Omicidio Cerciello, Elder aveva un cellulare in carcere

87 Visite

Finnegan Lee Elder – il californiano imputato, insieme Gabriel Natale Hjorth, nel processo bis per l’omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega, ucciso con 11 coltellate a luglio 2019 nel quartiere romano di Prati -, è stato denunciato per aver utilizzato in cella un cellulare che gli era stato prestato da un detenuto. Anche lui è stato denunciato. Il fatto è avvenuto nei giorni di Natale e Finnegan è stato scoperto dagli agenti della polizia penitenziaria. Il giovane americano stava parlando con la madre. Il processo bis, in Corte d’Appello a Roma, per l’omicidio è iniziato questa mattina. Il primo passo è stata la lettura della relazione introduttiva. Poi seguirà la calenderizzazione delle udienze. Il processo sarà poi rinviato.

agi

News dal Network

Promo