Calcio, Folorunsho conquista l’azzurro: dalla ripartenza con il Bari alla cresta con l’Hellas Verona

82 Visite

Motivo d’orgoglio e di grande soddisfazione per un giocatore che ha dato tutto per la maglia che ha indossato e che insieme è cresciuto per diventare una certezza calcistica del nostro paese. Michael Folorunsho è una delle più belle storie calcistiche di questo ultimo anno. Arriva tardi in Serie A perché compie un giro di prestiti enorme e fa fatica a confermarsi punto di riferimento, ma il Napoli ha scelto di puntare e credere nelle sue potenzialità. Il salto di qualità viene definitivamente compiuto nel suo secondo prestito al Bari, ma già nella sua seconda esperienza a Reggio Calabria aveva mostrato delle qualità interessanti. Ritornato in biancorosso diventa in poco tempo un elemento chiave del gruppo guidato da Michele Mignani e si rende protagonista della cavalcata clamorosa della squadra pugliese fino alla finale dei play-off persa al San Nicola per 0-1 contro il Cagliari. In quello scontro il centrocampista colpisce anche un palo, sfiorando il gol che sarebbe valso la Serie A per il Bari.

Ritornato dal prestito al Napoli, Folorunsho viene subito mandato all’Hellas Verona per confermare ulteriormente la sua crescita. In gialloblù trova una situazione complicata a livello dirigenziale, ma la sua forza e talento riescono ad emerge anche in una situazione così complicata. L’impegno e il sacrificio del centrocampista ex Bari (insieme a 4 gol e 1 assist) vengono ricompensati con la chiamata del ct della nazionale italiana Luciano Spalletti, che sceglie di portarlo negli Stati Uniti per le amichevoli contro Venezuela ed Ecuador.

Foto: La Bari Calcio

News dal Network

Promo