Navalny, causa della morte “ignota”: corpo non mostrato alla madre

68 Visite

La causa della morte di Alexei Navalny è “ancora ignota”. Kyra Yarmish, portavoce di Navalny all’estero, dal suo profilo X diffonde le informazioni raccolte nelle ultime ore dalla madre e dai legali del dissidente russo, morto venerdì in una colonia penale in Siberia. Alla madre di Alexey Navalny, Lyudmila Navalnaya, è stato impedito per il terzo giorno consecutivo l’accesso all’obitorio per vedere il corpo del figlio. “Uno degli avvocati è stato letteralmente cacciato”, scrive Yarmysh su X. “Quando al personale è stato chiesto se il corpo di Alexei fosse lì, non hanno risposto”, prosegue il post. Quindi l’ulteriore aggiornamento: “Il comitato investigativo ha detto alla madre e agli avvocati che le indagini sulla morte di Navalny sono state ampliate. Non è noto per quanto tempo durerà” l’indagine. “La causa della morte è ancora ‘indeterminata’. Mentono, prendono tempo e non lo nascondono nemmeno”.

Intanto oltre 300 persone sono state arrestate in Russia nelle ultime ore per aver reso omaggio al leader dell’opposizione. Lo riferiscono attivisti per i diritti umani, aggiungendo che sono stati mandati consigli di sicurezza ai russi che desiderano deporre fiori ai memoriali sorti in tutto il paese, da San Pietroburgo al nord-ovest fino a Magadan nell’Estremo Oriente. Memoriali per Navalny anche nella capitale Mosca e persino nella città di Luhansk, nell’Ucraina orientale, occupata dai russi. ”Portate con voi il passaporto. Conservate una copia del numero verde per i detenuti. Portatevi dell’acqua, un telefono completamente carico e un power bank”, si legge in un post. Lo staff di Navalny, che ora opera in esilio, si è anche offerto di pagare eventuali multe inflitte ai manifestanti. Restano misteri sulla morte del critico numero uno del presidente russo Vladimir Putin, sul suo corpo sarebbero stati trovati lividi compatibili con le convulsioni. Il corpo di Navalny non è ancora stato mostrato ai familiari.

adnkronos

News dal Network

Promo