Il problema è l’antisemitismo

79 Visite

Sempre molto interessanti le riflessioni si Massimo Mazzucco che di seguito riportiamo.

Dopo che l’Università di Torino ha ritirato la propria partecipazione al bando del Ministero degli Esteri per una cooperazione con Israele, La Stampa di oggi titola: “Torino, Università senza pace. L’allarme del governo: preoccupa il clima antisemita”.

A Susanna Terracini – unico membro del senato universitario ad essersi opposto a questa decisione – viene concesso l’articolo di spalla, intitolato “Sbagliato interrompere i rapporti con Israele”.

Nell’articolo accanto, Salvaggiulo scrive che “Frange estremiste hanno egemonizzato le studentesse che da Torino hanno rotto il velo su prevaricazioni e molestie all’università”. Ed ecco che già si mescolano, nella mente del lettore, antisemitismo e molestie sessuali. Mentre il buon Galimberti – il nostro sociologo per tutte le stagioni – ci ricorda che “la tolleranza è possibile solo se ascolto l’avversario.

Se credo che possa allargare la mia visione del mondo”. Quindi, il problema è il clima antisemita. Il problema è la mancanza di tolleranza di chi non vuole ascoltare l’avversario. Ma una sola parola su cosa stia generando questo clima antisemita in tutto il mondo occidentale, nessuno la vuole spendere. Fino a prova contraria, è il massacro sistematico dei palestinesi, condotto in modo scientifico alla luce del sole da Netanyahu, che ha generato questo clima antisemita. Sono il genocidio da una parte, e l’inazione dei nostri governi dall’altra, a generare le proteste.

Ma, per i nostri media, l’unico problema su cui bisogna focalizzare l’attenzione è l’antisemitismo. Un po’ come la medicina allopatica, che cerca di curare il sintomo senza preoccuparsi di rimuovere la causa. In fondo è questa la nostra cultura. Non si capisce perché dovremmo aspettarci qualcosa di diverso.

Massimo Mazzucco è un regista, sceneggiatore e blogger italiano, gestisce dal 2003 il sito web Luogocomune.net, nel 2019 ha fondato con Giulietto Chiesa il canale di video in streaming Contro.tv ed è impegnato nella divulgazione di inchieste come quelle che contestano il rapporto della Commissione sugli attentati dell’11 settembre 2001, comprese le critiche alla versione ufficiale dell’attentato al Pentagono. Il suo lavoro spazia su vari argomenti di interesse internazionale, come l’assassinio di John F. Kennedy, la veridicità dell’allunaggio del 1969 e le scie chimiche.

News dal Network

Promo