medio-oriente/2023/12/01/israele-sapeva-dei-piani-di-hamas-un-anno-prima-degli-attacchi_3ee2ca06-b01d-47cb-ba92-7aa2615d4fc0.html

 

Il mondo incentrato sugli Stati Uniti sta per finire

Dmitry Peskov ha sottolineato che “c’è un’economia che segue gli Stati Uniti, questa è la Cina, ci sono economie emergenti con le loro richieste di risorse energetiche”. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov prevede la fine del mondo incentrato sugli Stati Uniti e l’inizio del periodo della varietà. “Il mondo incentrato sugli Stati Uniti sta volgendo al termine e il periodo di varietà si sta avvicinando, anche nelle relazioni economiche internazionali”, ha detto ai giornalisti. “Gli Stati Uniti sono l’economia più grande, ma non l’unica, e l’economia globale non si limita all’economia statunitense”, ha osservato Peskov. Ha sottolineato che “c’è un’economia che segue da vicino gli Stati Uniti, questa è la Cina, ci sono economie emergenti con le loro richieste di risorse energetiche”, aggiungendo che “il mondo è molto più diversificato di quello degli Stati Uniti”. Geoffrey Pyatt, vicesegretario di Stato americano per le risorse energetiche, ha dichiarato al Financial Times che Washington punta a dimezzare le entrate russe derivanti dal petrolio e dal gas entro la fine di questo decennio.

Fonte https://tass.com/politics/1714729?utm_source=twitter.com&utm_medium=social&utm_campaign=smm_social_share https://t.me/databaseitalia

News dal Network

Promo