Pa, Meritocrazia Italia: “Cronici ritardi nei pagamenti, istituire agenzia delle uscite”

58 Visite

“Ormai cronici i ritardi dei pagamenti della p.a. Ora i riflettori sono puntati su quelli a carico dei Ministeri, ma il problema è per certo più ampio. È un’occasione in più per far crescere il malcontento nei confronti di uno Stato che invece non si fa attendere quando deve incassare. Con grave vulnus per la fiducia dei cittadini e definitiva compromissione delle possibilità di leale collaborazione tra Istituzioni e privati. Alla base dei ritardi sono gli infiniti problemi posti dalla macchina burocratica”. Così in una nota Meritocrazia Italia.

“Sono noti i sistemi di controllo infiniti, complessi e per di più spesso inefficaci. Le procedure per l’autorizzazione e l’erogazione dei pagamenti sono complesse e richiedono l’approvazione di diversi dipartimenti, con impensabili rimbalzi da un ufficio all’altro. Si aggiunge la carenza di personale, che rallenta l’istruttoria delle pratiche e l’iter di erogazione delle somme. Non si contano gli errori formali nelle fatture, – continua Meritocrazia Italia – non conformi o non correttamente compilate, o nei documenti. Tutto insieme finisce per caratterizzare una pianificazione finanziaria carente e una cattiva gestione del budget a disposizione. Purtroppo l’attività della Corte dei Conti non aiuta, creando spesso un vero e proprio collo di bottiglia”.

“È vero che da ultimo i processi di pagamento sono stati digitalizzati e sono stati rafforzati i controlli per evitare frodi e approfittamenti, ma evidentemente questo non basta a garantire efficienza. Tanto che l’obiettivo di azzerare i ritardi entro il 2023 si è rivelato immediatamente irrealizzabile, e ora ogni buon proposito slitta al 2025. La questione non va sottovalutata. – prosegue Meritocrazia Italia – Non è soltanto un problema di legalità. Ne va del sostegno alle imprese e della stabilità economica complessiva, nonché della tenuta degli equilibri sociali e della solidità delle relazioni tra pubblico e privato”.

“La semplificazione delle procedure per l’autorizzazione e l’erogazione dei pagamenti è fondamentale per renderle più veloci e efficienti. Essenziale anche una pianificazione finanziaria più accurata, anche a livello di tesoreria, perché i Ministeri possano far affidamento su dati puntuali e veritieri. Proprio per affrontare al meglio questa sfida, che ha poco di inedito e che è già costata all’Italia diverse procedure d’infrazione dell’Unione europea, Meritocrazia Italia propone da sempre la costituzione di un’Agenzia delle Uscite, volta proprio a evitare i ritardi dei pagamenti della pubblica amministrazione e a garantire una gestione efficiente e trasparente dei flussi finanziari, assicurando tutela ai creditori dello Stato e promuovendo un ambiente economico più favorevole”, conclude Meritocrazia Italia.

adnkronos

News dal Network

Promo