Arval firma Memorandum di partnership europea con Byd

32 Visite

Siglato a Shenzhen, in Cina, alla presenza – fra gli altri – di Michael Shu, Managing Director di BYD Europe, e Alain Van Groenendael, Presidente e CEO di Arval, un Memorandum of Understanding fra la società specializzata in noleggio auto e soluzioni di mobilità e il gruppo cinese leader mondiale nella produzione di veicoli elettrici. 

Il MoU identifica alcune aree chiave di collaborazione tra Arval e BYD che mirano a supportare i consumatori privati nel passaggio ai veicoli elettrici e a fornire consulenza ad aziende internazionali e nazionali per accelerare le loro strategie di elettrificazione delle flotte, sia con passenger car e sia con veicoli commerciali, a cui si aggiunge lo sviluppo di nuove soluzioni energetiche che combinano veicoli elettrici, stoccaggio di energia e sistemi solari. I modelli di auto elettrici di BYD offrono ai clienti Arval un’ampia selezione tra cui scegliere, incoraggiando l’inserimento di veicoli elettrici all’interno delle car policy aziendali, supportando così la transizione verso veicoli ad alimentazione elettrica.

La transizione energetica – si ricorda in una nota – è parte del DNA di Arval con le prime attività che risalgono agli inizi degli anni ’90. La partnership con BYD rappresenta una delle principali iniziative per affrontare le sfide e accelerare l’elettrificazione delle flotte dei propri clienti, insieme a consulenza dedicata per sviluppare mobility policy in grado di supportare la transizione energetica come SMaRT (Sustainable Mobility and Responsibility Targets), che prevedono il ricorso a veicoli elettrici e a soluzioni complementari di mobilità come le biciclette e il car sharing; offerte complete che abbattono le barriere all’adozione dei veicoli elettrici, in particolare Arval Charging Services, un pacchetto che comprende una stazione di ricarica per ogni veicolo elettrico noleggiato, insieme alla card per il pagamento presso punti di ricarica e al programma di rimborso automatico dell’elettricità utilizzata dai veicoli noleggiati dai privati; e soluzioni basate sulla telematica come Arval Connect, dove la data intelligence viene utilizzata come guida per l’elettrificazione delle flotte. Con i dati raccolti da Arval Connect sul chilometraggio reale quotidiano dei veicoli, il tracciamento dei percorsi per tipologia di strada e viaggi, Arval Connect può facilmente identificare quali veicoli all’interno di una flotta possono essere elettrici.

Come sottolinea Van Groenendael “la transizione energetica delle flotte deve necessariamente svolgersi contestualmente all’evoluzione di un ecosistema completo composto da diversi attori (società di noleggio, OEM, produttori di batterie, fornitori di punti di ricarica, istituzioni…), che procedono nella stessa direzione per il raggiungimento di un obiettivo comune. Siamo lieti e orgogliosi di essere partner di BYD, una società costruita sul cambiamento e l’innovazione, e di aggiungere i loro veicoli elettrici al nostro portafoglio. I nostri clienti hanno bisogno di opzioni di qualità, accessibili e appetibili per le loro flotte e questo è quello che stiamo cercando di offrire loro”. Van Groenendael ha poi aggiunto: “In un mercato complesso e dinamico, sono fermamente convinto che, unendo le forze, Arval e BYD potranno facilitare il ricorso a veicoli elettrici sia per le aziende che per i consumatori privati”.

Michael Shu, Managing Director di BYD Europe, ha sottolineato: “BYD prende molto seriamente le collaborazioni e le partnership. Il Memorandum of Understanding con Arval è un’opportunità che conferma il nostro impegno a lavorare insieme per raggiungere il comune obiettivo di rendere la mobilità elettrica accessibile a tutti, dando ai clienti scelta e flessibilità, assicurando al contempo servizi premium”. Ha poi continuato affermando: “L’innovazione tecnologica avanzata nell’ambito dei veicoli elettrici unita all’esperienza di Arval nel noleggio a lungo termine creeranno una combinazione vincente. Questa partnership ci permetterà di offrire soluzioni competitive sia alle aziende sia ai privati”.

adnkronos

News dal Network

Promo