Mosca: almeno 40 morti per un attentato in una sala concerti

138 Visite

Mosca, 22 marzo 2024 – Un commando di uomini armati ha aperto il fuoco durante un concerto nella sala concerti Crocus City Hall di Mosca, causando un attentato terroristico che ha provocato la morte di almeno 15 persone e il ferimento di altre 35, alcune in gravi condizioni.

L’attacco è avvenuto la sera del 22 marzo, poco prima dell’inizio del concerto del gruppo rock Picnic. Il commando ha sparato sulla folla indiscriminatamente, seminando il panico tra i presenti. Le forze di sicurezza russe sono intervenute tempestivamente, neutralizzando gli assalitori e evacuando i civili. Le autorità russe hanno classificato l’evento come un attentato terroristico. Al momento non sono stati identificati i responsabili dell’attacco, né è chiaro il movente.

Il presidente russo Vladimir Putin ha condannato l’attentato e ha promesso di assicurare i responsabili alla giustizia. La comunità internazionale ha espresso la sua condanna per l’attentato e ha offerto le sue condoglianze alle famiglie delle vittime. L’attentato di Mosca ha avuto una vasta eco sui media internazionali. La copertura mediatica si è concentrata sull’alto numero di vittime e sul possibile movente terroristico dell’attacco.

Le indagini

Le forze di sicurezza russe hanno avviato un’indagine sull’attentato. Le prime informazioni investigative suggeriscono che il commando fosse composto da almeno tre uomini, armati di kalashnikov e giubbotti antiproiettile. Le autorità stanno vagliando diverse piste investigative. La Russia ha chiesto anche chiarimenti e collaborazione agli Stati Uniti che nei giorni scorsi avevano lanciato all’ambasciata l’allerta per il rischio attentati in territorio russo.

News dal Network

Promo